Raijintek svela Morpheus: un dissipatore da mezzo chilo per schede video

Raijintek svela Morpheus: un dissipatore da mezzo chilo per schede video

Raijintek ha annunciato ufficialmente un dissipatore ad aria universale per schede video, caratterizzato da dimensioni estreme e da un peso non proprio contenuto

di pubblicata il , alle 08:31 nel canale Schede Video
 

Raijintek ha svelato ufficialmente un nuovo dissipatore ad aria universale per schede video a singola GPU. Si tratta di una soluzione senza compromessi per utenti enthusiast che non vogliono affidarsi a tecnologie a liquido per dissipare le proprie schede video.

Raijintek Morpheus, dissipatore ad aria VGA

Il corpo principale pesa ben 515g (a cui va aggiunto il peso delle due ventole) e conta 129 alette in alluminio e sei heatpipe da 6mm in rame nichelato con il compito di trasferire il calore prodotto dalla GPU alle alette raffreddate dalle ventole, attraverso una base interamente in rame nichelato a contatto con la stessa GPU. Le dimensioni complessive del corpo in alluminio sono di 254 x 98 x 44 mm.

Con Raijintek Morpheus vengono proposti 24 piccoli dissipatori di calore passivi, da essere installati sui chip di memoria e sui MOSFET. Sul dissipatore possono essere installate due ventole da 120mm, elemento che costringe l'occupazione di un ulteriore slot di espansione. Una scheda video dotata di Morpheus può occupare anche 3 o 4 slot in seguito all'installazione di ventole tradizionali (25mm di spessore), rappresentando quindi un grosso compromesso in fase di installazione.

Alla luce delle caratteristiche di Morpheus, sembra logico porsi di fatto qualche domanda. Un utente appassionato potrebbe scegliere un più tradizionale sistema a liquido per la propria scheda video, in considerazione soprattutto degli ingombri degli ultimi kit all-in-one e della facilità di installazione e manutenzione raggiunta da questi ultimi.

Raijintek Morpheus, dissipatore ad aria VGA

Tuttavia Raijintek Morpheus potrebbe essere una soluzione lungimirante (e potenzialmente più economica) anche alla luce dei compromessi di un sistema di dissipazione ad aria così voluminoso. Il sistema vanta una compatibilità estremamente elevata rispetto ad un kit a liquido per schede video, ed in base alle scelte strutturali dei prossimi anni di NVIDIA ed AMD, potrebbe risultare una soluzione particolarmente valida anche per le schede video previste per gli anni a venire.

Fra le schede video compatibili riportiamo: le intere famiglie di Radeon R9 290, R9 280, R9 270, HD 7900, HD 7800 per AMD, mentre sul fronte NVIDIA citiamo GeForce GTX TITAN, TITAN Black, GTX 780 e 780 Ti, le schede video basate su GPU GK104 come GTX 770, GTX 760, GTX 680, GTX 670, GTX 660Ti ed altre.

Non sono ancora stati riportati i dettagli circa la disponibilità e i prezzi del nuovo Raijintek Morpheus.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

28 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
r134826 Aprile 2014, 09:26 #1
Ogni quanti km la revisione?
al13526 Aprile 2014, 11:19 #2
soluzione valida lungimirante per gli anni a venire? ahhah ma siete seri?
piu andra' avanti la nanometria e meno le schede consumeranno/scalderanno.
sisi voglio proprio vedere un 14nm o un 10nm con un coso cosi sopra.
FaMe.it26 Aprile 2014, 11:30 #3

x al135

Io mi chiedo se sei serio tu invece.Più avanti andrà la nanometria più le schede video reggeranno meno il calore basti vedere che già a 60 gradi tanti proci con consumi elevati non reggono mentre prima avevano tolleranze maggiori certo questa è una mia considerazione ma secondo mè più scenderà la nanometria più la temp massima prima del crash si abbassa , quindi ergo che soluzioni del genere nn siamo propiamente inutili..e poi un'altra cosa..a mè sembra che le schede video consumino ancora tanti e tanti e tandi WATT e come vuoi dissiparli con la fantasia?
J!MmΨ26 Aprile 2014, 11:47 #4
Originariamente inviato da: FaMe.it
Io mi chiedo se sei serio tu invece.Più avanti andrà la nanometria più le schede video reggeranno meno il calore basti vedere che già a 60 gradi tanti proci con consumi elevati non reggono mentre prima avevano tolleranze maggiori certo questa è una mia considerazione ma secondo mè più scenderà la nanometria più la temp massima prima del crash si abbassa , quindi ergo che soluzioni del genere nn siamo propiamente inutili..e poi un'altra cosa..a mè sembra che le schede video consumino ancora tanti e tanti e tandi WATT e come vuoi dissiparli con la fantasia?


