Una scheda video esterna per potenziare i sistemi portatili da Powercolor

Una scheda video esterna per potenziare i sistemi portatili da Powercolor

Sfruttando le peculiarità della tecnologia Thunderbolt 2 Powercolor ha mostrato al Computex un box esterno, della famiglia di prodotti Devil, che rende mini PC e notebook ultrasottili in grado di eseguire giochi 3D e usare visori VR

di Paolo Corsini pubblicata il , alle 08:03 nel canale Schede Video
AMDRadeonPowercolorVirtual reality
 

In attesa del debutto delle prime schede video AMD Radeon RX 480, basate su architettura Polaris e che vedremo in commercio a partire dal prossimo 29 giugno, la taiwanese Powercolor ha mostrato al Computex 2016 il proprio modulo esterno Devil. Si tratta di uno chassis metallico all'interno del quale trovano posto un alimentatore da 375 Watt e una piccola scheda madre, alla quale collegare una scheda video PCI Express 16x.

powercolor_computex_2016_1.jpg (64562 bytes)

Questo sistema viene collegato ad un PC attraverso tecnologia Thunderbolt 2: non è quindi niente altro che una soluzione di external graphics, grazie alla quale poter offrire un netto incremento delle prestazioni velocistiche con applicazioni 3D in PC compatti o poco potenti da questo versante.

powercolor_computex_2016_2.jpg (108099 bytes)

Abbiamo già visto all'opera soluzioni di questo tipo in occasione del CES 2016 di Las Vegas, lo scorso mese di gennaio, nella forma della proposta presentata in quell'occasione dall'americana Razer. Era Powercolor l'azienda che aveva sviluppato per conto di Razer quel box esterno, il primo a sfruttare di fatto le peculiarità della tecnologia Thunderbolt 2 sviluppata da Intel.

powercolor_computex_2016_3.jpg (90707 bytes)

Da un punto di vista pratico soluzioni video esterne di questo tipo sono molto interessanti in quanto permettono di fornire nuova potenza di elaborazione a PC che non possono per loro natura venir espansi con schede video PCI Express. Si pensi ad esempio ad un sistema notebook ultrasottile, che ha nella leggerezza il proprio principale punto di forza ma che per questo motivo non può venir abbinato ad una GPU discreta di potenza adeguata ad assicurare buona fluidità nella riproduzione dei giochi 3D più recenti. Uno chassis di questo tipo, lasciato sulla scrivania di casa, permette di passare in poco tempo dall'utilizzo professionale a quello videoludico senza dover necessariamente cambiare il PC, aprendo anche spazio all'abbinamento con un visore per la realtà virtuale.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

21 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Paganetor03 Giugno 2016, 08:31 #1
mi pare esistano già dei case esterni per schede video, ma non così grossi...
Anderaz03 Giugno 2016, 08:56 #2
Posso chiedere come mai queste soluzioni gaming abbiano sempre un aspetto tamarro?
io7803 Giugno 2016, 09:06 #3
A parte l'aspetto che è sempre eccessivamente stravagante nelle forme, possibile che serva un alimentatore del genere per una singola GPU?
Cosimo03 Giugno 2016, 09:22 #4
Qualche segnalazione per informazioni scorrette in questo articolo

Non è Thunerbold 2, ma Thunderbolt 3:

La PSU non è di 375W ma di 500W

Source: http://www.powercolor.com/us/News.asp?id=1247
Spidernho03 Giugno 2016, 09:41 #5
Nonostante questo in particolare mi sembri un pò tamarro, trovo molto interessante questo tipo di box.
Se gestiscono bene il bus e creano driver a dovere potrebbe essere una svolta per i pc, meno desktop e più portatili con box esterno.
songohan03 Giugno 2016, 09:52 #6
Se non erro una soluzione del genere e' gia' stata adottata da Dell con la linea Alienware: http://www.dell.com/us/p/alienware-17-r3/pd (Graphic Amplifier).
Quindi, nulla di nuovo...
djfix1303 Giugno 2016, 09:56 #7
mah alla fine abbiamo un mega desktop a casa fisso per giocare e ci portiamo dietro il portatile in giro...non vedo differenza da ieri ad oggi.
potenza = ingombro
poi diciamolo, se si usa un ultrabook professionalmente non si ha tempo per giocare...quindi io una roba del genere al massimo la vedo in ambito aziendale dove per gestire modellazione 3D viene fatta una postazione e chiunque può collegare il pc e lavorare...ma allora siamo limitati dalla reale distribuzione dell'interfaccia Thunderbolt 3 quindi sempre meglio un pc desktop/workstation che un ibrido/tamarro così.
Spidernho03 Giugno 2016, 10:11 #8
Originariamente inviato da: djfix13
mah alla fine abbiamo un mega desktop a casa fisso per giocare e ci portiamo dietro il portatile in giro...non vedo differenza da ieri ad oggi.
potenza = ingombro
poi diciamolo, se si usa un ultrabook professionalmente non si ha tempo per giocare...quindi io una roba del genere al massimo la vedo in ambito aziendale dove per gestire modellazione 3D viene fatta una postazione e chiunque può collegare il pc e lavorare...ma allora siamo limitati dalla reale distribuzione dell'interfaccia Thunderbolt 3 quindi sempre meglio un pc desktop/workstation che un ibrido/tamarro così.


La differenza sta nel non dover spender soldi per cpu, motherboard, ram e HD.
Hai solo case, alimentatore e scheda video...sempre che i box li propongano a prezzi onesti.
Cfranco03 Giugno 2016, 10:16 #9
Il problema è sempre e solo il costo
Uno scatolotto grosso come un sistema mini-ITX che costa come un pc mini-ITX ha senso rispetto al comprare un sistema mini-ITX e metterci dentro una scheda video ?
Originariamente inviato da: Spidernho
sempre che i box li propongano a prezzi onesti.

Quelli che si sono visti finora hanno costi tra i 500 e i 1000 euro
Un pelo troppo per un case e un alimentatore
greyhound303 Giugno 2016, 11:23 #10
troppo ingombrante per avere un senso

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^