Radeon HD 3870X2 non standard da GeCube

Radeon HD 3870X2 non standard da GeCube

Oltre ad una soluzione RV670 AGP 8x: queste due delle novità mostrate al Cebit dal produttore taiwanese GeCube

di Paolo Corsini pubblicata il , alle 16:39 nel canale Schede Video
RadeonAMD
 

gecube_cebit_01.jpg (45639 bytes)

La taiwanese GeCube ha presentato al Cebit la propria interpretazione di scheda Radeon HD 3870X2: parliamo del modello GC-XHD3870X2-F5, soluzione che abbina due GPU Rv670 in parallelo mettendo a disposizione del sistema 4 connettori DVI per display. Il sistema di raffreddamento sviluppaato da GeCube è completamente in rame, con due ventole che raffreddano direttamente una massiccia struttura in rame che vede l'utilizzo anche di alcune heatpipes.

Le specifiche della scheda sono superiori rispetto a quelle della reference board sviluppata da ATI; troviamo infatti le due GPU con clock di 850 MHz, valore che può essere portato a 870 MHz dinamicamente via driver mantenendo garanzia,. Per la memoria video troviamo invece una frequenza di clock di 960 MHz, valore che può essere portato a 1.000 MHz sempre in overclock dinamico garantito da GeCube. Le specifiche di default delle schede ATI Radeon HD 3870X2 prevedonoclock di 825 MHz per le GPU e 900 MHz per la memoria video.

gecube_cebit_03.jpg (36006 bytes)

Assieme alla propria interpretazione di scheda Radeon HD 3870 X2 GeCube ha mostrato anche una soluzione Radeon HD 3850, dotata di connessione AGP 8x con la scheda madre e di un voluminoso sistema di raffreddamento a due Slot. Le specifiche prevedono una frequenza di clock della GPU pari a 668 MHz, con i 512 Mbytes di memoria video GDDR3 portati a 1.400 MHz effettivi.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

16 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
M4R1|<07 Marzo 2008, 16:49 #1
carina la 3870x2, quello che cmq mi ha stupito di più è la 3850 agp, pensavo che quello slot fosse "morto" invece...
fukka7507 Marzo 2008, 16:54 #2
Powercolor e Sapphire hanno annunciato HD3850 AGP già da un paio di mesi, e già si trovano sul mercato
MaerliN07 Marzo 2008, 16:56 #3
Molto carina la 3870X2, tra l'altro sbaglio o ha 2x connettori da 6pin invece che i "classici" 6 e 8pin (parlo dell'alimentazione)?
Il dissi mi ricorda un DuOrb modificato..
BBLACKSTARR07 Marzo 2008, 17:37 #4
Questa 3870X2 mi ricorda il dissipatore a due stadi Calibre montato sulla 9600 e occupava 3 slot, spero questo nn faccia lo stesso
heavymetalforever07 Marzo 2008, 18:01 #5
pci express = sistema per costringere la gente a cambiare mobo per passare all'amd 64 e intel socket 775.

L'agp 8x come banda passante è tutt'altro che superato.

Ciao
OmgKllL07 Marzo 2008, 18:41 #6
lol carine cmq quoto heavy...
gotta8907 Marzo 2008, 19:10 #7
interessante la hd3850... prezzo di questa?
Nemesis198407 Marzo 2008, 19:40 #8
Il sistema di dissipazione montato sulla 3870X2 mi ricorda moltissimo quello montato anni fa dalla Volari XDuo, non so se qualcuno di voi se la ricorda.
Comunque onestamente non mi piace affatto speriamo solo che sia efficiente.
K7-50007 Marzo 2008, 19:51 #9
ma la S3 era bella ma poco performante, ai tempi distrutta nei bench...
ZiP!07 Marzo 2008, 20:57 #10
Originariamente inviato da: heavymetalforever
pci express = sistema per costringere la gente a cambiare mobo per passare all'amd 64 e intel socket 775.

L'agp 8x come banda passante è tutt'altro che superato.

Ciao


Forse per le schede di fascia media e bassa, le 8800 iniziano ad essere limitate anche da un pci-e 8x.
Il passaggio è un pò simile a quello che c'è stato con i vari step tra agp 1x-2x-4x-8x dove gli ultimi inizialmente erano praticamente inutili e poi con il tempo sono diventati un obbligo.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^