R520 e RV5x0: frequenze di clock e specifiche tecniche

R520 e RV5x0: frequenze di clock e specifiche tecniche

Anche se mancano conferme ufficiali da parte di ATI, emergono le più aggiornate specifiche di quelle che saranno le prime schede video ATI dotate di supporto allo Shader Model 3.0

di pubblicata il , alle 11:35 nel canale Schede Video
ATI
 

Il sito web Anandtech ha pubblicato, in questo articolo, tutti i dettagli su quelle che saranno le prossime generazioni di schede video ATI basate su Shader Model 3.0. Le informazioni sono ufficiose come sempre accade in questi casi, quindi non confermate in nessun modo dal produttore, ma possiamo considerarle pressoché definitive e quindi adatte per fare qualche stima su quelle che saranno le caratteristiche di questi prodotti.

Iniziamo dalle proposte top di gamma, note con il nome in codice di R520 e che verranno commercializzate con quello di Radeon X1800.

Scheda Pipeline Frequenza di clock chip Frequenza clock memoria Quantità memoria Costo indicativo
X1800XT 16 600 MHz 700 MHz 512 Mbytes 599 USD
X1800XL 16 550 MHz 625 MHz 512 Mbytes 499 USD
X1800 PRO 16 500 MHz 500 MHz 256 Mbytes 449 USD
X1800 LE 12 450 MHz 450 MHz 256 Mbytes 349 USD

Le versioni sono 4, con le prime 3 dotate di chip con 16 pipeline di rendering e l'ultima con 12 pipeline di rendering. A confronto con le soluzioni NVIDIA della serie G70, emergono differenze sostanziali: ATI ha puntato sulle frequenze di clock elevate, sin a 600 Mhz per la scheda X1800XT, non riuscendo invece ad attivare un elevato numero di pipeline presumibilmente per difficoltà produttive.

Cerchiamo di analizzare più in dettaglio le caratteristiche che avranno queste schede, in termini di fill rate e memory bandwidth:

Scheda Pipeline Frequenza di clock chip Frequenza clock memoria Fill rate Bandwidth memoria
Radeon X1800XT 16 600 MHz 700 MHz 9600 Mpixel e 9600  Mtexel 44,8 GB
Radeon X1800XL 16 550 MHz 625 MHz 8800 Mpixel e 8800 Mtexel 40 GB
Radeon X1800 PRO 16 500 MHz 500 MHz 8000 Mpixel e 8000 Mtexel 32 GB
Radeon X1800 LE 12 450 MHz 450 MHz 7200 Mpixel e 7200 Mtexel 28,8 GB
GeForce 7800 GTX 24 430 MHz 600 MHz 10320 Mpixel e 10320 Mtexel 38,4 GB
GeForce 7800 GT 20 400 MHz 500 MHz 8000 Mpixel e 8000 Mtexel 32 GB
Radeon X850XT PE 16 540 MHz 590 MHz 8640 Mpixel e 8640 Mtexel 37,7 GB
Geforce 6800 Ultra 15 400 Mhz 550 Mhz 6400 Mpixel e 6400 Mtexel 35,2 GB

L'analisi comparata, includendo anche le due soluzioni top di gamma ATI e NVIDIA della precedente generazione, è indubbiamente molto interessante. Per ATI non si registra un incremento sensibile del fill rate, che raggiunge i 9.600 Mpixel e Mtexel nella soluzione top di gamma X1800XT. Se la frequenza di clock è molto elevata da una parte, dall'altra troviamo a limitare il quantitativo di pipeline, pari a 16 contro le ben 24 della soluzione NVIDIA GeForce 7800 GTX. Rispetto alla scheda Radeon X850XT PE, il fill rate è aumentato di solo l'11% circa; nel passaggio da GeForce 6800 Ultra a GeForce 7800 GTX, il fill rate è cresciuto di poco più del 61% invece.

Il produttore canadese ha fatto scelte più radicali, rispetto ad NVIDIA, per quanto riguarda la memoria video. Le schede X1800XT e X1800XL, infatti, sono basate su 512 Mbytes di memoria video, operanti rispettivamente a 1.400 MHz e 1.250 MHz. NVIDIA, invece, ha proposto solo dotazioni di memoria video di 256 Mbytes per le proprie soluzioni 7800 GT e 7800 GTX, lasciando comunque spazio ad una possibile versione a 512 Mbytes di memoria video per la soluzione GTX.

Circa la bandwidth della memoria video, troviamo valori molto elevati per la scheda Radeon X1800XT, che domina con ben 44,8 Gbytes al secondo; a titolo di confronto la scheda GeForce 7800 GTX ha 38,4 Gbytes di banda a disposizione per la memoria video, valore pressoché coincidente con quello della proposta Radeon X1800XL.
L'impressione che se ne ricava è che ATI abbia scelto di puntare, per la propria nuova architettura, più sulla pura bandwidth della memoria video che su un aumento consistente del fill rate; presumibilmente quest'ultimo era tra gli obiettivi, ma le difficoltà incontrate nella produzione del chip R520 hanno limitato le potenzialità sia in termini di numero di pipeline che di frequenza di clock.

