NVIDIA Broadcast 1.3 usa meno VRAM e migliora per live streaming al massimo livello

NVIDIA Broadcast 1.3 usa meno VRAM e migliora per live streaming al massimo livello

NVIDIA Broadcast si aggiorna alla versione 1.3 con ottimizzazioni che consentono di creare live streaming ancora più coinvolgenti e professionali da casa, in pochi passi, grazie all'intelligenza artificiale e ai Tensor core delle GPU GeFoce RTX. Ecco tutte le novità.

di pubblicata il , alle 08:13 nel canale Software
NVIDIAGeForceRTXTuringAmpere
 

NVIDIA ha annunciato che l'app NVIDIA Broadcast, nella versione 1.3 appena resa disponibile, offre una serie di ottimizzazioni e novità che la rendono ancora più utile ai content creator e a chi fa smart working.

NVIDIA Broadcast nasce infatti come software di supporto per eliminare il rumore di fondo, togliere gli sfondi senza la necessità di ricorrere a un green screen e mantenervi al centro dell'inquadratura seguendo automaticamente i vostri spostamenti. Il tutto avviene "appoggiandosi" alle schede video GeForce RTX dotate di Tensor core per un'efficiente gestione dei carichi IA.

L'aggiornamento 1.3 migliora la funzione di rimozione del rumore audio in modo da gestire per tonalità vocali più alte, offre un migliore supporto telecamere professionali e virtuali e riduce dell'impatto sulle prestazioni del sistema quando si usano contemporaneamente più effetti di IA.

Prima dell'aggiornamento, quando gli utenti parlavano con molta enfasi - tipicamente ad alta voce o con un tono più alto - il loro discorso veniva occasionalmente eliminato inavvertitamente. Ciò accadeva raramente, ma sempre nel momento di massima enfasi di una live. Il nuovo aggiornamento affronta questo problema implementando profili audio in costante "allenamento" per mantenere il discorso lineare e rimuovere, al contempo, il rumore di fondo indesiderato.

"Una delle richieste più frequenti della community continua ad essere il supporto per più dispositivi video. A partire da oggi molte telecamere professionali e virtuali, oltre alle schede di acquisizione, saranno compatibili con NVIDIA Broadcast - tra cui Canon EOS Webcam Utility, Nikon Webcam Utility, Sony Webcam Utility e OBS Virtual Camera", sottolinea NVIDIA.

Con il precedente aggiornamento 1.2 NVIDIA ha implementato in Broadcast la possibilità di utilizzare più effetti di IA contemporaneamente. Il problema è che l'impatto prestazionale, a causa dell'elevato uso della VRAM, era palpabile. L'azienda statunitense ha quindi lavorato per ottimizzare tutto il processo e con la versione 1.3 è riuscita a ridurre l'uso della VRAM di oltre il 40%, restituendo migliori prestazioni generali del sistema e a un aumento degli FPS durante il gioco.

0 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^