Esperimenti su dischi HD DVD-R da Toshiba

Esperimenti su dischi HD DVD-R da Toshiba

Toshiba ha presentato un disco HD DVD-R con capienza di 30GB, assieme ad un nuovo processo produttivo con costi inferiori agli attuali processi impiegati per la realizzazione di DVD double layer

di pubblicata il , alle 16:24 nel canale Storage
Toshiba
 

In occasione dell'evento ISOM/ODS '05, tenuto presso lo Hyatt Regency di Waikiki Honolulu dal 10 al 14 Luglio, Toshiba Corporation ha presentato i risultati di registrazione e readout dell'HD DVD-R DL, il nuovo disco HD DVD-R della compagnia caratterizzato da una capienza di 30GB.

In seguito ad una conferenza stampa tenuta nel mese di maggio 2005, Toshiba ha rivelato i dettagli del prototipo. Assieme allo sviluppo di un dye organico per lo strato di registrazione, la compagnia ha inoltre approntato un processo produttivo che permette di ridurre i costi rispetto al precedente processo impiegato per la realizzazione di dischi DVD-R DL.

Per poter realizzare un disco HD-DVD double layer è necessario ridurre lo spessore dello strato di argento, situato in prossimità della testina ottica, in modo che il raggio laser possa raggiungere più facilmente il secondo strato (Layer 0). Lo strato di argento, oltre a riflettere il raggio laser, ha anche la funzione di dissipare il calore generato dal laser stesso.

Più lo strato di argento si assottiglia, più debole diventa l'effetto di dissipazione del calore e, per tale motivo, crescono le interferenze di calore tra le tracce attigue registrate. Toshiba è riuscita a risolvere questo problema inserendo un colorante organico ad elevata conducibilità termica. Si tratta di un colorante con polarità che aumenta man mano che si passa dallo strato inferiore a quello superiore e in grado di incrementare la riflessione del raggio laser.

Un processo produttivo 2P (fotopolimero) è impiegato per la realizzazione dello strato intermedio. Nei supporti double layer DVD-R degli stampi usa e getta di poliolefina sono utilizzati per trascrivere le concavità e le convessità dello strato di registrazione sul fotopolimero. Toshiba impiega uno stampo di spessore 0,6 millimetri di policarbonato modellato per iniezione. Il risultato è che il policarbonato una volta utilizzato per gli stampi può essere riutilizzato come substrato alternativo di ricambio.

Quasi contemporaneamente Philips ha mostrato gli ultimi sviluppi della ricerca nell'ambito Blu-Ray. Il team di ricerca ha annunciato il successo dei test sulle procedure di registrazione BD-R (Blu Ray Recordable).

A differenza dei dischi BD-RE (Blu-Ray Rewritable) che sono basati sulla tecnologia phase-change layer e alternativalmente all'utilizzo di uno strato di colorante, Philips ha proposto l'impiego di un doppio strato di rame/silicio. Il processo di scrittura consiste nella formazione di una lega CuSi contenente una proporzione del 25%-30% di silicio. Il risultato è una buona leggibilità e registrabilità ad alte velocità.

Philips ha effettuato i primi test di registrazione su supporti prodotti con rame e silicio a velocità da 1x a 7x (quest'ultima equivalente alla velocità 10x per i DVD e 30x per i CD). I risultati hanno indicato che il minor tempo di registrazione è tangibilmente praticabile ad una velocità di rotazione di ben 10800 giri al minuto. All'atto pratico, 25GB di dati possono essere, a velocità 7x, registrati in appena 14 minuti.

Fonte: CDRinfo

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

12 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
OverCLord20 Luglio 2005, 16:57 #1
Ho come l'impressione che la battaglia fra i due si vincera' sul tempo di masterizzazione: leggendo l'articolo il BD sembra gia' vincente: 14 minuti per 30 GB!!! Che spettacolo.
Ma magari sono un illuso e i primi masterizzatori saranno 1x, poi verranno i 2x e poi i 4x e poi i 7x ...
kalle7820 Luglio 2005, 16:57 #2
Perchè BD-RE per "Blu-Ray Rewritable" invece di BD-RW?

Il caos tra i vari formati non è già sufficiente???
OverCLord20 Luglio 2005, 16:58 #3
25 GB non 30 scusate!
freeeak20 Luglio 2005, 17:05 #4
sul fatto che che i primi masterizzatori saranno 1x ci puoi mettere la mano, perche si dovrebbero bruciare il mercato facendo uscire subito il 7x scusa eh ; )
Michelangelo_C20 Luglio 2005, 17:14 #5
Originariamente inviato da: freeeak
sul fatto che che i primi masterizzatori saranno 1x ci puoi mettere la mano, perche si dovrebbero bruciare il mercato facendo uscire subito il 7x scusa eh ; )

Come se poi questa cosa non fosse già accaduta per tutte le altre componenti PC in questi decenni..
Nemios20 Luglio 2005, 17:19 #6
Originariamente inviato da: kalle78
Perchè BD-RE per "Blu-Ray Rewritable" invece di BD-RW?

Forse perchè sulla tastiera la "E" è di fianco alla "W"?
Fx20 Luglio 2005, 18:38 #7
al di là dei test ho dubbi si vedrà mai un masterizzatore 7x... al max 6 o 8x
edivad8220 Luglio 2005, 21:40 #8
Originariamente inviato da: Nemios
Forse perchè sulla tastiera la "E" è di fianco alla "W"?

si chiamano RE e non RW
nickluck20 Luglio 2005, 23:31 #9
Ma che conto avete fatto?!? Il 7x equivale al 10x del DVD, ovvero circa 15 MB/s, ovvero 1/1600 di 25 GB, quindi 1600 secondi = 27 minuti.
Anche se, se il rapporto è 7:10, un BD dovrebbe durare in play 7 * 27= 180 minuti come minimo, il triplo di un DVD a solo 1,5 volte come bitrate.
ciax
mjordan22 Luglio 2005, 04:35 #10
Originariamente inviato da: freeeak
sul fatto che che i primi masterizzatori saranno 1x ci puoi mettere la mano, perche si dovrebbero bruciare il mercato facendo uscire subito il 7x scusa eh ; )


Già ... Ormai è risaputo che la tecnologia viene immessa sul mercato a poco a poco...

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^