Come già segnalato nel corso di vari articoli, una dotazione di memoria video di 512 Mbytes non è, al momento attuale, richiesta per poter ottenere elevate prestazioni velocistiche assolute. Questo quantitativo, quando confrontato con quello di 256 Mbytes, permette di ottenere interessanti boost prestazionali solo a risoluzioni estremamente elevate, attivando tutti i filtri ai parametri più spinti. E' presumibile che con le nuove generazioni di schede video top di gamma, sia ATI che NVIDIA, sarà possibile sfruttare meglio un tale quantitativo di memoria video, ma in ogni caso non c'è una differenza sostanziale nella maggior parte degli ambiti applicativi attuali.

A seguire, le specifiche tecniche delle soluzioni Radeon X1600 per la fascia media del mercato e Radeon X1300 per quella entry level:

Scheda Pipeline Frequenza di clock chip Frequenza clock memoria bus memoria
Radeon X1600 XT 12 600 MHz 700 MHz 128bit
Radeon X1600 PRO 12 500 MHz 400 MHz 128bit
Radeon X1300 PRO 4 550 MHz 500 MHz 128bit
Radeon X1300 LE 4 450 MHz 400 MHz 128bit, 64bit
Radeon X1300 LE HM 4 450 MHz 500 MHz 64bit

Le schede X1600 avranno architettura a 12 pipeline di rendering, contro gli 8 che sono stati di fatto lo standard per tutto lo scorso anno con le soluzioni X700 e GeForce 6600. Per le schede di fascia entry level, modelli Radeon X1300, l'architettura continuerà a restare a 4 pipeline di rendering; è presumibile che i vari partner di ATI adotteranno differenti frequenze di clock sia per chip che per memoria video, in modo da proporre varie versioni che meglio si adattino alle esigenze dei propri clienti.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

393 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
ForeverBlue14 Settembre 2005, 11:44 #1
ottimo, volevo far notare alla terza riga del terzo paragrafo un errore di battitura "780GTX" anzichè 7800GTX
ForeverBlue14 Settembre 2005, 11:45 #2
scusate, alla quinta riga del terzo paragrafo
Mante8014 Settembre 2005, 11:48 #3
Mmmm, frequenze di clock elevate vogliono dire maggiore calore prodotto e maggiori consumi. Avrei preferito una versione con 24 pipe meno spinta in frequenze. Certo che partire da un progetto a 32 per passare a 16 è sintomo di grossissimi errori progettuali. Mi chiedo se, questo notevole ridimensionamento, porti comunque ATI a offrire una soluzione che possa competere con la 7800GTX. Spero che ATI non ripeta il flop della serie FX Nvidia
Albi8014 Settembre 2005, 11:48 #4
A quanto pare le voci che giravano erano fondate. ATI è andata piu verso giri elevati che grandi cilindrate.
Speriamo vada forte come la 7800 . La buona e sana competizione fa sempre bene per il portafogli.
Posso solo fare i complimenti a Ati e Nvidia per i gioielli che sfornano.
gianpagoto14 Settembre 2005, 11:48 #5

Fiasco

frequenze sparate e basta,secondo me è gia sotto la 7800gtx,pensa la versione Ultra.
Graphicmaniac14 Settembre 2005, 11:50 #6
quante schede :''

buona fortuna a colui che le dovra testare tutte quante )

Comunque spero che ATI non inauguri un nuovo trend che porterà le schede video a costare 1000$ ...

il top a 600$ mi fa impressione
la gtx ora costa 475$ ...

comunque complimenti per le memorie, 1400 sono wow!!!
neonato14 Settembre 2005, 11:52 #7
questo R520 mi sembra la Ferrari di questo anno.

Speriamo che risolvano al + presto questi problemi xke sono veramente curioso di vedere le reali possibilita di r520.

Nn so quanto sia conveniente uscire con sk nuove ma con lo stesso numero di pipe....
Io userei le X1800 come fascia media e le X1600 come fascia bassa.
ovviamente cambierei i nomi.
La fascia media e caratterizzata ha meta delle pipe di quella alta...

Meglio a questo punto essere regina del market + redditizio. Il top della gamma lo conquistera a rese produttive migliori......

ciauz
ForeverBlue14 Settembre 2005, 11:52 #8
Originariamente inviato da: Graphicmaniac]quante schede :''

buona fortuna a colui che le dovra testare tutte quante )

Comunque spero che ATI non inauguri un nuovo trend che porterà
la gtx ora costa 475$ ...[/B]

comunque complimenti per le memorie, 1400 sono wow!!!


si certo.......475/1.2=396 €
mediamente la si trova a 100€ in più
Graphicmaniac14 Settembre 2005, 11:58 #9
si certo, vai negli shop in usa e controlla prima di scrivere...

da noi costano molto di + ma questo succede per qualsiasi scheda video
e devi tenere conto anche dell'iva al 20%
ad esempio le 6600gt sono 160 dollariin USA e 200 euro qua
le 6800 199 dollari in USA e 300 qua ...

per ora le uniche schede che ho visto agli stessi prezzi sono le X800GT a 170 dollari/euro
Firedraw14 Settembre 2005, 11:59 #10
Mah l abandwidth della memoria è poca cosa senza il fill rate adeguato.

La vedo bianca....mi sa che la xt sarà sotto la gtx. E infatti ati sta tentanto di usare strategie di marketing a go go con i suoi 512 mb di ram.

Spero vivamente di sbagliarmi...

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^