Schede dual GPU di prossima generazione per AMD, ma inizialmente per i professionisti

Schede dual GPU di prossima generazione per AMD, ma inizialmente per i professionisti

AMD ha in cantiere schede video dotate di due GPU della famiglia Vega 10 montate su singolo PCB quale prodotto di vertice, ma quantomeno inizialmente queste proposte saranno dedicate al segmento professionale

di pubblicata il , alle 11:21 nel canale Schede Video
CrossfireRadeonAMDHBMVega
 

Attendiamo il debutto ufficiale delle schede video AMD basate su architettura Vega, proposte che sono destinate a venir posizionate nel segmento top di gamma del mercato dei PC desktop oltre che utilizzate per soluzioni legate alle workstation grafiche e al calcolo parallelo. Il lancio dovrebbe avvenire all'inizio del 2017 ma nei mesi seguenti potrebbero debuttare versioni di schede Vega dotate di due GPU montate su singola scheda.

Non si tratta di una novità in senso stretto, in quanto AMD ci ha da tempo abituato a proporre declinazioni di schede video a doppia GPU così da offrire potenza di elaborazione estremamente elevata. Stando alle indiscrezioni pubblicate dal sito Fudzilla questa scheda, costruita affiancando due GPU Vega 10, verrà però inizialmente proposta nel settore delle soluzioni professionali rispetto al mercato dei videogiocatori.

La spiegazione di questo è relativamente semplice: una scheda di questo tipo è destinata ad avere un costo tutt'altro che contenuto nell'ottica dei videogiocatori anche appassionati, e si può rivelare come un prodotto in grado di assicurare elevati margini per AMD, superiori a quelli tipici delle proposte per videogiocatori. Oltre a questo non dobbiamo trascurare l'interesse per le soluzioni professionali, dove schede video sempre più potenti vengono costantemente richieste e AMD ha tutto l'interesse a far crescere la propria quota di mercato complessiva rispetto alla rivale NVIDIA.

Possiamo ipotizzare per questa scheda il mantenimento del numero di stream processors integrati nella scheda con GPU Vega 10 destinata al segmento desktop, con un adeguamento in termini di frequenza di clock della GPU così da far meglio fronte al consumo complessivo. Per ogni GPU troveremo abbinati 16 Gbytes di memoria High Bandwidth Memory 2, con un valore di bandwidth cumulato che dovrebbe toccare il dato record di 1 Terabyte al secondo.

Se queste indiscrezioni verranno confermate dai fatti sarà ancora più evidente la nuova direzione portata avanti da AMD con il proprio Radeon Technologies Group: l'obiettivo è la crescita della quota di mercato con nuove architetture puntando non solo sul segmento dei videogiocatori ma anche su quello profittevole delle soluzioni professionali di visualizzazione e sul calcolo parallelo.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

4 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Portocala06 Ottobre 2016, 11:51 #1
E io che continuo a sperare in una ipotetica R9 490 e 490X
Bivvoz06 Ottobre 2016, 11:55 #2
Resta da vedere come saranno realizzate queste schede.
Se saranno banalmente due gpu ognuna con la propria memoria sulla stessa scheda non c'è da scomporsi troppo, roba già vista e per altro poco funzionale.
Se invece ci sarà un nuovo metodo di unione tra le gpu con memoria condivisa o altro potrebbe essere una novità interessante.
CrapaDiLegno06 Ottobre 2016, 13:38 #3
Originariamente inviato da: Bivvoz
Resta da vedere come saranno realizzate queste schede.
Se saranno banalmente due gpu ognuna con la propria memoria sulla stessa scheda non c'è da scomporsi troppo, roba già vista e per altro poco funzionale.
Se invece ci sarà un nuovo metodo di unione tra le gpu con memoria condivisa o altro potrebbe essere una novità interessante.


Non credo proprio sarà qualcosa di diverso che due semplici GPU incollate tra di loro attraverso lo stesso dissipatore, ognuna con la sua memoria e il suo bus separati.
Mi chiedo che senso abbiano questo tipo di soluzioni, sopratutto per il mercato professionale, dove se uno vuole se ne compra 2 separate e ottiene un sistema raffreddato meglio e che va di più (niente throttling o tagli di frequenza preimpostati per evitare che superi le specifiche PCIe). E dove se una scheda si rompe o ha problemi puoi continuare a tamponare con l'altra.

Mah. Sembrano un po' tutti esercizi di stile tanto per dire: io ce l'ho più lungo.

Per nuove soluzioni con memorie aspettiamo Navi. AMD ha promesso delle rivoluzioni nel campo delle memorie con quella architettura. A meno che non si parli di una semplice "banale" HBM3, magari ha intenzione di usare più GPU collegate ad uno stesso super bus e memory pool, realizzando un vero multi GPU. Con le bande possibili tramite HBM è fattibile.
lucusta06 Ottobre 2016, 20:37 #4
queste "cose" le vedrai in sistemi High density cluster.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^