Risultati trimestrali inferiori alle attese per ATI

Risultati trimestrali inferiori alle attese per ATI

Il produttore canadese anticipa i propri risultati finanziari per il trimestre, che prevedono un calo del fatturato rispetto a quanto originariamente previsto

di Paolo Corsini pubblicata il , alle 10:58 nel canale Schede Video
ATI
 

ATI ha anticipato, con questo comunicato stampa, che i propri risultati finanziari del trimestre in corso saranno complessivamente inferiori rispetto a quanto originariamente preventivato. In particolare, è prevista una diminuzione del fatturato a motivo di una generale modifica del profilo di prodotti commercializzato verso soluzioni più entry level.

Il risultato previsto per il terzo trimestre fiscale 2005 in termini di fatturato è pari a 530 milioni di dollari USA, indicativamente il 5% inferiore rispetto a quanto originariamente indicato lo scorso 24 Marzo.
Il margine operativo lordo dovrebbe registrare un calo approssimativamente del 29%.

Alla base del calo del fatturato troviamo varie motivazioni. Innanzitutto, uno spostamento della linea di prodotti ATI verso soluzioni di fascia entry level, per le quali il costo unitario d'acquisto è inferiore rispetto a quello di prodotti tecnologicamente più evoluti.

Oltre a questo, troviamo un impatto negativo dato dalle soluzioni chipset integrate, che hanno margini molto inferiori rispetto a quelli delle soluzioni video discrete per schede AGP o PCI Express.

Terzo elemento di analisi è la resa inferiore rispetto al previsto per alcune tipologie di prodotti, non specificate da ATI nel proprio comunicato stampa, a motivo di alcuni problemi legati alla produzione nelle fasi di packaging e di test.

Ulteriori dettagli sono disponibili sul sito ATI, a questo indirizzo.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

25 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
rob-roy07 Giugno 2005, 11:09 #1
Mi sà che ATI stia per pagare la disponibilità quasi nulla delle X800 nel 2004....
cionci07 Giugno 2005, 11:15 #2
Originariamente inviato da: rob-roy
Mi sà che ATI stia per pagare la disponibilità quasi nulla delle X800 nel 2004....

Le x800 sono una goccia nel fatturato di ATI (stessa cosa per le schede di alto livello di nVidia)...

Quelle che tirano il mercato sono le soluzioni low-end e middle-end... x300, x600 e 6200, 6600...
fukka7507 Giugno 2005, 11:16 #3
Ben gli sta
IcEMaN66607 Giugno 2005, 11:24 #4
bè cmq nvidia domina almeno nel settore medio-basso...
di 6600gt ne vendono a valanghe mentre le x700 non se le fila anche nessuno..ha fatto un'ottima mossa con questa schedina, come fece per le 5900xt...
per la fascia bassa non sono sicuro, ma credo che vincano ancora le 6200...sbaglio?
prova07 Giugno 2005, 11:31 #5
un MOL più basso del 29% rispetto alle aspettative: qualcuno non starà passando un bel quarto d'ora

Cmq, se è il prezzo da pagare per la commercializzazion [o forse dovremmo dire "la non-commercializzazione] di prodotti fantasma ... bè, chi è causa del suo mal pianga sè stesso.
Sayan V07 Giugno 2005, 11:34 #6
Anche se sono un nvidia estimatore, preferisco che ATI rimanga sempre molto concorrenziale ...

dalla lotta al dominio del mercato, nè gioviamo sempre noi consumatori con prodotti sempre + innovativi
Silver_198207 Giugno 2005, 11:43 #7
Originariamente inviato da: Sayan V
Anche se sono un nvidia estimatore, preferisco che ATI rimanga sempre molto concorrenziale ...

dalla lotta al dominio del mercato, nè gioviamo sempre noi consumatori con prodotti sempre + innovativi


parole sante!
MiKeLezZ07 Giugno 2005, 11:45 #8
E' rimasta troppo indietro
La x800xl è uscita troppo in ritardo per competere nel segmento medio
Nel frattempo nvidia incassava con le 6800 e grazie a quella e l'SLI si è ripresa la reputazione persa con la serie fx di ottimo produttore di schede video, macinando introiti (proprio grazie alla pubblicità anche nella fascia bassa
cionci07 Giugno 2005, 12:02 #9
Originariamente inviato da: MiKeLezZ
E' rimasta troppo indietro
La x800xl è uscita troppo in ritardo per competere nel segmento medio
Nel frattempo nvidia incassava con le 6800 e grazie a quella e l'SLI si è ripresa la reputazione persa con la serie fx di ottimo produttore di schede video, macinando introiti (proprio grazie alla pubblicità anche nella fascia bassa

x800xl e 6800 IMHO sono già nel segmento alto del mercato... Sempre IMHO non sono quelle che fanno guadagnare molto ad ATI ed nVidia... La fetta più grossa è dalla 6600GT e dalla X700XT in giù...
MiKeLezZ07 Giugno 2005, 12:10 #10
Originariamente inviato da: cionci
x800xl e 6800 IMHO sono già nel segmento alto del mercato... Sempre IMHO non sono quelle che fanno guadagnare molto ad ATI ed nVidia... La fetta più grossa è dalla 6600GT e dalla X700XT in giù...

Vero, ma sono quelle che "trainano" le vendite delle schede nel segmento basso, si legge nelle review che la 6800 va benone, si scende nel negozio sotto casa e anche se si trova solo la 6600 si è felici dell'acquisto, anche per questo c'è tanto "accanimento" nel creare una scheda top gamma migliore di quella dell'altra casa

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^