Blu-ray, dischi da 200 GB e nuove velocità mostrate al CEATEC

Blu-ray, dischi da 200 GB e nuove velocità mostrate al CEATEC

Diverse le novità che giungono dal Giappone riguardanti lo standard Blu-ray, mostrate nel corso del CEATEC di Tokio ed in grado di mostrare la via che lo standard seguirà nel futuro

di Alessandro Bordin pubblicata il , alle 10:25 nel canale Storage
 

Tokio ospita ogni anno una fiera molto particolare chiamata CEATEC, nella quale i produttori, soprattutto nipponici, mostrano al pubblico e agli operatori nuove tecnologie e apparecchi in fase di prototipo che con buona probabilità saranno adottati nel futuro a breve e medio termine. Una fiera molto interessante insomma, soprattutto considerando che la terra del Sol Levante riveste un ruolo di primo piano in fatto di innovazione tecnologica unita a realtà aziendali attive nel mondo dell'informatica e dell'elettronica di consumo.

Proprio al CEATEC si stanno mostrando alcune interessanti novità riguardanti il pianeta Blu-ray, standard fortemente voluto da Sony e supportato da una galassia di piccole e grandi aziende. Fra queste si è fatta notare TDK, che ha mostrato un prototipo di supporto Blu-ray a 4 layer da ben 100 GB, ottenuti grazie ad una tecnica di realizzazione differente rispetto a quelle utilizzate per la realizzazione di dischi di pari capacità già visti in passato.

Ogni singolo layer del nuovo supporto di TDK è in realtà un dual layer Cu/Si (Rame/Silico) che, una volta a contatto con il raggio laser in fase di registrazione, permette di marcare la traccia in modo netto e di risultare così molto differente rispetto alle zone lasciate intatte. Questa sequenza di zone marcate e non formano di fatto l'informazione archiviata su disco; una connotazione netta della superficie del singolo layer permette la sovrapposizione di più strati senza correre il pericolo che il lettore venga tratto in inganno attraversando i diversi strati, a patto ovviamente di disporre di un raggio in lettura di sufficiente potenza.

Grazie all'abbinamento della nuova modalità di realizzazione di supporti, TDK ha inoltre annunciato di avere allo studio media Blu-ray da 200 GB, anche se in questo caso la potenza del laser richiesta è risultata essere decisamente superiore rispetto a quella utilizzata nei modelli commerciali. TDK ha inoltre dichiarato come i propri supporti da 25, 50 ed in futuro 100 GB saranno compatibili con velocità in lettura e scrittura di 6x; scrivere un disco da 25 GB a questa velocità, non ancora ratificata dal consorzio Blu-ray, richiederà circa 16 minuti.

Hitachi dice invece la sua in fatto di lettori, annunciando un lettore in grado di leggere, guarda caso, supporti a 4 layer Blu-ray da 100 GB. Il problema sottolineato da Hitachi è quello di mettere nelle condizioni il lettore di riconoscere i singoli strati senza nessuna difficoltà, condizione ovviamente indispensabile alla commercializzazione del prodotto. Stando a quanto riportato da CDRInfo, la strada scelta sembra essere quella più semplice, basata sulla distanza fisica dei singoli layer dall'unità ottica laser, la cui potenza viene adeguata di conseguenza.

A questo riguardo Hitachi ha annunciato come una delle tecniche preferenziali per la realizzazione di lettori e masterizzatori Blu-ray multi-layer sarà proprio nell'adeguamento della potenza del laser, che potrebbe essere anche 10 volte superiore a quella attuale, soprattutto in caso di lettura di strati profondi come per esempio nei supporti a otto strati dei dischi Blu-ray da 200 GB. Data prevista per la realizzazione commerciale dei prototipi? Anno 2009, anche se con buona probabilità tutto è legato alla diffusione dello standard nel lasso di tempo che ci separa da questo termine.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

46 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Paganetor05 Ottobre 2007, 10:28 #1
insomma, dovrebbe essere uno standard ma ogni volta che aggiungono un layer o ne cambiano la composizione ci vuole un laser diverso e quindi bisogna cambiare lettore?
Defragg05 Ottobre 2007, 10:42 #2
Originariamente inviato da: Paganetor
insomma, dovrebbe essere uno standard ma ogni volta che aggiungono un layer o ne cambiano la composizione ci vuole un laser diverso e quindi bisogna cambiare lettore?


