Portatile ultrasottile e GPU potente? Ora si può, grazie a XConnect

Portatile ultrasottile e GPU potente? Ora si può, grazie a XConnect

Sfruttando le peculiarità della tecnologia Thunderbolt 3 AMD ha sviluppato XConnect, tecnologia che permette di collegare una scheda video esterna ad un PC portatile. Il primo modello sul mercato è di Razer

di pubblicata il , alle 09:31 nel canale Schede Video
AMDRadeonRazerIntelThunderboltCrimson
 

XConnect è il nome scelto da AMD per indicare la propria nuova tecnologia grazie alla quale è possibile utilizzare schede video della famiglia Radeon collegate esternamente ad un PC portatile, abbinabili al sistema anche a PC acceso e in grado di poter venir scollegate nuovamente senza richiederne lo spegnimento.

Questa tecnologia permette l'abbinamento di schede video discrete di elevata potenza, installate all'interno di appositi box auto alimentati, a PC portatili di ridotte dimensioni e facilmente trasportabili. La risultante è quella di avere una piattaforma che sia adatta all'utente che si muove frequentemente, ma che possa allo stesso tempo venir facilmente riadattata quale periferica di gioco nel momento in cui si collega il notebook allo chassis esterno contenente la scheda video dedicata.

amd_xconnect_1.jpg (67432 bytes)

Il collegamento tra scheda video discreta e notebook avviene sfruttando connessione Thunderbolt 3, capace di una velocità di trasferimento massima pari a 40 Gbit al secondo. Intel, alla base dello standard Thunderbolt, è stata ovviamente coinvolta attivamente in questa iniziativa che punta a diventare uno standard open di mercato che possa venir utilizzato anche da altri produttori di schede video. Al momento attuale queste sono le schede AMD Radeon che supportano tale tecnologia:

  • Radeon R9 Fury
  • Radeon R9 Nano
  • tutte le schede Radeon R9 300 Series
  • Radeon R9 290X
  • Radeon R9 290
  • Radeon R9 285

Altri requisiti obbligatori sono i driver Radeon Software Crimson Edition versione 16.2.2 o successivi, oltre alla presenza dle sistema operativo Windows 10 in versione 10586 o superiore, a bios aggiornati e all'utilizzo di un cavo Thunderbolt 3 di tipo attivo. Al CES 2016 di Las Vegas AMD aveva effettuato alcune dimostrazioni del notebook Razer Blade Stealth, soluzione Ultrabook abbinata al box esterno Razer Core dotato di scheda video discreta al proprio interno.

Al momento attuale la soluzione Razer è l'unica certificata ad essere disponibile in commercio; la natura open di questo standard di collegamento porta però a pensare, al contrario di simili tentativi proposti nel passato, che l'utilizzo di Thunderbolt 3 per collegare PC portatili a schede video esterne possa prendere piede e diffondersi sul mercato.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

21 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
AleLinuxBSD11 Marzo 2016, 09:42 #1
Però Thunderbolt dispone di uno scarso supporto al livello PC ed inoltre avendo la necessità di collegare la scheda video esterna ad una sorgente di alimentazione viene perso il senso della mobilità.
Chiaro considerando i consumi delle schede video non è possibile pensare a soluzioni realmente mobili quindi non sarebbe meglio pensare a queste soluzioni come ideale abbinamento a sistemi desktop ultra-sottili, mini-itx & simili, affiancate da prestanti unità SSD?
La mia idea è che i produttori lancino il messaggio portatili perché è quello che stà resistendo di più alla crisi del segmento PC (anche grazie alle nuove soluzioni 2-1).
demon7711 Marzo 2016, 09:48 #2
L'idea in generale è certamente molto buona, e se ne parla da parecchio.
Ha il pregio di poter rendere gaming un portatile standard (con una buona CPU) senza dover puntare per forza su quegli assurdi valigioni.
Il portatile resta tale e la parte gaming si usa quando serve.
Altra cosa buona è la connessione basata su standard e non su collegamento proprietario che ovviamente renderebbe inutile il tutto.
Quindi uno può aggiornare indifferentemente la gpu o il notebook.

