Un die shrink a 55 nanometri per GPU G92

Un die shrink a 55 nanometri per GPU G92

NVIDIA starebbe preparando il debutto di una nuova versione di GPU della serie G92, così da ridurre i costi di produzione

di pubblicata il , alle 15:21 nel canale Schede Video
NVIDIA
 

Il mercato delle schede video di fascia medio alta è indubbiamente caratterizzato, al momento attuale, da prodotti molto interessanti proposti da NVIDIA e da ATI, nei quali troviamo una contrapposizione sia in termini di tecnologia utilizzata nelle GPU che di processo produttivo. Sia NVIDIA che ATI delegano la produzione delle proprie GPU a fonderie esterne, nella forma di TSMC e UMC.

ATI sta utilizzando al momento attuale tecnologia produttiva a 55 nanometri per le prorpie GPU RV670, utilizzate per le schede video della famiglia Radeon HD 3800; per NVIDIA invece è stato recentemente implementato il passaggio al processo produttivo a 65 nanometri, utilizzato per le schede video GeForce 8800 GT e GeForce 8800 GTS 512 Mbytes basate su GPU nota con il nome in codice di G92.

Stando alle informazioni anticipate dal sito VR-Zone a questo indirizzo, NVIDIA starebbe lavorando per avere nel corso del secondo trimestre 2008 un die shrink della propria architettura G92 costruita con processo a 55 nanometri, così da ottenere chip non solo di più ridotte dimensioni e quindi più economici da produrre, ma possibilmente anche in grado di bilanciare consumi più ridotti con un incremento delle frequenze di funzionamento.

Un passaggio dell'architettura G92 a 55 nanometri è particolarmente interessante nell'ottica di un utilizzo in sistemi notebook, ben più sensibili di quelli desktop a consumi e requisiti di alimentazione. NVIDIA quindi potrebbe presentare queste nuove soluzioni prima in sistemi notebook per poi migrare anche su soluzioni desktop, riuscendo in questo modo a proporre prodotti più concorrenziali in termini di costi di produzione rispetto a quanto accessibile da ATI con le proprie soluzioni.

Il passaggio a 55 nanometri delle GPU G92 non dovrebbe coincidere con cambiamenti architettuali: sarà nella seconda metà dell'anno, presumibilmente circa 2 anni dopo la presentazione delle prime soluzioni della serie G80, che NVIDIA proporrà una nuova architettura indicata al momento attuale con il nome in codice di GT200.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

50 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
giaballante12 Marzo 2008, 15:30 #1
Ma i notebook usano gli stessi identici chip dei desktop?
Rufus8612 Marzo 2008, 15:35 #2
[..]sarà nella seconda metà dell'anno, presumibilmente circa 2 anni dopo la presentazione delle prime soluzioni della serie G80, che NVIDIA proporrà una nuova architettura indicata al momento attuale con il nome in codice di GT200.


Mi pare improbabile che tra Marzo e Giugno escano le 9800/9900 e, già a Ottobre-Novembre, le 10800. Poi tutto è possibile, ma far durare una "famiglia" (9x00), anche se è si tratta di un die shrink privo di novità, soli sei mesi mi pare strano.
ilratman12 Marzo 2008, 15:43 #3
Originariamente inviato da: giaballante
Ma i notebook usano gli stessi identici chip dei desktop?


si sono gli stessi chip solo con frequenze e tensioni ridotte.

tanto per dirti la 8800gt da desk consuma si e no realmente 75W e la corrispondente versione 8800m gtx che è una 8800gt depotenziata, meno stream processors e meno frequenze e tensione, ne consuma sui 50W.

ti sembrano tanti?

infatti lo sono e richiedono dei buoni sistemi di dissipazione.
ilratman12 Marzo 2008, 15:49 #4
Originariamente inviato da: Rufus86
Mi pare improbabile che tra Marzo e Giugno escano le 9800/9900 e, già a Ottobre-Novembre, le 10800. Poi tutto è possibile, ma far durare una "famiglia" (9x00), anche se è si tratta di un die shrink privo di novità, soli sei mesi mi pare strano.


non è così strano visto che ati sta presentando RV770 che sembra possa competere finalmente con le 8800 e quindi anche con 9800.

penso che nvidia abbia già pronto anche nv100 e che lo metterà nel mercato prima di dover rincorrere ati.
D4N!3L312 Marzo 2008, 15:57 #5
E quindi anche con questa niente salto prestazionale.
appleroof12 Marzo 2008, 15:58 #6
Originariamente inviato da: Rufus86
Mi pare improbabile che tra Marzo e Giugno escano le 9800/9900 e, già a Ottobre-Novembre, le 10800. Poi tutto è possibile, ma far durare una "famiglia" (9x00), anche se è si tratta di un die shrink privo di novità, soli sei mesi mi pare strano.


perchè le x1800 quanto sono durate?
ilratman12 Marzo 2008, 16:00 #7
Originariamente inviato da: D4N!3L3
E quindi anche con questa niente salto prestazionale.


sarà dura avere salti prestazionali consistenti d'ora in poi.

in fin dei conti con la serie 8 c'è stato ilsalto prestazionale per il cambio architettura, da statica (pixel vertex) a dinamica (shaders), ma adesso non cambieranno più architettura ma la miglioreranno solamente.

insomma piccoli passi un po' alla volta.


stessa cosa se guardi nei processori

p4 c2d salto prestazionale

adesso fino alla prossima architettura non ci sarà salto prestazionale ma solo incrementi.
Crysis9012 Marzo 2008, 16:01 #8
Originariamente inviato da: Rufus86
Mi pare improbabile che tra Marzo e Giugno escano le 9800/9900 e, già a Ottobre-Novembre, le 10800. Poi tutto è possibile, ma far durare una "famiglia" (9x00), anche se è si tratta di un die shrink privo di novità, soli sei mesi mi pare strano.


Eppure NVidia fece così anke per la famiglia 7900, un semplice restyle della famiglia 7800, che uscì a Marzo 2006, poi a Novembre 2006 uscì G80, 6 mesi tondi tondi. Penso che aspetterò la nuova architettura, fino ad allora giocherò con la mia buon vecchia 8800 GTX!
Freisar12 Marzo 2008, 16:11 #9
A me basta che saltano i prezzi cosi le software house sono costrette a programmare in base a quello che cè.....e se costa poco meglio per noi e per loro e per tutti.


appleroof12 Marzo 2008, 16:12 #10
Originariamente inviato da: Freisar
A me basta che saltano i prezzi cosi le software house sono costrette a programmare in base a quello che cè.....e se costa poco meglio per noi e per loro e per tutti.




quoterrimo: basta vedere i giochi multipiattaforma basati su ut3, bellissimi ed alla portata di qualunque vga, nelle relative fasce

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^