Active, in arrivo SSD esterni con interfaccia USB 3.0

Active, in arrivo SSD esterni con interfaccia USB 3.0

In attivo dalla statunitense Active una nuova linea di SSD esterni dotati di interfaccia USB 3.0

di pubblicata il , alle 10:21 nel canale Storage
 

Active Aviator

Active, già segnalata in una precedente news come fornitrice di SSD per alcuni modelli di netbook Dell e Sony, ha presentato in questi giorni un'altra famiglia di SSD battezzata Aviator 312. Questa famiglia vanta come principale caratteristica quella dell'adozione dell'interfaccia USB 3.0, andando così ad eliminare i colli di bottiglia tipici dei dispositivi esterni di archiviazione utilizzati fino ad oggi, in abbinamento ad USB 2.0.

Le prestazioni dichiarate parlano di ben 240MB al secondo in lettura e 160MB al secondo in scrittura, facendo rientrare questi modelli fra quelli ad elevate prestazioni, anche nell'ambito SSD. Molto particolari anche le dimensioni dei nuovi apparecchi, accreditati di una lunghezza di meno di 80mm ed uno spessore di soli 5mm, necessari più che altro a fornire sufficiente spazio per integrare il connettore per il collegamento al PC.

I nuovi Active Aviator 312 saranno disponibili nei tagli di 16GB (89 Dollari USA), 32GB (119 Dollari USA) e 64GB (209 Dollari USA), venduti a prezzi decisamente interessanti in considerazione delle prestazioni, ora non più limitate dalla porta USB 2.0. Ricordiamo in ogni caso che occorre disporre di una scheda madre con porte USB 3.0 per poter godere delle prestazioni massime dichiarate, sebbene le unità siano compatibili anche con USB 2.0, con le dovute limitazioni del caso.

Gli Active Aviator 312 sfruttano memorie di tipo MLC e supporto al'ECC Error Correction, mentre non viene fatta menzione del controller utilizzato. Per maggiori informazioni invitiamo a consultare il sito del produttore a questo indirizzo.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

13 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
regenesi06 Ottobre 2009, 10:44 #1
prenderei volentieri quello da 32Bg, ma interno con interfaccai SATA
Dumah Brazorf06 Ottobre 2009, 11:04 #2
Nulla vieta di montarlo internamente e fare il boot da usb. Mi domando che prestazioni avrebbe il sistema rispetto ad un canonico disco fisso meccanico.
danyroma8006 Ottobre 2009, 11:11 #3
se le prestazioni sono davvero queste, sul mio notebook metterei il sistema operativo su quello esterno da 16 GB e lo storage su quello interno da 160. Una provocazione, quasi una forma d'arte moderna
ARARARARARARA06 Ottobre 2009, 11:31 #4
bhè il design fa veramente pena!
superbau06 Ottobre 2009, 11:35 #5
davvero se la sata3 non da una buona sferzata troveremo boot su usb3
filippo198006 Ottobre 2009, 12:00 #6
"“In attivo dalla statunitense Active"

Ah, e se arrivava dalla Apple era "In mela dalla Apple"? :-P

A parte le battute, idea interessante ma ancora immatura IMHO... l'unica utilità di un disco del genere sarebbe veramente come disco di boot... se uno si deve prendere un disco esterno secondo me deve andare su capienze decisamente più alte, a quelle capienze ormai ci sono chiavette USB, cellulari o lettori MP3 a costi simili e se superiori (come i cell) almeno sono giustificati per le funzioni in più!
SpAnZ06 Ottobre 2009, 12:32 #7
Secondo me è meglio aspettare a spendere i soldi
AceGranger06 Ottobre 2009, 12:46 #8
Originariamente inviato da: Dumah Brazorf
Nulla vieta di montarlo internamente e fare il boot da usb. Mi domando che prestazioni avrebbe il sistema rispetto ad un canonico disco fisso meccanico.


bè per montarlo internamente cosi fai prima a prenderti un SSD sata2 e via.

Le prestazioni sarebbero quelle dello stesso SSD su sata2; visto che non dicono il controller è da lasciare sullo scaffale fino a che non si trovino recensioni serie.

Comunque se fosse buono avresti 10 volte le prestazioni di un meccanico
defacto06 Ottobre 2009, 14:04 #9
Non ci piove che i dischi a stato solido abbiano prestazioni nettamente superiori a quelli meccanici ma il fatto che non abbiano ancora un'affidabilità e un costo sostenuto non attirano troppo all'acquisto sopratutto per la poca quantità di dati che mettono a disposizione...
Gli ssd saranno il futuro dello storage ma forse quel futuro non è ancora troppo vicino come vogliono farci credere...
ARARARARARARA06 Ottobre 2009, 14:10 #10
Originariamente inviato da: defacto
Non ci piove che i dischi a stato solido abbiano prestazioni nettamente superiori a quelli meccanici ma il fatto che non abbiano ancora un'affidabilità e un costo sostenuto non attirano troppo all'acquisto sopratutto per la poca quantità di dati che mettono a disposizione...
Gli ssd saranno il futuro dello storage ma forse quel futuro non è ancora troppo vicino come vogliono farci credere...


Quel futuro sta arrivando, la ricerca in questo campo si paga vendendo i prodotti, quindi devono vendere questi per produrne di migliori, con le chiavette usb è stata la stessa cosa, le prime costavano un delirio

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^