Altri dettagli sugli SSD Samsung 840 EVO

Altri dettagli sugli SSD Samsung 840 EVO

Controller MEX, Turbo Write e alcuni accorgimenti per l'operatività anche in situazioni di calore eccessivo sono inclusi nei nuovi SSD Samsung consumer. Ecco qualche dettaglio

di pubblicata il , alle 11:16 nel canale Storage
Samsung
 

I nuovi SSD Samsung sono accreditati di prestazioni elevate, e fin qui ci sembra anche normale in quanto si tratta di una unità recente che va a sostituire una serie di SSD che non erano certo male. Man mano che prosegue il Summit SSD di Samsung emergono alcuni particolari come ad esempio qualcosa in più sul controller MEX.

Di fatto siamo di fronte ad una evoluzione relativa del controller MDX visto sulle unità 840 e 840 Pro, almeno dal punto di vista hardware: sempre basato su architettura ARM tri-core R4, le frequenze operative sono ora di 400MHz, contro i 300MHz del modello MDX. L'aumento serve a garantire una potenza elaborativa superiore, a cui viene incontro un aggiornamento firmware pensato per ridurre latenze e per migliorare drasticamente le velocità di scrittura, specie nelle unità più piccole in termini di capienza.

TurboBuffer

 Una delle ottimizzazioni che vanno in questo senso è sicuramente TurboWrite, di fatto una tecnologia di caching che va ad allocare qualche GB su disco, da utilizzarsi appunto come cache (da non confondere con la primaria, che è un'altra cosa). La particolarità di questa cache è che, essendo ricavata dalla memoria NAND Flash, è di fatto una 3bit per cell MLC, ma Samsung opera come se fosse di tipo SLC, sfruttando solo uno dei tre bit a disposizione.

Nel caso dell'unità da 1TB Samsung alloca 36GB a questa memoria, pur usandone praticamente "solo" 12GB. I veloci accessi permettono di sfruttare questa cache per aumentare drasticamente la velocità di scrittura, anche se rimandiamo ad un secondo momento qualche dettaglio più preciso sul modo di operare. Sappiamo che funziona, almeno per quanto abbiamo potuto notare da alcuni benchmark visti nel corso della presentazione.

Oltre a questo, Samsung ha annunciato un nuovo sistema di protezione, nei rari casi in cui l'unità superasse di 70°C di temperatura. Dynamic Thermal Guard, di fatto, prevede un taglio delle frequenze operative interne fino al raggiumento del valore di soglia, al fine di salvaguardare la salute stessa dell'unità. Questa funzionalità permetterà ai gamers di dormire sonni più tranquilli, in quando sono loro che vengono indicati come i maggiori responsabili di "PC roventi".

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

6 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Rubberick18 Luglio 2013, 11:36 #1
ottimo anche il throttle su base termica..

ma è una mia impressione o nel modello da 1tb lo spessore è aumentato?
s12a18 Luglio 2013, 11:46 #2
Se questa cache usata in modalità SLC è di 3-bit MLC, si parla dunque sempre di TLC. Avevo interpretato male in un altro thread, pensavo si trattasse di MLC a 2 bit, ossia "tradizionale", in più rispetto a quella TLC principale.

La cache dunque è compresa nella capienza tolta per l' "overprovisioning".
emanuele8318 Luglio 2013, 12:05 #3
Si ma quando saranno disponibili? Io voglio approfittarne per comprare un ssd della "vecchia" serie 840 da 250 GB non pro, sperando in un calo dei prezzi. Per chi ha un amobo come me sata 3gbps non servono 500Mb/s in lettura e scrittura...
s12a18 Luglio 2013, 12:16 #4
Originariamente inviato da: emanuele83
Si ma quando saranno disponibili? Io voglio approfittarne per comprare un ssd della "vecchia" serie 840 da 250 GB non pro, sperando in un calo dei prezzi. Per chi ha un amobo come me sata 3gbps non servono 500Mb/s in lettura e scrittura...


Ai reviewer pare nella prima settimana di Agosto, per la gente comune credo occorrerà aspettare Settembre.
amd-novello18 Luglio 2013, 13:03 #5
Mmhhg a me fa gola per metterlo nella ps4. Anche un 840 andrebbe bene ma non so quando esce e se li supporta bene
s12a18 Luglio 2013, 14:25 #6
Qui è descritto un po' meglio il comportamento di questa Turbocache:
http://www.pcper.com/news/Storage/N...urboWrite-cache

Quando l'SSD torna in idle o la cache viene riempita, il contenuto viene svuotato nella memoria principale. Se per un motivo o per un altro la cache non è disponibile, le velocità in scrittura sono più lente, ma comunque leggermente più veloci dei Samsung 840 lisci che vanno a sostituire.

Link ad immagine (click per visualizzarla)

Mi chiedo se sarà possibile aumentare manualmente lo spazio di cache per chi vuole prestazioni più costantemente veloci nel tempo. Esempio, se so che scriverò 10 GB al giorno oppure a raffiche di 10 GB tutti insieme, magari vorrò almeno un "serbatoio" di cache NAND pseudo-SLC grande almeno 15-20GB. I drive meno capienti avranno di fabbrica un quantitativo minore di questa cache disposizione.

Link ad immagine (click per visualizzarla)

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^