Vendite sostenute nel Q1 per le schede video, ma viene meno l'effetto mining

Vendite sostenute nel Q1 per le schede video, ma viene meno l'effetto mining

Le vendite di schede video discrete si sono mantenute in zona positiva anche nei primi 3 mesi del 2018, ma già ora si vedono segnali di calo della domanda da parte dei miners

di pubblicata il , alle 10:21 nel canale Schede Video
AMDNVIDIAIntel
 

Il periodico report di analisi del mercato delle schede video, elaborato da Jon Peddie, evidenzia come nel corso dei primi 3 mesi del 2018 le vendite di schede video discrete siano continuate ad aumentare rispetto all'andamento storico, con un riposizionamento nelle quote di mercato tra i 3 player Intel, NVIDIA e AMD.

Le vendite di GPU sono incrementate del 3,4% nel periodo rispetto ai primi 3 mesi del 2017, con un aumento delle soluzioni desktop pari al 14% e un calo del 3% in quelle notebook. Nel confronto con il trimestre precedente, il quarto del 2017, le consegne di GPU sono calate del 10%: AMD ha visto una contrazione del 6%, NVIDIA del 10% e Intel dell'11%.

Prendendo come riferimento le quote di mercato dello scorso anno si evidenzia il passo in avanti di AMD, che è passata dal precedente 13,1% all'attuale 14,9%. Per Intel il calo è stato significativo, con un passaggio dal 71,1% di 1 anno fa all'attuale 66,6%; anche NVIDIA è di conseguenza cresciuta, passando dal precedente 15,8% all'attuale 18,4%.

La domanda di schede video di tipo discreto è stata trainata anche nei primi 3 mesi del 2018 dalla richiesta proveniente dal mondo del mining delle criptovalute. Si stima che nel 2017 siano state vendute oltre 3 milioni di schede di questo tipo, alle quali si sommano gli 1,7 milioni di pezzi dei primi 3 mesi del 2018. Il fenomeno sembra però essere giunto ad un brusco arresto sin dal mese di aprile, con un ritorno dei prezzi delle schede verso i valori ufficiali consigliati.

Proprio per questo motivo le stime di vendita per il secondo trimestre 2018 sono di un calo che continuerà, seguendo in questo l'andamento storico del periodo che registra una contrazione nei volumi. in tale periodo si dovrebbe però toccare il punto più basso, con una ripresa che dovrebbe farsi sentire già dal terzo trimestre complice in questo anche il debutto previsto delle nuove generazioni di schede video.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

7 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Scarfatio25 Maggio 2018, 11:03 #1
Come è possibile che schede video vecchie e costosissime siano vendute con questi volumi? Tolto l'effetto mining ovviamente che sarà un boomerang in faccia quando torneranno sul mercato dell'usato.
Gyammy8525 Maggio 2018, 11:15 #2
Originariamente inviato da: Scarfatio
Come è possibile che schede video vecchie e costosissime siano vendute con questi volumi? Tolto l'effetto mining ovviamente che sarà un boomerang in faccia quando torneranno sul mercato dell'usato.


E chi comprerà schede esauste e falcidiate da uv?
Le schede torneranno al giusto prezzo, easy. E si cominceranno a comprare di nuovo, ancora più easy.
Brunos8225 Maggio 2018, 11:48 #3
Ho aspettato 2 anni per cambiare scheda e la compro ora che escono le nuove, col cavolo ovviamente...
CrapaDiLegno25 Maggio 2018, 12:03 #4
Originariamente inviato da: Scarfatio
Come è possibile che schede video vecchie e costosissime siano vendute con questi volumi? Tolto l'effetto mining ovviamente che sarà un boomerang in faccia quando torneranno sul mercato dell'usato.


