RV560: nuova GPU di fascia media da ATI?

RV560: nuova GPU di fascia media da ATI?

L'evoluzione delle schede video ATI di fascia media passa attraverso un chip noto con il nome in codice di RV560

di pubblicata il , alle 09:04 nel canale Schede Video
ATI
 

Le schede video ATI della serie Radeon X1600, soluzioni del segmento medio del mercato destinate a porsi a diretta concorrenza con le schede NVIDIA delle serie GeForce 6600 GT e GeForce 6800 GS, devono ancora essere ufficialmente lanciate sul mercato ma sin d'ora emergono dettagli sull'architettura che dovrebbe andare a sostituirle.

Si tratta dei chip noti con il nome in codice di RV560, per i quali mancano al momento attuale caratteristiche tecniche dettagliate ma che, almeno in teoria, dovrebbero superare le limitazioni architetturali dei chip Radeon X1600.

In particolare, queste schede dovrebbero utilizzare memoria con bus a 256bit di ampiezza, contro i 128bit delle soluzioni Radeon X1600. Il bus a 256bit di ampiezza è uno dei vantaggi architetturali delle soluzioni GeForce 6800 GS a confronto con le soluzioni ATI concorrenti, mentre quello a 128bit è utilizzato nelle schede NVIDIA della famiglia GeForce 6600 GT.

Il chip RV530, alla cui base troviamo le schede Radeon X1600, ha architettura con 12 pipeline di rendering, abbinate però a sole 4 ROP e 4 Texture unit (TMU). Queste caratteristiche architetturali potrebbero venir migliorate nel chip RV560, rimuovendo quindi potenziali colli di bottiglia alle prestazioni.

Fonte: VR-Zone.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

22 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
halduemilauno14 Novembre 2005, 09:13 #1
le x1600 presentate un 40 giorni fa e non ancora commercializzate(e a questo punto chissa se lo saranno)gia si sta pensando a sostituirle.
per loro gia si parla di limitazioni architetturali e potenziali colli di bottiglia. nate male e finite...
RedDrake14 Novembre 2005, 09:16 #2
la mia prossima scheda sarà una di questa fascia,
probabilmente nvidia, forse tra un paio di mesi.
Cerco soprattutto un modello silenzioso, dovrò fare qualche ricerca...
per ora sto ancora con una 9600 pro
DarKilleR14 Novembre 2005, 09:17 #3
ora si inizierebbe a parlare di una scheda video di fascia media con le contro @@....

12 pipeline, bus di 256 bit speriamo che abbia almeno 8 rop's se non 12 ^^ e GDDR3....e con quelle caratteristiche ed innovazioni tecnologiche che ATI ha introdotto, e tutte le ottimizzazioni dovute alle gestione della memorie etc etc e ne esce fuori un bel gingillino.

Però non capisco la mossa inutile di presentare la X1600....a me sembra che ATI dalla serie X in qua (intendo la vecchia generazione) abbia proposto non le solite 3 fascie classiche low, media e alta...ma 4.

bassissima X300 etc, bassa X550/X600, media X700/X800 GT e alta X800/X850 series...
DarKilleR14 Novembre 2005, 09:22 #4
però da non dimenticare che ATI ora come ora è avvantaggiata e non di poco su nVidia in quanto ha già presentato schede di nuova generazione e di fascia bassa e diciamo (quasi media ^^)....

ATI sta puntando molto sulla qualità e sulla fascia economica....non dimentichiamo il successo che hanno avuto le 9200 series et simila..

nVidia su questa fascia di mercato è molto indietro, visto che sono previsti la presentazione di tali chip dopo natale...non è che anche nvidia ha problemi con gli 0.09 nm ma non lo danno a sapere???? Hanno presentato la 7800 GT già 5 mesi fa..e non sappiamo ancora se le schede di fascia bassa e media quando usciranno e con quali caratteristiche...
e di 6200 e 6600 in giro iniziano a scarseggiare, almeno nella mia zona è molto tempo che non ne vedo una, ma solo X300 e addirittura tante X1300 attorno ai 100€.

E questo non è proprio una bella prospettiva per noi visto che ATI sta spadroneggiando attualmente in questa fascia senza una conccorrenza e i prezzi delle fascie basse restano sui 100€ che non sono pochi.
Foglia Morta14 Novembre 2005, 09:54 #5
Avevo già letto di un potenziamento della X1600 ma con il nome di RV535 , non RV560 , comunque sostanzialmente non cambia nulla...

