Schede video nel mirino dei ladri, furto di GPU in un Internet Café cinese

Schede video nel mirino dei ladri, furto di GPU in un Internet Café cinese

Quando un bene è molto richiesto ma la disponibilità è scarsa, si apre un'opportunità per fare molti, molti soldi. In Cina, un Internet Café è stato vittima di un furto di schede video: l'opera di un ladruncolo certo, ma anche un segno dei tempi.

di pubblicata il , alle 08:21 nel canale Schede Video
 

Di solito quando si sente parlare di un piccolo furto, di mezzo ci sono salami o sigarette, ma in un'epoca di carenza di schede video, anche le GPU possono entrare nel mirino dei malviventi. L'abbiamo visto con il contrabbando di schede Nvidia CMP qualche tempo fa o con le RTX 3090 di MSI "cadute da un camion", ma dalla Cina arriva una nuova notizia su un furto di schede video in un Internet Café nella città di Hangzhou che fa sorridere, ma anche pensare.

Secondo quanto riportato da una TV locale (via Tom's Hardware), l'Internet Café è stato vittima del furto di sei schede video di fascia alta - e probabilmente anche delle motherboard con relativo processore e memoria, a guardare il filmato. Secondo quanto dichiarato dal proprietario del locale, ogni scheda video - di un modello non meglio precisato - valeva circa 7000 yuan (più o meno 1000 dollari), per un bottino complessivo intorno ai 50.000 yuan.

Stando alla ricostruzione, il ladro di schede video ha contattato il proprietario dell'esercizio con l'intenzione di affittarlo. Per farlo si è avvalso di un documento d'identità falso e indossato la mascherina, coprendo così gran parte del volto.

Il proprietario del locale non ha chiesto alla persona di togliersi la mascherina per verificare se corrispondesse a chi affermava di essere. Poi, con un futile pretesto, il ladruncolo è riuscito a far allontanare il proprietario dalla stanza e ha messo in atto il suo piano (il proprietario dev'essersi assentato un bel po' per rubare sei schede video e non solo dai PC).

Chiaramente ci sono alcuni dettagli che ci sfuggono, ma ricostruire il tutto al meglio con le fonti disponibili e la lingua decisamente ostica è complicato. Il caso, seppur derubricabile come un furtarello, è chiaramente sintomatico di un periodo in cui chi possiede una scheda video di ultima generazione può davvero farci un bel gruzzoletto rivendendola sul mercato. I prezzi sono almeno tre volte superiori per tutti i prodotti e c'è una fame di GPU incredibile: i produttori continuano a confermarci che vendono tutto quello che producono.

19 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
TorettoMilano09 Giugno 2021, 08:31 #1
che periodo storico fantastico stiamo vivendo
Marko_00109 Giugno 2021, 08:40 #2
in effetti mi domandavo, leggendo il puro titoloKB,
perché avessero perso tempo a smontare le sole schede video
e non si fossero portati via tutto, case compreso.

però, se sono andati a rubare in monopattino elettrico,
per non avere impronta di carbonio (a proposito stimano in aumento
la vendita di carburanti liquidi per l'anno prossimo, un 5-6Percento),
posso capire che abbiano optato per smontare le schede madri
e poi portare via tutto ciò che era montato sopra, limitando
il volume ed il peso di quanto sottratto
agonauta7809 Giugno 2021, 09:08 #3
Ci sono luoghi del mondo dove ti uccidono per rubarti un telefono da pochi soldi. In Asia poi..
alexfri09 Giugno 2021, 09:08 #4
Sti ciainisi, prima inventano il liquame e poi ci sguazzano dentro.
Zappz09 Giugno 2021, 09:15 #5
Fra un po' inizieranno a consegnare le schede con il portavalori...
piwi09 Giugno 2021, 09:28 #6
Eh ... il secondo PC in firma ce l'ho nella seconda casa, chiusa da metà autunno a metà primavera ! Quest'anno non ce lo lascio di certo, la GTX 690 ha una certa età, ma fa ancora la sua parte !
Silent Bob09 Giugno 2021, 09:36 #7
[I]Stando alla ricostruzione, il ladro di schede video ha contattato il proprietario dell'esercizio con l'intenzione di affittarlo. Per farlo si è avvalso di un documento d'identità falso e indossato la mascherina, coprendo così gran parte del volto.

Il proprietario del locale non ha chiesto alla persona di togliersi la mascherina per verificare se corrispondesse a chi affermava di essere. [U]Poi, con un futile pretesto, il ladruncolo è riuscito a far allontanare il proprietario dalla stanza e ha messo in atto il suo piano (il proprietario dev'essersi assentato un bel po' per rubare sei schede video e non solo dai PC).[/U][/I]

cioè questo si presenta, chiede di affittare il locale, allontana il proprietario, smonta le schede video (e come ricordato faceva prima a portarsi tutto che mettersi a smontarle) e se ne va indisturbato sì ma da dove?

Immagino che alcuni passaggi che mancano sia per i problemi di traduzione.

Cmq almeno che il proprietario sia un noto fesso nella loro città (o magari d'accordo con il ladro), lasciare incustodito il proprio locale che ha, eventualmente, una facile via di fuga (o almeno accessibile) mi farebbe dire che se la è quasi cercata.
frankie09 Giugno 2021, 09:49 #8
Una volta c'erano le castagne e le ciliegie.
Adesso schede video
Aviatore_Gilles09 Giugno 2021, 09:57 #9
Una volta si rubava per mangiare.
biometallo09 Giugno 2021, 10:23 #10
Originariamente inviato da: Aviatore_Gilles
Una volta si rubava per mangiare.


Una volta si rubava per arricchirsi proprio come oggi.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^