Oltre 800.000 le schede DirectX 11 spedite

Oltre 800.000 le schede DirectX 11 spedite

In continua crescita le spedizioni di GPU in grado di supportare correttamente DirectX 11, ora arrivate a 800 mila unità

di pubblicata il , alle 14:46 nel canale Schede Video
 

ATI ha affermato nel corso della giornata di Lunedì che le spedizioni di schede video Radeon HD 5000 hanno raggiunto quota 800 mila unità: la nuove soluzioni sono le prime GPU in grado di supportare correttamente DirectX 11. Il numero di unità spedite assume un valore particolarmente interessante soprattutto contestualizzato nel momento di mercato che le schede grafiche si trovano ad affrontare da oramai un anno a questa parte.

I dati forniti dalla società asseriscono che di queste 800 mila unità circa 500 mila sono rappresentate dalle proposte ATI Radeon HD 5700 (nome in codice Juniper) mentre le restanti 300 mila schede appartengono invece alle serie ATI Radeon HD 5800-5900, destinate ovviamente a fasce più alte del mercato. Le previsioni, ora più affidabili soprattutto in virtù del fatto che TSMC pare aver risolto i problemi legati alla resa produttiva del processo a 40 nanometri, parlano di circa un milione di unità spedite entro la fine dell'anno.

L'attuale lineup di prodotti DirectX 11 offerto da AMD si compone di offerte che sono in grado di andare a coprire sia la fascia media del mercato, sia quella alta: le proposte sviluppate specificatamente per il mercato dei volumi, quello entry level, invece, non arriveranno prima del 2010. ATI al momento può però godere di una sostanziale superiorità rispetto al concorrente di sempre, NVIDIA: la società californiana non ha ancora ufficialmente presentato il primo modello capace di supportare DirectX 11.

Insomma, quello che sembra stagliarsi all'orizzonte sembra essere un trimestre positivo per AMD: la chiusura prevista per il 22 Gennaio, offrirà ulteriori spunti di riflessione.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

34 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Gaming_Minded16 Dicembre 2009, 14:49 #1
Questa si che è una bella notizia da parte di Ati, si è impegnata parecchio azz 800 mila.
Vash_8516 Dicembre 2009, 14:50 #2
E pensare che le fonderie non riescono nemmeno a soddisfare la richiesta delle top di gamma... imho con questa serie la casa rossa ha fatto il colpaccio....

Ed ancora devono uscire le fasce low come 56xx e 55xx...
netcrusher16 Dicembre 2009, 14:53 #3

spingiiiiiiiiiii

Dai Ati-Amd spingiiiiiiiiii!!!!
piererentolo16 Dicembre 2009, 14:54 #4
Per la serie.... chi arriva prima si sbafa tutto (o quasi) il buffet!
Opteranium16 Dicembre 2009, 14:55 #5
la serie 5000 ispira fiducia.

Quasi me ne comprerei una anch'io (che non gioco)

Ma per quanto riguarda il fronte GPGPU (sulla falsa riga dell' altra notizia) con Ati, come siamo messi?

L' ultima che so è questa http://www.tomshw.it/graphic.php?guide=20090616
sfoneloki16 Dicembre 2009, 14:56 #6
I risultati di vendita sono soddisfacenti ma bisogna adesso spingere molto sul fronte dell'ottimizzazione software tramite accellerazione GPU cercando di allinearsi ad Nvidia.
fpg_8716 Dicembre 2009, 15:01 #7
ed avevano problemi di fornitura... penso che avrebbero facilmente superato i1,5 milioni se le rese fossero state migliori
Sammy Jankis16 Dicembre 2009, 15:04 #8
Un interrogativo: nvidia si avvantaggierà dal fatto che tsmc ha fatto pratica sui 40 nm con i chip ATI oppure il chip verde dovra seguire la stessa trafila di ottimizzazioni ?
@ndrey16 Dicembre 2009, 15:10 #9
Originariamente inviato da: Gaming_Minded
Questa si che è una bella notizia da parte di Ati, si è impegnata parecchio azz 800 mila.


Ma veramente 800k non sono tanti, considerando che arrivano a vendere +o- 17 milioni all'anno. Aspettavo di vedere almeno 3 volte in piu, considerando il fattore novità e il peridoto del anno.. Ma visto la disponibilità, allora..
TSMC deve migliorare la resa produttiva dei 40nm..
yossarian16 Dicembre 2009, 15:17 #10
Originariamente inviato da: Sammy Jankis
Un interrogativo: nvidia si avvantaggierà dal fatto che tsmc ha fatto pratica sui 40 nm con i chip ATI oppure il chip verde dovra seguire la stessa trafila di ottimizzazioni ?


una via di mezzo: si avvantaggerà per quanto riguarda le librerie standard utilizzate per quel processo produttivo (ad esempio quelle delle interfacce con le metallizzaizoni) ma l'architettura di fermi è differente da quella di rv870, per cui un mglioramento delle rese della seconda non si traduce necessariamente in un uguale miglioramento delle rese per la prima.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^