Dopo SDHC ecco lo standard per le memorie SDXC

Dopo SDHC ecco lo standard per le memorie SDXC

Step evolutivo nel campo delle memorie di massa di dimensioni compatte, grazie alla pubblicazione delle specifiche delle nuove memorie SDXC

di pubblicata il , alle 08:45 nel canale Storage
 

SDXC

DPReview ci informa di una importante presentazione avvenuta al CES di Las Vegas nel campo delle memorie di massa di dimensioni compatte. Stiamo parlando ad esempio delle SDHC, Secure Digital High Capacity, utilizzate in una miriade di prodotti mobile come macchine fotografiche, videocamere, telefoni cellulari, lettori multimediali portatili ed altro ancora. Allo stato attuale lo standard SDHC prevede tagli fino a 32GB, che potrebbero risultare stretti fra non molto tempo, complice la miniaturizzazione dei chip memoria ed il contemporaneo abbattimento del prezzo per GB.

Ecco dunque che fra gli stand del CES di Las Vegas il consorzio SD rilascia le speficiche di quello che sarà lo standard che vedremo da qui a non molto tempo, che prende il nome di SDXC, Secure Digital Extended Capacity. Le nuove specifiche intendono segnare il limite di capienza molto più in là di quanto non sia oggi con le SDHC (32GB), portandolo addirittura a 2TB. Questo non significa che vedremo schede memoria con questi tagli nel breve periodo, ma che lo standard non avrà limitazioni per un bel po' di tempo.

Non solo: anche le specifiche in termini di transfer rate fanno ben sperare. Sotto questo aspetto si parla di interfaccia in grado di reggere fino a 104MB al secondo entro l'anno, con una roadmap che vede a fondo scala ben 300MB al secondo. Numeri, questi, più da Solid State Drive che da scheda memoria, che però pongono le basi per sviluppare schede memoria sempre più capienti e veloci.

I passaggi saranno ovviamente graduali, ma anche solo pensare di avere qualcosa di simile ad un SSD nel proprio cellulare o nella propria macchina fotografica digitale fa ben sperare, fosse anche fra qualche anno. Solo quattro o cinque anni fa sembrava assurdo arrivare ad avere 4GB nello spazio di un francobollo, eppure oggi sono schede molto diffuse, e costano una ventina di Euro.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

29 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
II ARROWS12 Gennaio 2009, 09:08 #1
Buono, almeno se ne staranno fermi per qualche anno invece di creare una nuova sigla ogni 9 mesi.
Leron12 Gennaio 2009, 09:31 #2
domanda importante: saranno compatibili con i dispositivi attuali semplicemente aggiornando il firmware, come è successo per le sdhc sulle reflex?
MaxArt12 Gennaio 2009, 09:53 #3
Ma che rottura di scatole... Lo standard SDHC potrebbe già tranquillamente arrivare a memorie da 2 TB, solo che è stato arbitrariamente limitato a 32 GB.
Spero solo che queste SDXC siano meccanicamente, elettricamente e logicamente (nel senso dell'archiviazione dati) compatibili con le SDHC e con i suoi lettori.
Xenogears12 Gennaio 2009, 09:53 #4
Non credo sia sufficiente un aggiornamento firmware in quanto è proprio un'evoluzione e un nuovo passaggio tra SDHC e SDXC e richiederà proprio un nuovo alloggiamento in ogni dispositivo hardware.
LuiVul12 Gennaio 2009, 09:57 #5
Dipende se il nuovo standard ha una nuova pedinatura e segnali elettrici diversi speriamo la pubblicazione dello standard.

Comunque quando saranno disponibili le 2Tera anche alla velocità massima ci vogliono due ore per un trasferimento totale. ma sarà bello avere una biblioteca con migliaia di video, foto e audio che non occupa niente, immaginate quando il prezzo sara decente avere un 20na di queste
trydent12 Gennaio 2009, 09:59 #6
Quindi tra qualche anno avremo un lettore mp3,foto,video etc con schermo da 3" e ci porteremo dietro 2Tb in un unghia ?

Ottimo anche per chi lavorando su file raw pesanti, avrà un'autonomia ben maggior di tante "schedine" SDCH da 16 o 32 Gb.

Ciao.
dotlinux12 Gennaio 2009, 10:03 #7
Speriamo che questa mossa faccia tornare almeno nelle reflex pro le cf come unico supporto possibile.
Rubberick12 Gennaio 2009, 10:04 #8
veramente comincio a pensare si fara' battaglia x la sostituzione delle schedine agli hd x la registrazione dei video ad alta def...
Bongio212 Gennaio 2009, 10:07 #9
Mi sa che il limite di 32GB sia dovuto al FS, si usa il FAT32 che ha come limite appunto 32GB per partizione e non avendo un s.o. "vero" non si può partizionare... Forse con un aggiornamento firmware si può arrivare a 64gb (usando cluster giganti, come il vecchio NT4.0).
Il nuvo limite di 2TB fa pensare che siano passati all'NTFS.........
LuiVul12 Gennaio 2009, 10:08 #10
Originariamente inviato da: Rubberick
veramente comincio a pensare si fara' battaglia x la sostituzione delle schedine agli hd x la registrazione dei video ad alta def...


Anche per i lettori di cd/dvd/blue-ray non ci sarà più ragione di esistere

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^