Compact Flash a 66 MB al secondo

Compact Flash a 66 MB al secondo

La nuova revisione 3.0 dei dispositivi compact flash aumenta il throughput dei dati ed introduce il supporto alla modalità DMA

di pubblicata il , alle 15:38 nel canale Storage
 

La Compact Flash Association ha approvato la versione 3.0 delle specifiche CompactFlash, incrementando il throughput dei dati a 66 MegaByte al secondo e aggiungendo il supporto alla modalità DMA. Gli attuali chip flash riescono a raggiungere un throughput di 12 MB al secondo.

Il supporto DMA (Direct Memory Access) dovrebbe incrementare le prestazioni e ridurre il consumo energetico dal momento che permette al dispositivo di storage (la card CF) di comunicare direttamente con la memoria centrale della periferica al quale è connesso senza l'intervento del processore, riducendo quindi il tempo dell'operazione e il carico di lavoro sul processore. La nuova versione delle specifiche include i modi UltraDMA 33 e Ultra DMA66

La Compact Flash Association sta inoltre incoraggiando l'adozione del supporto ai filesystem FAT12, FAT16 e FAT32 per tutti i dispositivi CompactFlash. Attualmente la maggior parte delle card utilizzano la modalità FAT16, ma tale modalità supporta solamente capacità fino a 2,2GB, quando attualmente sono disponibili già schede da 6GB di memoria.

Fonte: Infosync

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

21 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
marck7728 Settembre 2004, 15:47 #1
Ottimo!! 66MB al secondo sono meglio di qualsiasi hard disk IDE o SATA in circolazione, specie di quelli dei portatili. Non sarebbe male se cominciassero ad uscire portatili equipaggiati di pseudo-CompactFlash al posto dell'hard disk.. magari più grandi di 6 GB ovviamente.. Però la tecnologia, SENZA PARTI IN MOVIMENTO e totalmente silenziosa, è sicuramente interessante nel mondo laptop, costi permettendo...
Wonder28 Settembre 2004, 15:58 #2
Peccato che:
1 - 66 Mb sia il limite teorico massimo (che mai nessuna periferica raggiunge)
2 - una compact flash la leggi con un lettore USB (di solito) che è piantato sui 40 Mb/sec a volerla dire tutta
3 - a quando i dispositivi che utilizzano questo nuovo formato di connessione?
Genesio28 Settembre 2004, 16:14 #3
Originariamente inviato da marck77
Ottimo!! 66MB al secondo sono meglio di qualsiasi hard disk IDE o SATA in circolazione, specie di quelli dei portatili. Non sarebbe male se cominciassero ad uscire portatili equipaggiati di pseudo-CompactFlash al posto dell'hard disk.. magari più grandi di 6 GB ovviamente.. Però la tecnologia, SENZA PARTI IN MOVIMENTO e totalmente silenziosa, è sicuramente interessante nel mondo laptop, costi permettendo...


Già solo che bisogna vedere se i 66 MB al secondo sono nominali come quelli dei dischi o effettivi. Perchè gli hd ufficialmente arrivano ben oltre...al doppio.
E poi ai costi attuali un portatile con cf al posto dell'hd costerebbe un bel 30-40 mila euro...forse un po' troppo. Ma un giorno ci sarà! a spanne tra un bel 3-4 anni imho...
Max Power28 Settembre 2004, 16:14 #4
Soprattutto costeranno un okkio della testa:

Tecnologia N-MOS o C-MOS = 1 transistor x ogni bit.

Ammazza 6 gb!!!!
Cimmo28 Settembre 2004, 16:40 #5
Ottimo un cavolo, se hanno la FAT come filesystem non si paga anche la mazzetta a M$?
HexDEF628 Settembre 2004, 16:48 #6
non comprendo l'uso della fat in quanto:
- non e' libera e quindi si devono pagare mazzette a microsoft
- non e' studiata apposta per questi sistemi (ci sono filesystem studiati apposta per funzionare su certi dispositivi che sono liberi da gabelle varie)
- e' nota per i suoi problemi di perdite dati e frammentazione (dovremmo defraggare pure le memory card?!?!)

Boh!
idum28 Settembre 2004, 16:49 #7
Le Compact Flash sono meccanicamente compatibili con gli slot PC Card, e quindi hanno nominalmente un bus potenziale di comunicazione delle PCI. Il fatto che la maggiorparte dei lettori e' USB e' solo dovuta a una scelta strategica in quanto sulle macchine desktop gli slot PCCard non esistono.
Il costo di una Compact Flash non è così elevato e dipende molto dall'attuale mercato in cui le applicazioni con le CF (o con altre forme di memorie flash) sono relativamente scarse (in pratica solo per le macchine fotografiche e limitatamente per gli MP3), e il conseguente mercato non presenta una sufficiente economia di scala. Anche coei', però, negli ultimi 2 anni il costo di una CF da 1GByte e' passata da circa € 1000 a € 131.60 (prezzo eprice, quindi neanche ottimizzato). Se dunque non sarà possibile in breve avere un sistema completamente con memorie flash su desktop replacement, pensare a un HD CF da 10GB montato su un sistema ultraleggero e a basso consumo non sara' certo impossibile.
*ReSta*28 Settembre 2004, 16:50 #8
Originariamente inviato da Wonder
2 - una compact flash la leggi con un lettore USB (di solito) che è piantato sui 40 Mb/sec a volerla dire tutta


NO!! esistono adattatori ide che ti consentono di usarla come hd
jok28 Settembre 2004, 18:36 #9
Sicuri che sono 66 Mbyte/sec e non 66 Mbit/sec?
La mia attuale memoria flash da 512Mb con chip Samsung legge a poco più di 1 Mbyte al secondo ovvero circa 12 Mbit/sec indicati...

Ciao,
Jok
GiovanniGTS28 Settembre 2004, 20:26 #10
Fonte: Infosync
The Compact Flash Association has approved version 3.0 of the CompactFlash specification, increasing throughput to 66 Megabytes per second and adding support for DMA. Current flash chip technology maxes out at 12 megabytes per second, so the I/O of the data bus is no longer a bottleneck. Direct Memory Access (DMA) support should also improve performance and reduce battery life, as it allows the storage device (the CF card) to talk directly to the host device's RAM without going through the processor, reducing the time and power load on the processor. The new version of the specification uses UltraDMA 33 and UltraDMA 66 interface modes, both originally developed for IDE hard disks in desktop computers, to achieve higher data throughput using existing and vetted designs.

Si parla di Megabytes e di UltraDMA 66, quindi penso che le velocita', almeno nominali, siano quelle riportate!

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^