Da Broadcom compatibilità Blu-ray e HD-DVD

Da Broadcom compatibilità Blu-ray e HD-DVD

Broadcom propone quella che potrebbe diventare la soluzione alla guerra fra standard in atto da anni fra Blu-Ray e HD-DVD, presentando un chip compatibile con entrambi gli standard

di Roberto Colombo pubblicata il , alle 15:35 nel canale Storage
 

L'eterna guerra fra lo standard Blu-ray e HD-DVD, sostenuti rispettivamente da colossi del calibro di Sony e Toshiba e relativa cordata di aziende, è stata fino ad oggi caratterizzata da una posizione di stallo. Se Blu-ray è visto di buon occhio dalla maggior parte delle aziende attive nell'elettrronica di consumo, HD-DVD sembra invece far gola ad una cateogia di aziende tradizionalmente legate al mondo informatico, su tutte Microsoft e Intel.

La poca gestibilità dei contenti Blu-ray, come l'impossibilità di spostare il contenuto dal supporto ottico ad un hard disk, per esempio, poco preoccupa le aziende cinematografiche, ritenendo più che sufficiente la fruizione del contenuto direttamente da un lettore da tavolo, come è stato finora.

Il mondo informatico invece da tempo propone soluzioni Home Theatre PC, in cui lo spostamento dei contenuti e relativo accentramento in un server casalingo sono la base per poter realizzare i progetti di anni di studi. HD-DVD sembrerebbe in grado di rispondere a queste esigenze.

Difficile se non impossibile per il potenziale cliente ipotizzare la pur minima preferenza per l'uno o l'altro, non potendo sapere a priori quale dei due prenderà piede.

Il problema però sembra giunto ad una inattesa soluzione, grazie all'intervento di un'azienda esterna, Broadcom.

Broadcom infatti ha colto l'occasione del CES di Las Vegas per annunciare la realizzazione di un chip di decodifica compatibile con entrambi i formati, più quelli attualmente utilizzati sui comuni DVD. Ciò permetterà di realizzare unità di riproduzione e masterizzazione in grado di leggere supporti Blu-ray, HD-DVD e DVD comuni, a patto che le aziende adottino il nuovo chip all'intero dei propri apparecchi.

Broadcom

Indicato con il nome di BCM7411D, il chip di Bradcom infatti supporta la decodifica di formati H.264 e VC-1, oltre all'MPEG-2 anche ad alta risoluzione.

Adesso rimarrà da vedere se e chi deciderà di adottare tale chip, e se sarà più forte l'orgoglio o la ragione.

Fonte: Broadcom

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

84 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
vincino04 Gennaio 2006, 15:39 #1
Ma oltre al chip nn ci sono differenze anche a livello di ottica tra i due formati?
dins04 Gennaio 2006, 15:40 #2
ok....resta solo da fare l'unità ottica doppia testina....
poi sarà il mercato in automatico a decretare la vincita dei dispositivi di lettura "dual"....
danyroma8004 Gennaio 2006, 15:46 #3
beh, se è vero che i bluray non permetteranno di rivesare alcun dato sull'hard disk, credo che ad averla vinta saranno i piu' potenti ossia le major del software e l'hd-dvd.

A conferma di cio' la notizia apparsa ieri su dinoxpc.it :
microsoft vista supporterà solo hd-dvd, produttori che vorranno costruire lettori blu-ray compatibili con vista, dovranno pagare una sorta di tassa a microsoft.

ecco il link: http://www.dinoxpc.com/News/news.as...9&What=News
OverClocK79®04 Gennaio 2006, 15:50 #4
se questo chip permetterà di leggere tutto
credo che i primi che lo implementeranno in una unità ottica faranno un affare.
Alla fine sarà qualche produttore esterno alla vicenda che vorrà fare $ a palate
e che non ha interessi nell'uso di 1 o altro standard.
Tipo che ne so, ASUS & C

poi come al solito la diffusione di uno standard è dato dal gradimento
e dalle sue limitazioni
sebbene il BR sia migliore su carta
offre troppe limitazioni all'utente.
Poi se M$ lo sega così sarà ancora più dubbia la sua diffusione.

BYEZZZZZZZZZZZ
OverCLord04 Gennaio 2006, 15:56 #5
Bene questo pone le basi per una situazione simile a quella che si era creata con il DVD+ - R!!!
Ottima cosa per noi utenti che potremo scegliere da quale formato leggere i contenuti e non accettare la scelta della SONY!

Alessandro Bordin04 Gennaio 2006, 16:12 #6
Originariamente inviato da: danyroma80
beh, se è vero che i bluray non permetteranno di rivesare alcun dato sull'hard disk, credo che ad averla vinta saranno i piu' potenti ossia le major del software e l'hd-dvd



Insomma...

Le major di produzione Hollywoodiane sono MOLTO più potenti di Microsoft e Intel messe insieme. Noi siamo abituati al mondo informatico, ma credimi, i più potenti sono i sostenitori del Blu-ray, e anche di alcune grandezze.
Cosimo04 Gennaio 2006, 16:16 #7
Ma vedo che non supporta il 1080p...
Che razza di chip è?
Pistolpete04 Gennaio 2006, 16:27 #8
Esatto, niente 1080p??!!?!?
danyroma8004 Gennaio 2006, 16:29 #9
Originariamente inviato da: Alessandro Bordin
Insomma...

Le major di produzione Hollywoodiane sono MOLTO più potenti di Microsoft e Intel messe insieme. Noi siamo abituati al mondo informatico, ma credimi, i più potenti sono i sostenitori del Blu-ray, e anche di alcune grandezze.


sì ma se tutti i pc/portatili a partire da fine 2006 usciranno di serie con hd-dvd perchè vista supporterà solo quello e considrando quanti sono i pc al mondo, non ci sarà play3 che controbilanci il numero.
diabolik198104 Gennaio 2006, 16:30 #10
Originariamente inviato da: Alessandro Bordin
Insomma...

Le major di produzione Hollywoodiane sono MOLTO più potenti di Microsoft e Intel messe insieme. Noi siamo abituati al mondo informatico, ma credimi, i più potenti sono i sostenitori del Blu-ray, e anche di alcune grandezze.



Mi sa che hai preso un abbaglio. Come potere Microsoft e Intel sono di svariate volte più potenti di tutte le Major cinematografiche. Basta vedere la capitaliazzazione della sola MS per rendersi conto di che colosso si sta sfidando, senza contare che in circolazione ci sono più PC che lettori da tavolo (in cui includo anche PS2), senza dimenticare poi gli altri due colossi che sono Intel e Toshiba. Aggiugni poi che tutte le Major cinematografiche stanno attraversando un periodo non proprio florido, le difficoltà degli Studios hollywoodiani... e la frittata è fatta.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^