SGI fa causa ad ATI Technologies

SGI fa causa ad ATI Technologies

Ennesima azione legale per violazione di brevetto: questa volta è sGI a citare in giudizio la canadese ATI Technologies

di pubblicata il , alle 08:48 nel canale Schede Video
ATI
 

Proprio nel corso della giornata di ieri abbiamo parlato dell'ultima novità in fatto di azioni legali contro i colossi del settore IT, che ecco circolare oggi la notizia di una causa avviata da SGI contro ATI Technologies. Ovviamente il motivo scatenante è sempre il solito: violazione di brevetto.

Questa volta si tratterebbe del brevetto numero 6,650,327, che si riferisce ad un "display system having floating point rasterization and floating point framebuffering", depositato nel 1998 ma non assicurato fino al 2003.

SGI afferma che la tecnologia alla quale il brevetto fa riferimento viene utilizzata da ATI attraverso tutta la linea di schede video Radeon. Secondo SGI, ATI sarebbe stata già avvertita della presunta violazione ma nonostante questo la compagnia canadese ha continuato a commercializzare i propri prodotti senza fornire alcuna risposta.

"SGI ha concesso in licenza questa tecnologia ai principali concorrenti di ATI e, come già dichiarato pubblicamente in precedenza, la compagnia intende proteggere e rafforzare la propria Proprietà Intellettuale" - ha dichiarato Dennis McKenna, CEO di SGI - "Si tratta del primo passo tangibile in questa direzione", ha poi continuato riferendosi alla causa avviata contro il colosso canadese.

Fonte: SGI

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

32 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Xile25 Ottobre 2006, 08:53 #1
Sono in difficoltà economiche? Beh apparte questo se veramente sono stati avvertiti e Ati ha fatto orecchie da mercante allora fanno bene.
Gerardo Emanuele Giorgio25 Ottobre 2006, 09:11 #2
oggigiorno sembra che i brevetti depositati e dimenticati rendano meglio delle azioni e dei titoli di stato.
rutto25 Ottobre 2006, 09:29 #3
ci puo' stare, visto che:
1) ati era stata avvisata
2) concorrenti di ati (nvidia) si sono adoperati per mettersi in regola

a sto punto se ati non ne paga le conseguenze, fossi nei suoi concorrenti mi altererei un pochino e smetterei pur'io di pagare la SGI...
mynos7925 Ottobre 2006, 09:34 #4
Avete ragione, ma d' altro canto però stanno brevettando (e hanno brevettato) praticamente tutto ... tra un po' brevetteranno pure il codice "x = x + 1" visto che "x++" non possono farlo.
W4rfoX25 Ottobre 2006, 09:36 #5
Ma daiii.. l'ufficio brevetti americano è da sopprimere.. così come leggi che permettono di brevettare cavolate come questa! Sai che idea, utilizzare un framebuffer float per aumentare la quantità di informazioni.
Allora al posto di farlo in floating point lo faccio a virgola fissa e mando a rane il loro brevetto. Ma che schifo.... il top però spetta agli australiani... Brevettare la ruota....
PsyCloud25 Ottobre 2006, 09:56 #6
io ho brevettato il naso la settimana scorsa
adesso faccio causa a tutte le mamme della storia per aver prodotto figli senza pagarmi i diritti sul naso.

Assuro
Eriol the real25 Ottobre 2006, 09:56 #7
Originariamente inviato da: W4rfoX
Ma daiii.. l'ufficio brevetti americano è da sopprimere.. così come leggi che permettono di brevettare cavolate come questa! Sai che idea, utilizzare un framebuffer float per aumentare la quantità di informazioni.
Allora al posto di farlo in floating point lo faccio a virgola fissa e mando a rane il loro brevetto. Ma che schifo.... il top però spetta agli australiani... Brevettare la ruota....


bhe da soppirmere magari no... ma è decisamente ridicolo per come oggi è strutturato

in pratica di possono brevettare le cose + elementari, o le cose che sono "fisiologiche" quasi nella loro essenza.... come dire che per camminare io brevetto il sistema di alternare il movimento delle gambe! E' surreale.... na barzelletta, o + pausibilmente è tutta una farsa per proteggere i grossi gruppi o l'economia americana in genere.

Non so come si evolvono certe cause, ma in genere sono lunghissime, e trovato l'accordo poi esce fuori la scappatoia.
Oltretutto questo va a danno dell'utente che si trova ritardi, casini, procedure nn ottimizzate ecc ecc


per evitare cause, magari a priori dovrebbero essere rifiutati o cmq classificati "con riserva" brevetti che riguardino procedure troppo semplici o elementari

e i brevetti di idee che rappresentano il modo + logico ed efficiente per affrontare e risolvere un problema (come mi pare quello del caso ati)... non dovrebbere avere vita cosi lunga, se si tratta di procedure che col tempo diventano la base di certe teconologie, o entrano a far parte del "quotidiano", trovare altre strade sarebbe una cosa assurda... come dire che se per es. ci fosse il brevetto per "camminare", uno per ovviare deve camminare all'indietro!
Il Capitano25 Ottobre 2006, 09:57 #8
In America coi brevetti sono al limite del ridicoloe forse l'hanno gia' oltrepassato. Cio' non toglie che se ATI e' stata veramente avvisata per tempo allora deve pagare.
Naturalmente il tutto ha senso se il brevetto protegge un'idea veramente innovativa, ma su questo punto non mi espirmoperche' non ho le conoscenze adeguate a farlo
W4rfoX25 Ottobre 2006, 10:03 #9
Non è detto che se ATI è stata avvertita debba pagare, altrimenti siamo la pizzo mafioso. Se Ati ritiene che il brevetto sia non valido può anche mandare affancuore SGI e rischiare la causa, poi se la vedranno gli avvocati che intanto ingrasseranno come mucche anabolizzate.Esistono i discorsi di prior art e altre amenità. Non sempre i brevetti sono validi e/o hanno una base reale, altrimenti SCO a questo punto avrebbe milioni di dollari "regalati" da IBM.
Ginopilot25 Ottobre 2006, 10:21 #10
A difesa di sgi c'e' da dire che questa roba l'ha devvero inventata e implementata per prima. Senza il contributo di sgi alla computergrafica chi sa dove saremmo oggi.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^