Adata S599, spazio a SandForce SF-1200

Adata S599, spazio a SandForce SF-1200

Analizziamo in anteprima Adata S599 unità a stato solido sviluppata a partire dal controller SandForce SF-1200 e caratterizzata da una capacità di 128GB

di Gabriele Burgazzi pubblicata il , alle 14:22 nel canale Storage
ADATA
 

La proliferazione di un vasto numero di aziende all'interno del mondo delle unità a stato solido è legata a doppio filo con i buoni margini di guadagno che questo particolare settore è in grado di garantire. Tra la miriade di produttori che affollano questo emergente frammento di mercato, spunta Adata: la società taiwanese nel corso degli ultimi anni si è concentrata sullo sviluppo di soluzioni a stato solido capaci di garantire un certo livello prestazionale. In questo senso va letta l'introduzione sul mercato di S599, la nuova unità sviluppata sul controller SandForce SF-1200. La versione analizzata è caratterizzata da una capienza di 128GB; a listino è disponibile anche la soluzione da 256GB.

Adata

Il controller impiegato in occasione di S599 è uno dei due modelli prodotti da SandForce: ci troviamo di fronte alla soluzione sviluppata per il mercato consumer. I più attenti sono infatti consapevoli del fatto che SandForce commercializza due controller molto simili l'uno all'altro: SF-1200 e SF-1500. Se il primo, impiegato in questo SSD, è destinato al mercato consumer, il secondo è invece dedicato al segmento enterprise. Se dal punto di vista puramente fisico le due soluzioni non mostrano differenze sostanziali, sussistono però importanti differenze a livelllo firmware: i controller SF-1500 passano infatti un controllo di produzione più rigido, sono pertanto certificati per un MTTF (Mean time to failure) più alto e soprattutto prestazioni IOPS più elevate.

Adata

L'unità in questione si presenta con il classico layout da 2,5", con interfaccia SATA: lo chassi di S599 è interamente prodotto con alluminio anodizzato, che consente non solo una migliore dissipazione del calore ma anche una estrema leggerezza dell'unità (63 grammi). Andiamo a dare un'occhiata alle prestazioni che l'unità fornita da ADATA è in grado di garantire, partendo delle analisi prestazionali a disco completamente vuoto:

Adata

Adata

I valori registrati con HDTune, per quanto inferiori rispetto a quelli dichiarati, sono degne di nota: l'unità sviluppata da Adata è capace di far registrare una velocità di lettura sequenziale superiore ai 220MB/s, con un picco di quasi 230MB/s. Osservando l'andamento del grafico è possibile notare come la velocità di lettura rimanga costante durante tutta la copertura dell'unità. Discorso analogo può essere affrontato analizzando le prestazioni di scrittura sequenziale: la velocità media scende a 207,5MB/s, mostrando un andamento piuttosto regolare durante l'intera sessione di testing.

Adata

Adata

Il controller SandForce 1200 utilizzato da Adata per lo sviluppo di S599 si dimostra particolarmente performante anche durante la sessione di testing in lettura e scrittura casuale. Andando ad analizzare le operazioni al secondo fatte registrare con pacchetti casuali da 4KB, l'unità in lettura è capace di avvicinarsi alle 10,000 IOPS che scendono a 8,000 IOPS in scrittura. Passiamo ora ad osservare il comportamento dell'unità in seguito al suo totale riempimento:

Adata

Adata

Il riempimento del disco non ha una sensibile influenza sulla velocità sequenziale di lettura, che scende da una media di 220MB/s a 190MB/s, con un picco vicino ai 200MB/s. Il calo è invece più accentuato in scrittura: nonostante l'unità, per questo tipo di test, debba essere formattata, le prestazioni calano in modo piuttosto netto. Si passa così da una scrittura sequenziale media di quasi 190MB/s ad una di 165,8MB/s. L'andamento nel caso specifico è particolarmente altalenante, indice di come, nonostante la formattazione parte dei dati sia ancora presente sull'unità e di come, solo in corrispondenza della riscrittura questi vengano realmente cancellati. Passiamo ora ad analizzare il comportamento con lettura e scrittura casuale:

Adata

Adata

Anche in questo caso il calo fatto registrare in termini di IOPS è sensibile: se l'unità di ADATA aveva fatto registare un valore di quasi 10,000 IOPS in fase di lettura casuale con pacchetti dati di 4KB, questo valore a disco pieno scende fino a 5288 IOPS. Discorso analogo può essere affrontato con la scrittura casuale di pacchetti dati da 4KB. Per quanto la differenza in termini prestazionali tra il disco completamente vuoto e una volta riempito di dati, le prestazioni che la soluzione di Adata è capace di garantire sono comunque degne di nota, e consentono di avere un'esperienza di utilizzo superiore rispetto a quanto normalmente ottenibile con un disco tradizionale. A rendere la proposta di ADATA ancora più interessante è il costo: 399 dollari americani per la versione da 128GB, sul listino ufficiale che considerate le tasse e il cambio dovrebbe aggirarsi attorno ai 300 euro italiani. Su diversi rivenditori online nordamericani l'unità è disponibile anche a 299 dollari.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

57 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
ringway27 Luglio 2010, 14:29 #1
Ma basta con si ssd!!! Se ne parla da 3 anni ormai ma ancora parliamo di 300 euro per 128giga
Severnaya27 Luglio 2010, 14:40 #2
eeeeeeeeh sai la tecnologia, i costi di produzione, il magna magna : O
GM Phobos27 Luglio 2010, 14:46 #3
Fino a che non saranno utilizzati su vasta scala si parlerà sempre di cifre elevate, mi ricordo che le memorie a stato solido che si trovavano nelle vecchie fotocamere erano dei modelli più disparati ed avevano un costo piuttosto elevato.
Fino a che la gente non comincerà ad adottarli sempre di più questi dischi costeranno sempre un botto... quindi meglio publicizzarli e sperare che comincino a venire utilizzati e quindi poco a poco calino di prezzo piusttosto che lamentarsi del fatto che se ne parli dato che costano troppo.
marchigiano27 Luglio 2010, 14:48 #4
be ma 300€ per 128gb non sono neanche tanti... come prestazioni mi sembrano ottime per il prezzo
s12a27 Luglio 2010, 14:54 #5
Originariamente inviato da: ringway
Ma basta con si ssd!!! Se ne parla da 3 anni ormai ma ancora parliamo di 300 euro per 128giga


Piu` se ne parla->piu` se ne comprano->piu` migliorano->piu` si abbassano i prezzi.
In ogni caso per fine anno e` previsto un deciso abbassamento dei prezzi in concomitanza con l'adozione delle nuove memorie a 25 nm.
tyco7427 Luglio 2010, 14:58 #6
Originariamente inviato da: ringway
Ma basta con si ssd!!! Se ne parla da 3 anni ormai ma ancora parliamo di 300 euro per 128giga


Ma se una semplice SD da 16gb costa come minimo 30€, basata su NAND con prestazioni nettamente inferiori a quelli presenti in qualsiasi SSD in commercio, come può un SSD da 128GB costare meno di 300€ disponendo in più anche di chassis e controller!!

Poi non capisco: si ritiene accettabile spendere 300€ per una VGA o una CPU che dopo un anno è stra-superata mentre l'acquisto per la stessa cifra di un SSD che cambia totalmente il modo di utilizzare il PC si ritiene scandaloso.
Si vede che non avete mai usato un SSD, il mio miglior upgrade hardware negli ultimi 20 anni!
The_Saint27 Luglio 2010, 15:01 #7
Originariamente inviato da: ringway
Ma basta con si ssd!!! Se ne parla da 3 anni ormai ma ancora parliamo di 300 euro per 128giga
Raga... queste bestioline servono per farci girare il sistema operativo ed i programmi, non per immagazzinarci divx ed mp3... già 64GB sono più che sufficienti!
johnp198327 Luglio 2010, 15:01 #8
Originariamente inviato da: ringway
Ma basta con si ssd!!! Se ne parla da 3 anni ormai ma ancora parliamo di 300 euro per 128giga


ma basta con discorsi da noob tipo il tuo piuttosto.
Beltra.it27 Luglio 2010, 15:03 #9
Originariamente inviato da: marchigiano
be ma 300€ per 128gb non sono neanche tanti... come prestazioni mi sembrano ottime per il prezzo


certo come no
s12a27 Luglio 2010, 15:04 #10
Originariamente inviato da: The_Saint
Raga... queste bestioline servono per farci girare il sistema operativo ed i programmi, non per immagazzinarci divx ed mp3... già 64GB sono più che sufficienti!


Beh, i GB in piu` fanno sempre comodo, anche perche' comunque e` bene non riempiere completamente questo tipi di drive per non perderci dal punto di vista della durata e delle prestazioni nel tempo.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^