Italia 126 Aprile 2014, 11:56 #5
Effettivamente, fino a prova contraria, finora la nanometria è calata ed il consumo (e calore) è NETTAMENTE aumentato. Siamo passati dalle GeForce Ti 4600/4800 che rimanevamo bene nei 75W dell'agp alle attuale "belve di potenza" (Consumata o fornita ? Comunque sia, non basta mai) da oltre 300W... Di sto passo, il tri-slot sarà normale entro qualche anno
mirkonorroz26 Aprile 2014, 12:04 #6
Infatti al diminuire dei nanometri e' comunque corrisposto un aumento di complessita' e di quantita' di roba nei chip (transistors) e prestazioni, maggiore che per ottenere una diminuizione o l'equilibrio nei consumi in quasi tutti i casi.

Comunque Morpheus e' un nome che fa trend mi pare. C'e' un'altra notizia con un altro Morpheus
TwinDeagle26 Aprile 2014, 12:06 #7
Originariamente inviato da: FaMe.it
Io mi chiedo se sei serio tu invece.Più avanti andrà la nanometria più le schede video reggeranno meno il calore basti vedere che già a 60 gradi tanti proci con consumi elevati non reggono mentre prima avevano tolleranze maggiori certo questa è una mia considerazione ma secondo mè più scenderà la nanometria più la temp massima prima del crash si abbassa , quindi ergo che soluzioni del genere nn siamo propiamente inutili..e poi un'altra cosa..a mè sembra che le schede video consumino ancora tanti e tanti e tandi WATT e come vuoi dissiparli con la fantasia?


Mi sa che hai un po di confusione.. è vero che una tecnologia più spinta sopporta meno calore, ma questo avviene al livello di porte logiche elementari, al livello di transistor insomma. Se hai una temperatura di 80° su una cpu a 22 nm che conta 1,6 miliardi di transistor e su una a 32 che ne conta 996 milioni, ne segue che, su quella a tecnologia migliore si avrà una temperatura più bassa sul singolo transistor. Ma questo è normale, considerando che il singolo transistor consuma e dissipa meno se a tecnologia più avanzata.
mirkonorroz26 Aprile 2014, 12:12 #8
Comunque questo dissipatore, nel mio caso e' inusabile. Davvero troppo grande.
Io preferisco i dissipatori custom che prevedano gia' un serio smaltimento di temperature anche su vrm e memorie.
Il liquido mi fa ancora un po' paura, ma chissa'...
La prossima vga che prendo non dovra' consumare piu' di quella che ho. (magari... )
AceGranger26 Aprile 2014, 13:16 #9
Originariamente inviato da: al135
soluzione valida lungimirante per gli anni a venire? ahhah ma siete seri?
piu andra' avanti la nanometria e meno le schede consumeranno/scalderanno.
sisi voglio proprio vedere un 14nm o un 10nm con un coso cosi sopra.


si si, voglio proprio vedere se le TOP a 14nm non avranno un TDP di 250 Watt come ora.

si è visto il gran guadagno dai 40nm ai 28nm, stesso identico TDP, stessi identici dissipatori; stessa identica cosa per le CPU, sempre 130-140-150 Watt per le top gamma, sia che si parli di 32-22 o 14 nm.
fraussantin26 Aprile 2014, 14:07 #10
Originariamente inviato da: TwinDeagle
Mi sa che hai un po di confusione.. è vero che una tecnologia più spinta sopporta meno calore, ma questo avviene al livello di porte logiche elementari, al livello di transistor insomma. Se hai una temperatura di 80° su una cpu a 22 nm che conta 1,6 miliardi di transistor e su una a 32 che ne conta 996 milioni, ne segue che, su quella a tecnologia migliore si avrà una temperatura più bassa sul singolo transistor. Ma questo è normale, considerando che il singolo transistor consuma e dissipa meno se a tecnologia più avanzata.


ma che dici , se io metto in forno a 300 gradi 3 pizze o 10 pizze , tempo 10 mn e tutte sono a 300 gradi!!

ogni singolo transistor "genera" meno calore , ma se la scheda è a 100 gradi tutti stanno +o- li col calore!!

e se devo dissipare 100 W di calore , o che siano 10 transistor da 10 watt , o 1000 da 0.1 watt , sempre vanno dissipati.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^