C'è un fail nel ragionamento.
L'aumento che c'è stato dei prezzi non è nato "per fregare" i videogiocatori, è nato proprio dalla grande richiesta di GPU in combinazione con una ristrettezza di produzione dovuta allo shortage di memorie.
Se ho 10 schede e 20 richieste, la legge della domanda/offerta, che è la base del mercato libero, dice che posso alzare il prezzi fino a quando la domanda non raggiunge esattamente le 10 schede, massimizzando i margini (che è il corollario della prima legge domanda/offerta).
Viceversa, se ho 10 schede e 5 richiesta, la stessa legge suggerisce che il prezzo debba scendere fino a che la domanda sale a 10 schede, minimizzando i margini ma lavorando sui volumi (sempre che il prezzo non scenda sotto il costo del prodotto stesso).
mirkonorroz25 Maggio 2018, 17:41 #5
Giusto.
L'aumento che c'è stato dei prezzi non è nato "per fregare" i videogiocatori.
L'aumento che c'è stato dei prezzi si e' concretizzato "fregandosene" dei videogiocatori

E' una battuta ovviamente, giratevela come volete
lucusta25 Maggio 2018, 21:33 #6
occhio che i dati sono falsati da Intel.
intel non è calata; si vendono più o meno gli stessi PC.
E' AMD e Nvidia che sono cresciute nelle vendite per il surplus di vendite ai miner.
quindi si dovrebbe guardare in questa ottica, non certo come sterili percentuali.
stiamo comunque ancora parlando di "mesi da miner".
oggi l'effetto è assai diverso e lo si nota dai prezzi, che cominciano a calare.
siamo tornati sotto i 290 euro per le 580 8GB (quando 2 mesi fa ci trovavi le 4GB), e 280 per le 1060 6GB (in realtà anche meno, se consideriamo anche schede monoventola).
le Vega stanno calando un poco, ma il prezzo è ancora sostenuto (segno che se i miner comprano, si buttano su questa e non più sulla 580).
la 1080 sta dai 525 euro, mentre 1070 non riesce a scendere sotto i 430.

le crypto, da una scesa repentina, hanno fatto un piccolo sobbalzo, forse dovuto proprio al'inferiore costo delle schede, ma l'andamento continua a scendere, quindi è presumibile che per agosto o settembre la situazione torni a livelli quasi decenti.
Gyammy8528 Maggio 2018, 10:24 #7
Originariamente inviato da: mirkonorroz
Giusto.
L'aumento che c'è stato dei prezzi non è nato "per fregare" i videogiocatori.
L'aumento che c'è stato dei prezzi si e' concretizzato "fregandosene" dei videogiocatori

E' una battuta ovviamente, giratevela come volete


I giocatori sono clienti come gli altri, se viene uno a ordinare 1000 schede mica gli dici "dobbiamo pensare ai gamer non te ne do". La produzione non può aumentare più di tanto, suppongo che la domanda di silicio ormai sia enorme dati i miliardi di dispositivi che vengono prodotti.

Originariamente inviato da: lucusta
occhio che i dati sono falsati da Intel.
intel non è calata; si vendono più o meno gli stessi PC.
E' AMD e Nvidia che sono cresciute nelle vendite per il surplus di vendite ai miner.
quindi si dovrebbe guardare in questa ottica, non certo come sterili percentuali.
stiamo comunque ancora parlando di "mesi da miner".
oggi l'effetto è assai diverso e lo si nota dai prezzi, che cominciano a calare.
siamo tornati sotto i 290 euro per le 580 8GB (quando 2 mesi fa ci trovavi le 4GB), e 280 per le 1060 6GB (in realtà anche meno, se consideriamo anche schede monoventola).
le Vega stanno calando un poco, ma il prezzo è ancora sostenuto (segno che se i miner comprano, si buttano su questa e non più sulla 580).
la 1080 sta dai 525 euro, mentre 1070 non riesce a scendere sotto i 430.

le crypto, da una scesa repentina, hanno fatto un piccolo sobbalzo, forse dovuto proprio al'inferiore costo delle schede, ma l'andamento continua a scendere, quindi è presumibile che per agosto o settembre la situazione torni a livelli quasi decenti.


Anche se in calo resterà comunque sostenuta la domanda per il mining...infatti la 1080 che è notoriamente poco efficiente in quell'ambito si trova a prezzi bassi, paradossalmente più bassi in proporzione alla 1070 che nel mining si destreggia meglio.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^