OpenCL già prossimo alla ratifica dello standard?

OpenCL già prossimo alla ratifica dello standard?

Tempi da record per la stesura della prima versione delle specifiche di quello che diventerà il primo standard aperto per la computazione parallela

di Andrea Bai pubblicata il , alle 08:30 nel canale Schede Video
 

Abbiamo più volte avuto occasione di parlare di OpenCL, la tecnologia sviluppata da Apple congiuntamente ad altre aziende non meglio identificate e destinata alla programmazione parallela basata su linguaggio di programmazione C. Nel corso del mese di giugno OpenCL, con chiare allitterazioni agli standard OpenGL e OpenAL, è stato proposto da Apple come standard aperto.

Khronos Group, come abbiamo già avuto modo di segnalare, si è occupato di portare avanti le operazioni necessarie per la standardizzazione della tecnologia e ha annunciato nei giorni scorsi, in occasione dell'Austin SuperComputing 08, che la prima bozza delle specifiche di OpenCL è pronta ed è attualmente in fase di revisione legale per verificare che non sia stata infranta alcuna proprietà intellettuale.

Si tratta di un evento quasi straordinario: normalmente la ratifica di standard aperti, vista la partecipazione di numerose realtà del settore, richiede un lungo periodo di lavorazione. Neil Trevett, presidente di Khronos Group, ha infatti voluto sottolineare: "E' abbastanza normale impiegare 5 anni per la ratifica di uno standard. E' possibile impiegare 18 mesi lavorando sodo. Fino ad oggi il nostro record è stato di 12 mesi, con OpenCL ce ne abbiamo messi sei".

A spingere sull'accelleratore pare sia stata Apple, la quale introdurrà OpenCL nel propssimo ssitema operativo MacOS X 10.6 "Snow Leopard" e che evidentemente desidera farlo potendosi poggiare su uno standard già definito e riconosciuto attraverso l'industria.

Al gruppo di lavoro coordinato da Khronos Group, ricordiamo, partecipano realtà del calibro di 3Dlabs, AMD, Apple, ARM, Codeplay, Ericsson, Freescale, Graphic Remedy, IBM, Imagination Technologies, Intel, Nokia, NVIDIA, Motorola, QNX, Qualcomm, Samsung, Seaweed, TI e Umeå University.

La ratifica dello standard, pertanto, dovrebbe poter avvenire in tempi piuttosto rapidi dando così l'occasione a numerose realtà, oltre ad Apple, di poter iniziare ad adottare uno standard che si rivelerà molto importante per le sorti del parallel computing.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

53 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Automator21 Novembre 2008, 08:46 #1
sono proprio curioso di vedere in azione le OpenCL.
spero ne esca qualcosa di buono
II ARROWS21 Novembre 2008, 08:52 #2
nVidia?

Allora che si impegni di più in OpenCL invece di dire cazzate su cazzate per pubblicizzare il suo Cuda.
Superboy21 Novembre 2008, 08:59 #3
"la tecnologia sviluppata da Apple congiuntamente ad altre aziende non meglio identificate "

e poi più sotto...

"Al gruppo di lavoro coordinato da Khronos Group, ricordiamo, partecipano realtà del calibro di 3Dlabs, AMD, Apple, ARM, Codeplay, Ericsson, Freescale, Graphic Remedy, IBM, Imagination Technologies, Intel, Nokia, NVIDIA, Motorola, QNX, Qualcomm, Samsung, Seaweed, TI e Umeå University."

Mi sembrano ben identificate dopo la prima riga sembrava che il concetto fosse estraneo ad nvidia ed amd
nodep21 Novembre 2008, 09:18 #4
Spero vada tutto a buon fine ... e' ora che qualcuno raccolga il testimone di openGL per "sfidare" le directx di M$ ...
!fazz21 Novembre 2008, 09:23 #5
Originariamente inviato da: nodep
Spero vada tutto a buon fine ... e' ora che qualcuno raccolga il testimone di openGL per "sfidare" le directx di M$ ...


mi sa che non hai capito bene cosa è opencl (con opengl non c'entra una mazzuola)
lowenz21 Novembre 2008, 09:27 #6
In un ambito di performance "estrema" contano relativamente gli standard, vedi tutti quelli che continuano ad usare il Fortran (un linguaggio che ha la sua bella età e piuttosto scomodo da usare).
CUDA poi è relativamente facile da imparare (è quasi a costo zero per un programmatore C) e da portare anche su altre architetture (ATI).

E poi le OpenGL mica sono morte
^^lee21 Novembre 2008, 09:29 #7
Però...tosti alla apple, non è facile capitanare uno standard informatico e chiudere il discorso in 6 mesi
maumau13821 Novembre 2008, 09:34 #8
Ho l'impressione che adesso inizieranno ad uscire i software commerciali, che finalmente potranno sfruttare uno standard. Secondo me è stata proprio la mancanza di uno standard definito a frenarne l'uscita in quanto le software house difficilmente si sarebbero arrischiate a supportare l'una o l'altra realtà (Cuda o Stream) con il rischio magari di fare un buco nell'acqua.
maumau13821 Novembre 2008, 09:36 #9
Originariamente inviato da: lowenz
E poi le OpenGL mica sono morte


Credo si riferisse all'ambito videoludico, in cui sono ahimé relegate ai progetti open-source, mentre invece la fanno da padrone in ambito lavorativo.
int main ()21 Novembre 2008, 09:46 #10
ok spiegati bene che è perkè dalla news non si capisce niente è un linguaggio di programmazione o è un opengl apple?

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^