Mi sà proprio di si, quello che mi lascia perplesso è la resistenza ai graffi di questi dischi. Con così tanti strati mi pare inevitabile incorrere a una grande delicatezza del supporto.
Marcel34905 Ottobre 2007, 10:55 #3
Ricordo pochi mesi fa la notizia di HD-DVD multi-strato da 50/60GB, se non sbaglio...
Ora Blu-Ray da 200GB: è solo una gara d'immagine...inevitabile!

Per la serie "io ce l'ho più capiente"!!
Feidar05 Ottobre 2007, 11:06 #4
Di certo un supporto ottico non puoi qualificarlo in base a quanti secondi impieghi a prepararti un caffé.
Il supporto di Hitachi supera ampiamente un mio hd, e due di essi li superano abbondantemente entrambi quelli che mi ritrovo attualmente nel case.

Non oso immaginare che giochi millenari potremmo avere con questa tecnologia, oltre a qualità video inarrivabile attualmente.
supermauri8305 Ottobre 2007, 11:18 #5
Che peccato vedere tutte ste risorse sprecate... nell'era dell' ipod, delle memorie flash, dei dischi ssd, delle pennette usb e chi + ne ha + ne metta stanno ancora a lavorare sui supporti ottici? Tra un paio di anni pure il tosta pane avrà le porte usb e il lettore di memory card quindi sec me sta corsa al bluray hd dvd è già persa in partenza, perchè ora che si abbassano i prezzi, nei cereali al posto di metterti il cd del giochino di turno ti ci mettono la pennetta o la memory card.
lothlorien05 Ottobre 2007, 11:18 #6
beh non capisco questo lamentarsi sul fatto del supporto a nuovi formati..quando usci il dvd dl scusate ma era già tutti compatibili?non mi pare proprio...ovvio che un'innovazione abbia esigenze sue..e cmq non c'è scritto che devono farli apposta..e sorpattutto non siamo ancora in un momento in cui vi è già grande diffuzione e risulta obbligatorio cambiare tutto..
ancora non se ne vedono in giro molti di lettori perciò quando ci sarà l'ondata di massa saranno pronti.

per quanto riguarda la delicatezza leggevo un'articolo su PCpro di questo mese che spiega come tdk abbia preparato una plastica apposta che risulterebbe essere anche + resistente dei normali dvd quindi credo non ci sia nulla da preoccuparsi..basterà la solita cura che si da a questo tipo di supporti..

cmq ora capisco bene il motivo per cui la hanno voluto che le tracce fossero + sottili e vicine alla superficie..evidentemente non fanno le cose a caso..
MenageZero05 Ottobre 2007, 11:19 #7
mah attualmente sarebbe molto più bello se ci fossero novità che inizino a far intarvedere all'orizzonte una diinuzione del costo all'utente finale dei lettori/masterizzatori nonché dei supporti, anziché evoluzioni su evoluzioni di standard che ancora sono molto lontani dall'essere tali de facto quantomeno come supporto per storage (ma ancora in fondo anche come supporto read-only per il multimedia, ps3 apparte) personale;

di questo passo hd-dvd e BD sembrano più voler rimanere materiale per il fronte professionale/industriale nella distribuzione contenuti su supporto read-only, che voler veramente soppiantare in toto il dvd
Monkey-d-Rufy05 Ottobre 2007, 11:20 #8
Nn credo che bisognerà cambiare lettore....alla fine sono sempre bluray da leggere cambia solo la potenza di scrittura.....almeno credo^^
desmacker05 Ottobre 2007, 11:28 #9
Originariamente inviato da: Defragg
Mi sà proprio di si, quello che mi lascia perplesso è la resistenza ai graffi di questi dischi. Con così tanti strati mi pare inevitabile incorrere a una grande delicatezza del supporto.


Quoto.
L'aumento della potenza del laser (10 volte superiore ) non è poi una buona soluzione,così potente poi sembra quasi un'arma.
Passi per Dual-Layer,ma oltre si rischia di avere un disco che non ha molta resistenza ai graffi.
melomanu05 Ottobre 2007, 11:28 #10
probabilmente basterà aggiornare il fw dei futuri lettori/masterizzatori br per calibrare la potenza necessaria del laser a legger i vari strati, senza cambiare lettore..

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^