Stream 1.4: SDK aggiornato per le GPU ATI

Stream 1.4: SDK aggiornato per le GPU ATI

AMD rilascia una versione aggiornata del proprio SDK, con il quale sviluppare elaborazioni GPU Computing. Tra le novità il supporto multi GPU

di Paolo Corsini pubblicata il , alle 08:25 nel canale Schede Video
ATIAMD
 

AMD ha reso disponibile la versione 1.4 del proprio Stream software developer kit (SDK), con il quale poter utilizzare le GPU della famiglia ATI Radeon di ultima generazione per eseguire elaborazioni di GPU Computing.

Il software developer kit mette a disposizione degli sviluppatori un'interfaccia di programmazione completa, con la quale poter iniziare la scrittura di software che possa venir eseguito direttamente sulla GPU sgravando, per quanto possibile, il processore di sistema. La finalità di questa procedura è quella di poter sfruttare al meglio la potenza elaborativa delle GPU nell'esecuzione di elaborazioni altamente parallele, ben superiore a quanto non sia ottenibile utilizzando CPU.

Queste le principali novità introdotte nella release 1.4:

  • Feature enhancements to Brook+
  • Support for multiple GPUs in a single program
  • Support for 8-bit and 16-bit integer types
  • Interoperability with DirectX API
  • Access to thread-level data sharing
  • Improved support for Microsoft Visual Studio 2008
  • Performance enhancement to the Brook+ runtime
  • Support for memory pinning to optimize data transfers
  • Support for asynchronous stream write calls
  • Additional hardware features exposed in the Compute Abstraction Layer (CAL)
  • Support for texture sampling (bilinear)
  • Support for FETCH4
  • Support for the ATI Radeon HD 4870 X2 consumer graphics card
  • Support for the ATI FirePro 3D V8750, V8700, V7770, V7750, V5700 and V3750 professional graphics accelerators

Evidenziamo l'estensione nel numero di schede video ATI che sono supportate dal SDK, oltre alla possibilità di beneficiare della presenza di più GPU nello stesso sistema eseguendo elaborazioni in parallelo all'interno dello stesso programma. ATI ha inoltre implementato una versione più aggiornata del linguaggio di programmazione ad alto livello Brook+, che si interfaccia direttamente con la GPU nel processo di programmazione e di elaborazione.

Il nuovo SDK è disponibile per il download dal sito web AMD a questo indirizzo.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

25 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
II ARROWS16 Marzo 2009, 08:49 #1
Sì sì, bello...

Non avevate approvato OpenCL?
g.luca86x16 Marzo 2009, 09:03 #2
questa è l'alternativa a Cuda di Nvidia. Considerando che le ultime schede della famiglia 4800 sono molto più parallele rispetto alle nvidia, beneficiano di molti più stream processor, mi sa che si potrebbero ottenere risultati migliori in termini di potenza di calcolo. Chissà come si comportano le ATI rispetto alle nvidia in fase di debug. So che le Nvidia sono particolarmente ostiche quando il codice di test ha qualche baco perchè non permettono il debug step by step. Certo che Ati non poteva stare fuori questa nuova frontiera del calcolo che non serve per i giochi ma per l'uso professionale. Tanti auguri.
Mercuri016 Marzo 2009, 09:10 #3
Originariamente inviato da: II ARROWS
Non avevate approvato OpenCL?

OpenCL girerà su CUDA per nVidia e su CAL per AMD... A leggiucchiare su Beyon3d, ho avuto l'impressione che questa release di Stream presenti novità "preparatorie" ad OpenCL, portando delle caratteristiche che prima erano disponibili solo su CUDA.