Se però Ati decidesse di mantenere in commercio le X1600 già presentate ma ribassandone il prezzo e vendere queste nuove schede ( sperando nelle 8 rops e 256bit... magari anche a 0.08 ) intorno ai 200-250 euro avrebbe decisamente una gamma di prodotti fantastica
halduemilauno14 Novembre 2005, 09:57 #6
Originariamente inviato da: DarKilleR
però da non dimenticare che ATI ora come ora è avvantaggiata e non di poco su nVidia in quanto ha già presentato schede di nuova generazione e di fascia bassa e diciamo (quasi media ^^)....

ATI sta puntando molto sulla qualità e sulla fascia economica....non dimentichiamo il successo che hanno avuto le 9200 series et simila..

nVidia su questa fascia di mercato è molto indietro, visto che sono previsti la presentazione di tali chip dopo natale...non è che anche nvidia ha problemi con gli 0.09 nm ma non lo danno a sapere???? Hanno presentato la 7800 GT già 5 mesi fa..e non sappiamo ancora se le schede di fascia bassa e media quando usciranno e con quali caratteristiche...
e di 6200 e 6600 in giro iniziano a scarseggiare, almeno nella mia zona è molto tempo che non ne vedo una, ma solo X300 e addirittura tante X1300 attorno ai 100€.

E questo non è proprio una bella prospettiva per noi visto che ATI sta spadroneggiando attualmente in questa fascia senza una conccorrenza e i prezzi delle fascie basse restano sui 100€ che non sono pochi.


nVidia pare che abbia deciso di presentare il resto della serie 7 a marzo 2006(cebit)e di voler affrontare le x1600xt con la 6800gs.
cade a fagiuolo.
http://www.theinquirer.net/?article=27653


ovviamente x1600xt.
Foglia Morta14 Novembre 2005, 10:00 #7
Originariamente inviato da: halduemilauno
nVidia pare che abbia deciso di presentare il resto della serie 7 a marzo 2006(cebit)e di voler affrontare le x1800xt con la 6800gs.
cade a fagiuolo.
http://www.theinquirer.net/?article=27653

auguri... la X1800XT contro la 6800GS , dai edita che son caduto dalla sedia dal ridere!!
gianni187914 Novembre 2005, 10:56 #8
Originariamente inviato da: Foglia Morta
auguri... la X1800XT contro la 6800GS , dai edita che son caduto dalla sedia dal ridere!!

infatti.....
MiKeLezZ14 Novembre 2005, 11:11 #9
Originariamente inviato da: Foglia Morta]Avevo già
"fantastica"
diciamo decente
comunque già ora le x1600xt stanno sotto i 200€
e purtroppo se la nuova serie x1600xt sta sopra a 250€, saranno ugualmente mangiate dalla 6800gs che costerà parecchio meno
[QUOTE=DarKilleR]però da non dimenticare che ATI ora come ora è avvantaggiata e non di poco su nVidia in quanto ha già presentato schede di nuova generazione e di fascia bassa e diciamo (quasi media ^^)....

ATI sta puntando molto sulla qualità e sulla fascia economica....non dimentichiamo il successo che hanno avuto le 9200 series et simila..

nVidia su questa fascia di mercato è molto indietro, visto che sono previsti la presentazione di tali chip dopo natale...non è che anche nvidia ha problemi con gli 0.09 nm ma non lo danno a sapere???? Hanno presentato la 7800 GT già 5 mesi fa..e non sappiamo ancora se le schede di fascia bassa e media quando usciranno e con quali caratteristiche...
e di 6200 e 6600 in giro iniziano a scarseggiare, almeno nella mia zona è molto tempo che non ne vedo una, ma solo X300 e addirittura tante X1300 attorno ai 100€.

E questo non è proprio una bella prospettiva per noi visto che ATI sta spadroneggiando attualmente in questa fascia senza una conccorrenza e i prezzi delle fascie basse restano sui 100€ che non sono pochi.

discorsi che lasciano il tempo che trovano
ma soprattutto... non è nvidia indietro, ma è ati in ritardo
comunque io di 6600 ne vedo ancora a bizzeffe ..
dwfgerw14 Novembre 2005, 11:44 #10
solo 4 ROP e TMU per x1600 ??? Non lo sapevo...ammazza che schifo....

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^