I lati negativi sono ovviamente prestazioni non certo al top per il collo di bottiglia dato da thunderbolt e sicuramente il costo notevole di questo sistema esterno (gpu esclusa ovviamente).

Certo una critica più che sensata potrebbe essere: ma se devi farti il notebook e la scatola esterna a sto punto non conviene farti un fisso per giocare e tenerti un notebook normale?
In effetti io la vedo così.

Resta comunque il fatto che un notebook seppur con scatola esterna rimane più trasportabile di un fisso completo per chi proprio fa vita da nomade.
kamon11 Marzo 2016, 10:14 #3
Figata! Mi faccio un buon notebook, lo porto in giro e lo sposto quando e come voglio, e quando mi va di giocare seriamente ci attacco l'accrocchio e vai così...
Niente male come principio, così non tocca comprare due pc (anche se bisognerà vedere quanto costerà il cassonetto.)
OptimusAl11 Marzo 2016, 10:24 #4
Originariamente inviato da: kamon
Figata! Mi faccio un buon notebook, lo porto in giro e lo sposto quando e come voglio, e quando mi va di giocare seriamente ci attacco l'accrocchio e vai così...
Niente male come principio, così non tocca comprare due pc (anche se bisognerà vedere quanto costerà il cassonetto.)


Ah ma allora qualcuno che ragiona esiste ancora! Un ottimo modo di prolungare la.vita di VGA che si possiedono e appena superate e magari commercialmente poco rivendibili.

Aspettiamo adesso che nVidia faccia un connettore proprietario per la sua VGA esterna...
ziozeff11 Marzo 2016, 10:26 #5
Ma a livello professionale esiste già qualcosa di simile? Perché sarebbe molto utile a chi come me ha occasionalmente bisogno di prestazioni GPU (oltre che per giocare) anche per accelerazione video in programmi di grafica/CAD/rendering, il tutto spostandosi spesso e avendo come PC principale un ultraportatile/2in1 (cosa attualmente quasi impossibile per, appunto, limiti prestazionali di questi dispositivi).
demon7711 Marzo 2016, 10:36 #6
Originariamente inviato da: OptimusAl
Ah ma allora qualcuno che ragiona esiste ancora! Un ottimo modo di prolungare la.vita di VGA che si possiedono e appena superate e magari commercialmente poco rivendibili.

Aspettiamo adesso che nVidia faccia un connettore proprietario per la sua VGA esterna...


aspetta di vedere il prezzo della valigia.. poi ragioniamo.
MaxiHori11 Marzo 2016, 10:37 #7
e alleluia!!! sono anni che aspetto una roba simile!!
demon7711 Marzo 2016, 10:42 #8
Originariamente inviato da: ziozeff
Ma a livello professionale esiste già qualcosa di simile? Perché sarebbe molto utile a chi come me ha occasionalmente bisogno di prestazioni GPU (oltre che per giocare) anche per accelerazione video in programmi di grafica/CAD/rendering, il tutto spostandosi spesso e avendo come PC principale un ultraportatile/2in1 (cosa attualmente quasi impossibile per, appunto, limiti prestazionali di questi dispositivi).


per come è configurato un ultraportatile a livello cpu e risparmio energetico non trarresti grandissimi benefici secondo me..
per le esigenze che hai (gaming escluso) sarebbe utile un notebook standard di fascia pro con una quadro magari.

Certo, pesa e ingombra più di un ultrabook ma come prestazioni non c'è paragone.. del resto non si può avere la botte piena e la moglie ubriaca.
OptimusAl11 Marzo 2016, 10:43 #9
Originariamente inviato da: demon77
aspetta di vedere il prezzo della valigia.. poi ragioniamo.


Ma pure costasse 250€? È un soluzione enthusiast che compri una volta e si presume, almeno per me, che a VGA da buttargli dentro la hai già
tetri11 Marzo 2016, 11:04 #10
Scusate la domanda niubba, ma la velocità della porta di collegamento è adeguata per le vga del momento? e di quelle che ci saranno diciamo fra un paio di anni? Di che valori parliamo come trasferimento dati?

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^