Da parte di nVidia la beta dei driver OpenCL è prevista per l'estate e il rilascio per l'autunno, penso che anche AMD avrà più o meno questi tempi.
Eraser|8516 Marzo 2009, 09:14 #4
Originariamente inviato da: g.luca86x
questa è l'alternativa a Cuda di Nvidia. Considerando che le ultime schede della famiglia 4800 sono molto più parallele rispetto alle nvidia, beneficiano di molti più stream processor, mi sa che si potrebbero ottenere risultati migliori in termini di potenza di calcolo. Chissà come si comportano le ATI rispetto alle nvidia in fase di debug. So che le Nvidia sono particolarmente ostiche quando il codice di test ha qualche baco perchè non permettono il debug step by step. Certo che Ati non poteva stare fuori questa nuova frontiera del calcolo che non serve per i giochi ma per l'uso professionale. Tanti auguri.


sulla mia 8800 ci debuggo facilmente anche con tool gratuiti come GLSLDevil.. il punto è che bisogna avere una scheda che supporti l'estensione NV_transform_feedback che è supportata appunto dalle G80 in poi.. altrimenti niente debug del vertex shader
pierpox16 Marzo 2009, 09:35 #5
...sarebbe davvero interessante a questo punto,un articolo in cui trovato un software di calcolo che possa sfruttare sia CUDA che Stream si potesse paragonare le prestazioni delle due architetture di Nvidia e Ati,magari un confronto tra una GTX 280 e una 4870...
MarK_kKk16 Marzo 2009, 09:41 #6
@ g.luca86x: a quanto ne so le schede Ati hanno più stream processor delle nVidia solo sulla carta perchè in realtà nVidia usa un'implementazione hardware che li raggruppa a 5 a 5 mentre Ati no. Quindi per fare un confronto abbastanza attendibile bisognerebbe moltiplicare gli stream processor dichiarati da nVidia per 5.
In realtà la cosa è ancora più complessa, ma non mi sono mai informato di più, mea culpa :P
bjt216 Marzo 2009, 09:58 #7
In ogni caso la potenza in doppia precisione delle schede NVidia è 1/8 di quella a singola precisione (una FPU a 64 bit ogni 8), mentre in quelel AMD è 1/5.
krogy8016 Marzo 2009, 10:05 #8
Originariamente inviato da: MarK_kKk
@ g.luca86x: a quanto ne so le schede Ati hanno più stream processor delle nVidia solo sulla carta perchè in realtà nVidia usa un'implementazione hardware che li raggruppa a 5 a 5 mentre Ati no. Quindi per fare un confronto abbastanza attendibile bisognerebbe moltiplicare gli stream processor dichiarati da nVidia per 5.
In realtà la cosa è ancora più complessa, ma non mi sono mai informato di più, mea culpa :P


in realtá é il contrario. é ATI quella i cui shader possono eseguiore 5 operazioni in contemporanea. (probabilmante la stessa operazione su 5 set di dati differenti)
certo é che di solito nelle specifiche nelle GPU non vengono riportati gli shader ma 'le operazioni shader massime a ciclo di clock'...
Mercuri016 Marzo 2009, 10:34 #9
Originariamente inviato da: krogy80
in realtá é il contrario. é ATI quella i cui shader possono eseguiore 5 operazioni in contemporanea.

160 unità che possono eseguire 5 operazioni = 800 stream processor
(o 800 stream processor raggruppati a 5 a 5)

Però per eseguire queste 5 operazioni alla volta il codice deve essere ultra-ottimizzato. Più volte ho visto ing. ATI dire che il driver riesce a sfruttare circa il 70% degli SP, ma dipende dal gioco.

Non ho troppo approfondito perché, per quanto mi riguarda, una volta stabilito che le nVidia e ATI funzionano in maniera diversa, il confronto sui numeri lo faccio solo tra le schede della stessa marca.

Per il resto guardo come vanno nelle review
II ARROWS16 Marzo 2009, 11:19 #10
Mercuri0, OpenCL è uno standard che non ha niente a che vedere con queste cose... che tralaltro sono nate molto prima, rendendo quindi falsa a priori la tua affermazione "sono l'implementazione di OpenCL".

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^