Da Patriot SSD sempre più veloci, ma volendo anche con i LED

Da Patriot SSD sempre più veloci, ma volendo anche con i LED

Patriot incarna con i propri nuovi prodotti i due trend evidenziati al Computex 2019 nel settore degli SSD: interfaccia PCI Express 4.0 e versioni dotate di illuminazione con LED RGB

di pubblicata il , alle 11:01 nel canale Storage
PatriotAMDRyZen
 

Due novità hanno caratterizzato il settore degli SSD in un po' tutti i produttori impegnati: l'implementazione di illuminazione LED RGB in alcuni modelli destinati ai videogiocatori e ai più appassionati, accanto allo sviluppo di soluzioni basate su interfaccia PCI Express 4.0.

Patriot, con la propria gamma di soluzioni Viper, è tra questi produttori: nell'immagine è raffigurato il nuovo modello che abbina controller Phison E16 a interfaccia PCI Express 4.0, con 4 linee che offrono una elevata velocitò di trasmissione dei dati. la risultante sono velocità di lettura sequenziale dei dati di poco inferiori a 5000 MB/s, con un dato in scrittura che invece arriva a 4000 MB/s. Per questi modelli Patriot propone capacità di 512GB, 1TB e 2TB: disponibilità prevista a partire dal terzo trimestre 2019, con prezzi che al momento non sono stati ancora comunicati.

Per sfruttare al meglio gli SSD PCI Express 4.0 è ovviamente necessaria una piattaforma hardware compatibile con questa interfaccia: l'attesa è quindi per i processori AMD Ryzen 3000 oltre che per le schede madri basate su chipset AMD X570, queste ultime mostrate in grande quantità al Computex dai vari produttori. Quello che da subito si può ottenere è invece un SSD dotato di illuminazione con LED RGB: una caratteristica puramente estetica che sembra però essere sempre più ricercata dai consumatori. O quantomeno questo è quello che sperano i produttori, così da meglio segmentare la propria offerta di prodotti sul mercato.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

0 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^