Dischi rigidi da 10TB con tecnologia SMR nel 2015 da Seagate

Dischi rigidi da 10TB con tecnologia SMR nel 2015 da Seagate

Attesi per il 2015 unità disco da ben 10TB da parte di Seagate, consapevole della grande richiesta di tagli sempre più capienti sul fronte server. La grande diffusione di Cloud e Big Data continua a creare una forte domanda

di Alessandro Bordin pubblicata il , alle 10:31 nel canale Storage
Seagate
 

Da tempo si sente parlare di Big Data e Cloud, due particolari fenomeni che puntano moltissimo su una grande capacità di archiviazione, se pensiamo all'infrastruttura necessaria per garantire i servizi ad essi associati. Pensiamo ad esempio ad un semplice aumento dello spazio offerto in cloud da una delle innumerevoli aziende che mettono a disposizione questo servizio: se per l'utente passare da 500GB a 2TB (per fare un esempio) è sicuramente un'ottima cosa, lato azienda significa mettere mano pesantemente a tutta l'infrastruttura di storage che deve essere molto più capiente rispetto alla situazione precedente.

Si può procederei due modi: la prima è aggiungere server storage, molti, andando però ad incidere pesantemente sui costi in quanto l'hosting nelle server farm non è certo a buon mercato, senza parlare della configurazione conseguente. La seconda è mantenere le macchine già presenti in server farm, sostituendo i dischi con altri più capienti. A volte gli aggiornamenti sono un mix di queste due cose, ma appare chiaro che i costi minori (ottenendo lo stesso risultato se non meglio) si hanno con la seconda soluzione. Un server con qualche anno sulle spalle poteva essere dotato di dischi di archiviazione da 2TB, passando a unità da 10TB automaticamente si va a quintuplicare lo spazio a disposizione.

Certo, non esistono ancora dischi da 10TB ma li vedremo già nel 2015: Seagate ha infatti dichiarato di volerli commercializzare nel corso del prossimo anno, adottando la tecnologia di scrittura SMR. Acronimo di Shingled Magnetic Recording, questa tecnologia differisce dalle altre già note ed utilizzate per un approccio quasi contrario: non si punta a scrivere dati su superfici sempre più piccole (col i rischio di incorrere nei problemi di smagnetizzazione e perdita dei dati), quanto sulla scrittura di aree più grandi ma parzialmente sovrapposte, come ad esempio le tegole di un tetto (Shingle significa infatti tegola).

Tecnicamente non vi sono problemi, se non quello di perdere un po' in fatto di performance visto che è lecito attendersi scritture e letture che devono essere più "attente". Seagate compenserà parte delle prestazioni perse per strada adottando un quantitativo maggiore di cache. Seagate comunque non sta lì a farsi troppi problemi, in quando questi dischi saranno utilizzati quasi esclusivamente come unità di storage e non certo come dischi di boot, motivo per cui non avere prestazioni al top non costituisce certo un problema primario.

Le unità Seagate da 10TB saranno realizzate sfruttando 6 piatti da 1,66TB ciascuno, ospitati in un form factor da 3,5 pollici. Non vi sono al momento altre informazioni in merito, anche se Kitguru indica la finestra temporale 2016-2017 per la commercializzazione di unità HARM, Heat Assisted Magnetic Recording, che garantiranno capienze ancora più elevate.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

26 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Darkon23 Dicembre 2014, 10:37 #1
Forte domanda che vale per pochi... anche pagando un cloud molto grande dall'Italia salvo poche città è praticamente impossibile sfruttarlo a dovere.

Anche dal punto di vista delle aziende pensare di fare upload e download da capannoni industriali spesso che a stento sono coperti da ADSL 8mbit è roba folle. Altri tipi di collegamento salvo industrie veramente grandi ha costi proibitivi.

Comunque ben vengano questi nuovi dischi se non altro si spera che gradualmente arrivino anche tagli maggiori per il settore consumer che non fanno mai male.
gd350turbo23 Dicembre 2014, 10:52 #2
Un paio di questi e sono a posto per molti anni !

roccia123423 Dicembre 2014, 12:23 #3
Era ora che si schiodassero un po' le capacità degli hdd...
Hanno passato ANNI a darci aumenti con il contagocce.
Finalmente è all'orizzonte un bel raddoppio, e anche a poca distanza (temporale) dalla presentazione dei dischi da 5/6 TB.
Se contate che il primo disco da 3TB risale al 2010...

Comunque, tre di questi dischi da mettere in raid 5 e sarei aposto per taaaanto tempo per quanto riguarda lo storage.
Peccato che costeranno una fucilata...
calabar23 Dicembre 2014, 14:38 #4
Beh dai è andata bene, pensavo avrebbero ficcato 10 piatti in un solo hard disk, invece sono "solo" sei.
Ad ogni modo questi sono passaggi intermedi in attesa di HAMR, se si decidono ad implementarla davvero.
ginogino6523 Dicembre 2014, 20:48 #5
Veramente hd con questa tecnologia di seagate sono già in commercio da questo mese, in italia dovrebbero arrivare a gennaio, ma il disco più grande e da 8tb, il prezzo poi dovrebb essere equivalente di un red da 6tb.
Micene.124 Dicembre 2014, 13:10 #6
a me basta il 4.5 TB da tre piatti, rigorosamente a bassi regimi...io lo farei pure a 4200 rpm...dio solo quando lo vedremo a prezzi umani
raven5426 Dicembre 2014, 21:04 #7

Dov'è la novità ?

HGST divisione di western digital, già commercializza dischi da 8TB con tecnologia tradizionale PMR, ovunque, e da tempo ha annunciato un 10TB con tecnologia SMR. Già in campionatura tra l'altro.
Davis527 Dicembre 2014, 22:52 #8
beh... io non ci vedo niente di miracoloso... la crescita di capienza e' a tutto vantaggio di noi utenti...

io ho preso pochi giorni fa un WD Green 6TB a prezzi impensabili solo un anno fa... e l'ho affiancato ad altri due interni da 3tb, per un totale di 12TB, che fino a qualche anno fa richiedeva un rack da centrale nucleare...
(senza contare i due ssd di boot e swap ovviamente)

e non scarico divx!!! Solo file della d800...

roccia123428 Dicembre 2014, 08:51 #9
Originariamente inviato da: Davis5
beh... io non ci vedo niente di miracoloso... la crescita di capienza e' a tutto vantaggio di noi utenti...

io ho preso pochi giorni fa un WD Green 6TB a prezzi impensabili solo un anno fa... e l'ho affiancato ad altri due interni da 3tb, per un totale di 12TB, che fino a qualche anno fa richiedeva un rack da centrale nucleare...
(senza contare i due ssd di boot e swap ovviamente)

e non scarico divx!!! Solo file della d800...


Spero tu abbia almeno un backup.
Già avere 12 tb senza alcun tipo di ridondanza è molto, motlo pericoloso.
angelot28 Dicembre 2014, 11:30 #10
Ok, HD sempre più capienti, ma... l'affidabilità? la robustezza? la durata? sei mesi e poi crack!?

Esiste un HD anche solo da 1Tb che però garantisca una durata lunga... almeno dieci anni (uso medio-leggero)?

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^