Per inizio 2009 la prima GPU a 40 nanometri

Per inizio 2009 la prima GPU a 40 nanometri

Emergono le specifiche tecniche della prima GPU ATI costruita con tecnologia produttiva a 40 nanometri, nome in codice RV740

di pubblicata il , alle 14:58 nel canale Schede Video
ATI
 

Grazie alle informazioni pubblicate dal sito VR-Zone a questo indirizzo emergono i primi dettagli sulla prossima generazione di GPU ATI di fascia media, basata su tecnologia produttiva a 40 nanometri ottenuta dalla fonderia taiwanese TSMC.

Le specifiche tecniche della GPU RV740, questo il nome in codice scelto per il nuovo prodotto, riprendono in buona sostanza quelle delle soluzioni ATI Radeon HD 4830, soluzione presentata alcuni mesi fa da ATI e derivata dalle altre due soluzioni della famiglia Radeon HD 4800.

Troviamo 640 stream processors abbinati a 32 TMUs e a 16 Render Back-Ends, in modo speculare a quanto implementato nelle soluzioni Radeon HD 4830. L'utilizzo della nuova tecnologia produttiva permetterà presumibilmente di incrementare la frequenza di clock della GPU dai 575 MHz delle soluzioni RV770LE utilizzate per le schede Radeon HD 4830.

Profonde differenze sono quelle che caratterizzeranno il versante memoria: ATI avrebbe infatti optato per un memory controller da 128bit di ampiezza contro i 256bit delle soluzioni Radeon HD 4830, bilanciando questa scelta con l'utilizzo di memoria video GDDR5 con clock effettivo di 3,6 GHz contro i moduli GDDR3 a 1,8 GHz di clock effettivo adottati per la soluzione Radeon HD 4830. La conseguenza diretta di questo sarà un valore di bandwidth massimo teorico pari a 57,6 Gbytes al secondo, identico a quello della proposta bassata su GPU RV770.

E' significativo evidenziare come la scelta di un bus a 128bit, con il quale ottenere una semplificazione nel design delle schede video, sia stata accompagnata all'utilizzo di memoria GDDR5, il più recente standard tra le memorie per schede video che permette di ottenere valori di bandwidth molto elevati a scapito, tuttavia, di un prezzo che è ancora superiore a quello delle soluzioni GDDR3.

Invariato anche il quantitativo di memoria video, sempre pari a 512 Mbytes e adatto nel complesso pensando sia al posizionamento di mercato di questo prodotto sia alla fascia di prezzo. Non ancora comunicati i livelli di consumo massimo, presumibilmente più vicini ai 60 Watt delle soluzioni Radeon HD 4670 che ai 110 Watt delle schede Radeon HD 4830 grazie all'utilizzo della tecnologia produttiva a 40 nanometri.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

40 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
al13522 Dicembre 2008, 15:01 #1
bella li 40 nm...
Dany16vTurbo22 Dicembre 2008, 15:02 #2
Speriamo che la diminuzione del bus venga compensato dalle GDDR5.

Sarebbe bello un bus da 256bit con delle GDDR5, solo che non c'è spazio per il bus...
bjt222 Dicembre 2008, 15:04 #3
Mi sa tanto che la resa a 40nm sia ancora scarsa e che il silicio sia quello con 880 stream processor...
Se così fosse, probabilmente accumuleranno nel frattempo i (pochi) chip che funzionano a 800 stream ecc...
al13522 Dicembre 2008, 15:04 #4
Originariamente inviato da: Dany16vTurbo
Speriamo che la diminuzione del bus venga compensato dalle GDDR5.

Sarebbe bello un bus da 256bit con delle GDDR5, solo che non c'è spazio per il bus...


bello quanto inutile pero'
gianni187922 Dicembre 2008, 15:05 #5
Originariamente inviato da: bjt2
Mi sa tanto che la resa a 40nm sia ancora scarsa e che il silicio sia quello con 880 stream processor...
Se così fosse, probabilmente accumuleranno nel frattempo i (pochi) chip che funzionano a 800 stream ecc...


guarda che questo chip è nativo a 640sp, non è un 880sp "andato a male"


cmq si preannuncia una gran bella vga dai consumi estramamente ridotti

poi non immagino quanto salga in OC, anche se avrà una tensione più bassa rispetto ai 55nm di rv770le
II ARROWS22 Dicembre 2008, 15:08 #6
Scusa eh, ma se il processo è inferiore lo saranno anche i chip quindi, soprattutto per via del fatto che ci sono 640 strem processor, c'è meno silicio...

Forse non ho capito che hai detto.
ndwolfwood22 Dicembre 2008, 15:17 #7
Ma, alla fine dell'articolo, dove avete letto che la HD4830 ha un TDP di 110W?
In realtà non si trova tra le specifiche ma le HD4830 hanno un TDP reale di circa 80W ...
Cmq quella nuova mi sembra molto simile nelle caratteristiche (se guadagna su un versante perde dall’altro) quindi non credo si discosterà molto in prestazioni, forse una decina di watt nei consumi che, ben inteso, è una buona cosa.
gianni187922 Dicembre 2008, 15:20 #8
Originariamente inviato da: ndwolfwood
Ma, alla fine dell'articolo, dove avete letto che la HD4830 ha un TDP di 110W?
In realtà non si trova tra le specifiche ma le HD4830 hanno un TDP reale di circa 80W ...
Cmq quella nuova mi sembra molto simile nelle caratteristiche (se guadagna su un versante perde dall’altro) quindi non credo si discosterà molto in prestazioni, forse una decina di watt nei consumi che, ben inteso, è una buona cosa.


non perde nulla in prestazioni, ha la stessa banda passante, e i consumi invece dovrebbero scender di un bel pò
Mparlav22 Dicembre 2008, 15:21 #9
Non per fare i pignoli, ma al link Vr-zone, parla di "by Q2 next year ", non d'inizio 2009.
Magari qualcuno pensa di trovarla a gennaio e potrebbe rimanere deluso :-)
Obi 2 Kenobi22 Dicembre 2008, 15:28 #10
ok i consumi sono davvero ottimi! (era anche ora!!!)! Adesso devo capire che livello prestazionale avranno queste schede. Minore uguale o superiore alla 9600gt?

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^