XGI: grosse aspettative per il 2004

XGI: grosse aspettative per il 2004

La giovane azienda taiwanese ha ambiziosi progetti per il 2004, con un aumento di 20 volte del volume di chip commercializzati rispetto al 2003

di pubblicata il , alle 09:13 nel canale Schede Video
 
Le aspettative di XGI, nuova azienda taiwanese specializzata nella produzione di chip video, per l'anno 2004 sono estremamente elevate, come ha rivelato nel corso di un'intervista il vice presidente vendite Ralph Cheng.


I chip video per soluzioni notebook, stando alle previsioni di Cheng, dovrebbero incidere per meno del 10% del totale venduto.
Lo scorso mese di Giugno XGI ha rilevato il 100% di Trident, azienda specializzata nella produzione di soluzioni video per notebook.
Il 30% di XGI è di proprietà di SiS, secondo produttore taiwanese di chipset per schede madri.

Fonte: Digitimes.com.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

22 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
AndreKap23 Dicembre 2003, 09:36 #1
Come la strada per l'inferno è lastricata di buone intenzioni, quella per il fallimento lo è di grosse aspettative.....
Scezzy23 Dicembre 2003, 10:04 #2
Per ora sono solo chiacchiere.
Pinco Pallino #123 Dicembre 2003, 10:05 #3
Beh, con drivers stabili e una politica dei prezzi agressiva...

Poi c'è il mercato OEM che non si fa tanti scrupoli.
Basta che sparano grosse frequenze per la CPU e risparmiano su tutto il resto.
djgusmy8523 Dicembre 2003, 10:08 #4
Le scalate partono dal fondo, e non dalla cima......
adepto23 Dicembre 2003, 10:09 #5
L'acquisizione di Trident è positiva: ha molta esperienza nel settore della grafica integrata ed entry level. XGI deve pensare a vendere molti chip di fascia bassa così incassa soldi e fa esperienza. Per la lotta con ATI e NVidia è presto...
prova23 Dicembre 2003, 10:21 #6
Cioè, questi arrivano dall'oggi al domani su un mercato assatanato come quello delle schede video, dove i CEO di Nvidia e ATI darebbero le rispettive mamme per affondare il concorrente, e sperano anche di ottenere risultati "estremamente elevati" ?

Avranno mangiato troppo panettone.
dr-omega23 Dicembre 2003, 10:48 #7
ashashash...
Effettivamente...Se poi pensiamo alla qualità di SiS e Trident...
Mamma mia, mi vengono i brividi!Pensate che prestazioni se associata ad una scheda madre ECS con chipset SiS!.
TheGuren23 Dicembre 2003, 10:56 #8
SInceramente non capisco tutta questa polemica verso XGI che da un po si respira nei commenti alle news...non si ha ancora in mano niente di maturo e definitivo, le soluzioni che ha proposto sono interessanti e i prezzi sembrerebbero competitivi. Non mi sembra che abbiano detto che sconfiggeranno ATI e nVidia nel 2004...solo che hanno "elevate aspettative"...suppongo di vendite. A mio una casa può ottenere ottime vendite pur con una soluzione di punta...una scheda dal prezzo entry level con prestazioni superiore alla media della corrispondente fascia di prezzo potrebbe avere molto successo.
Ciau
KAISERWOOD23 Dicembre 2003, 11:44 #9
Originariamente inviato da dr-omega
ashashash...
Effettivamente...Se poi pensiamo alla qualità di SiS e Trident...
Mamma mia, mi vengono i brividi!Pensate che prestazioni se associata ad una scheda madre ECS con chipset SiS!.


sinceramente non ho capito molto la frase. Ecs fa buone shede madri e la sis buoni chipset, il tutto apprezzi abbordabili. Asus per le sue line economiche ti rifila chipset di 2 anni, ECs ti mette a disposizione sia nforce 2 ultra sia il kt600. La mobo ecs con Nfroce2 ultra costa mollto di meno rispetto ad un Asus con nforce single channel.
Norbrek™23 Dicembre 2003, 11:56 #10
Però per l'OC fanno pena le ecs!

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^