Nvidia, problemi con l'assicurazione

Nvidia, problemi con l'assicurazione

Dopo aver stanziato 200 milioni di dollari, rassicurando i propri investitori che l'assicurazione avrebbe successivamente coperto la spesa, la situazione si fa ben più complessa

di pubblicata il , alle 13:51 nel canale Schede Video
NVIDIA
 

L'assicurazione della società non sembra voler pagare. E' questa, in estrema sintesi, la situazione che si sta configurando per NVIDIA, la società californiana che nel corso dello scorso anno ha dovuto stanziare circa 200 milioni di dollari per fronteggiare il problema delle GPU difettose messe in commercio.

Il problema, esploso nel corso del passato anno, riguardava alcune GPU che, commercializzate con alcuni problemi tecnici legati alla saldatura e ai materiali impiegati durante questa fase, aveva costretto la società americana a stanziare un fondo di copertura che garantisse a tutti i produttori la possibiltà di poter sostituire in modo gratuito tutte le macchine afflitte da tale guasto.

In concomitanza all'evento sopracitato, NVIDIA aveva rassicurato investitori e azionisti affermando che l'assicurazione avrebbe coperto ogni spesa, senza alcuna ombra di dubbio. A distanza di qualche mese, con il protrarsi delle vicende e delle ricerche, la NFUI (National Union Fire Insurance Company), la compagnia assicurativa chiamata in causa, ha incontrato però diversi ostacoli e falle, che potrebbero portare al mancato pagamento della copertura.

"Nvidia has not permitted National Union to participate in Nvidia's negotiations of the chip claims or the determination of any settlement or agreements". Questo, secondo quanto riportato da Tgdaily, sarebbe uno dei motivi principali della discussione, che ha portato la NFUI a chiamare in causa la corte del distretto Californiano. L'assicurazione ha poi continuato affermando "(Nvidia has) cloaked its refusals to provide information under the guise of preserving commercial relationships with the chip claimants".

Secondo quanto emerge, NVIDIA avrebbe pertanto coperto alcune manovre per mantenere il più intatti possibili i propri rapporti con le società, intralciando però, direttamente o indirettamente, l'operato dell'assicurazione, al momento impossibilitata a valutare in tutte le sue sfaccettature l'accaduto. Al momento quindi Nationl Union non vuole pagare e ha quindi chiamato in causa la corte per pronunciarsi in merito.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

13 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
kbytek18 Maggio 2009, 13:55 #1
e si facevano una casco

Triste...
ilguercio18 Maggio 2009, 14:09 #2
Vediamo se passa *sasha ITALIA* da qua.
Lui non sarà affatto contento di stà notizia
Comunque su sto fatto delle gpu difettate non si è mai capita chiaramente la posizione di nvidia.
Prima dicono che non c'è nessun problema a sostituire,poi ritrattano.
Che serietà è?
Mercuri018 Maggio 2009, 14:10 #3
Mah, mi sembra legittimo che la compagnia assicurativa voglia sapere i numeri che riguardano i soldi che dovrebbe tirar fuori. nVidia non poteva darglieli sotto qualche patto di estrema riservatezza?

Comunque, una novità interessante della storia è che è venuta fuori la lista dei chip scarsamente affidabili:

G86, G86A2, G84, C51, G72, G72M, G73, G72A3, MCP67, NV42

Si può fare riferimento a Wikipedia per controllare se la propria scheda monti uno di questi
http://en.wikipedia.org/wiki/Compar...rocessing_units
demon7718 Maggio 2009, 14:12 #4
Ah le assicurazioni!
La definizione da vocabolario è LADRI LEGALIZZATI!
ilguercio18 Maggio 2009, 14:15 #5
Comunque non tutti i G84 sono difettati.
Sarà stata una ampia partita prodotta magari in un periodo poco felice in fabbrica.
La 8600m GT regge OC del 25-30% senza battere ciglio e con temp superiori solo di 5-6 gradi...
Gpessa18 Maggio 2009, 14:17 #6
io posseggo una 8600 GT (cambiata 3-4 volte per lo stesso problema di surriscaldamento).
In estate si assesta sugli 80 gradi navigando sulla rete :-(
blackshard18 Maggio 2009, 14:25 #7
Quello che mi viene da dire è che:

ognuno c'ha le sue rogne!

E sarebbe bello che i fanboy prima o poi lo capissero, anche se fino ad ora se ne sono fatti vivi pochi.
II ARROWS18 Maggio 2009, 14:27 #8
Non capisco perchè nVidia avrebbe dovuto contattarli per vedere come risolvere il problema...
Sono una società di assicurazione, non di hardware. Non avrebbero potuto aiutarli a risolvere il problema perchè sono affari di cui non hanno esperienza e comunque non li deve riguardare, devono solo verificare che secondo il loro contratto ci siano i requisiti perchè li debbano pagare.
g.luca86x18 Maggio 2009, 14:36 #9
chi era che l'altro giorno diceva che le gpu divettose nvidia erano solo una leggenda metropolitana e che erano solo false voci messe in giro dai rossi? se lo ripesco lo voglio sentire ora...
Mercuri018 Maggio 2009, 14:38 #10
Originariamente inviato da: ilguercio
Comunque non tutti i G84 sono difettati.
Sarà stata una ampia partita prodotta magari in un periodo poco felice in fabbrica.

Non si tratta di chip difettosi, si tratta di chip scarsamente affidabili, che vuol dire che la probabilità di rottura è maggiore di quella prevista in fase di progetto.

La 8600m GT regge OC del 25-30% senza battere ciglio e con temp superiori solo di 5-6 gradi...

Questo è assolutamente irrilevante, non è un test di affidabilità. Tra l'altro nel caso specifico il problema è legato ai cicli termici di raffreddamento/riscaldamento che a lungo andare rompono le saldature (a causa dello stress meccanico che causano... roba legata alla dilatazione termica e cose così )

Con le "temperature in overclock" questa storia non c'entra assolutamente nulla

Originariamente inviato da: II ARROWS
Non capisco perchè nVidia avrebbe dovuto contattarli per vedere come risolvere il problema...

L'assicurazione vuole solo sapere quanti chip sono stati sostituiti. Invece nVidia le porta solo le carte degli accordi fatti con DELL, HP & Co dicendo "ecco pagate".

Secondo loro, avrebbero dovuto contattarli e coinvongerli durante le trattative.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^