NVIDIA mostra la roadmap per le future architetture

NVIDIA mostra la roadmap per le future architetture

Jen-Hsun Huang mostra durante il suo keynote di apertura una slide relativa alle future architetture che caratterizzeranno lo sviluppo delle GPU

di pubblicata il , alle 09:14 nel canale Schede Video
NVIDIA
 

Nello scenario del GTC (GPU Technology Conference) in corso a San Jose, California, NVIDIA ha mostrato ufficialmente, per la prima volta nella sua storia societaria, una slide relativa alle future architetture che caratterizzeranno i prodotti a venire. È stato il CEO stesso della società, Jen-Hsun Huang a mostrare la slide, che riportiamo a seguire.

NVIDIA Roadmap

Tra le diverse tematiche affrontate durante il suo keynote di apertura, di cui parleremo con altre notizie dedicate, il co-fondatore di NVIDIA ha dedicato qualche minuto alla spiegazione della slide, parlando delle future architetture e di quale impatto avranno sul mercato.

A seguire Fermi, ci sarà Kepler il nome in codice che identificherà la nuova architettura. Prodotta a 28 nanometri apparirà per la prima volta circa a metà del prossimo anno: mancano ovviamente dettagli circa il numero di transistor e le prestazioni che tale soluzione sarà in grado di garantire ma, secondo quanto riportato Jen-Hsun Huang ci sarà un incremento del rapporto performace per watt pari a 2-3 volte rispetto a Fermi.

NVIDIA Roadmap

Maxwell è invece il nome in codice della soluzione attesa per il 2013 e sarà prodotta a 22 nanometri. In questo caso l'incremento prestazionale sarà nell'ordine di 8 volte superiore rispetto al rapporto performance per watt attuale di Fermi.

Nel corso della sessione di domande e risposte dedicate alla stampa il CEO societario ha specificato come l'alternanza delle due architetture future, separate da 2 anni di distanza l'una dall'altra, sia del tutto casuale e non rappresenti un intervallo specifico e predeterminato. In base alle esigenze societarie questo intervallo verrà modificato e adattato.

Kepler, attesa quindi per il prossimo anno, sarà la prima soluzione che beneficierà del nuovo processo produttivo a 28 nanometri di TSMC. Le nuove architetture seguiranno la solita strategia che ha caratterizzato le GPU NVIDIA: per quanto votate agli scenari di GPGPU, saranno ovviamente declinate sia nella versione consumer sia in quella professionale.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

43 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Darkon22 Settembre 2010, 09:20 #1
Mi sembra un po' ottimistica come roadmap.

Ben venga se ci riescono eh.... ci metterei anche subito una bella firma ma addirittura pensare a un'impennata delle prestazioni così devastante quando con fermi ma anche in ati fra 4000 e 5000 la distanza non è così abissale mi sembra un pochino spararle grosse.

Poi ripeto se ci riescono ben venga!
Alekos Panagulis22 Settembre 2010, 09:27 #2
Il guaio e non hanno nulla per rispondere alla serie 6000 che è ormai imminente. Saranno mesi senza concorrenza, e i prezzo saranno altissimi.
ally22 Settembre 2010, 09:30 #3
Originariamente inviato da: Darkon
Mi sembra un po' ottimistica come roadmap.

Ben venga se ci riescono eh.... ci metterei anche subito una bella firma ma addirittura pensare a un'impennata delle prestazioni così devastante quando con fermi ma anche in ati fra 4000 e 5000 la distanza non è così abissale mi sembra un pochino spararle grosse.

Poi ripeto se ci riescono ben venga!


...forse un po' troppo sintetica come slide mostrata...decisamente ottimistica se si parla non di performance del chip ma di potenza computazionale per watt...in tre anni migliorara del 800% è un dato mostruoso...
Foglia Morta22 Settembre 2010, 09:30 #4
Originariamente inviato da: Darkon
Mi sembra un po' ottimistica come roadmap.

Ben venga se ci riescono eh.... ci metterei anche subito una bella firma ma addirittura pensare a un'impennata delle prestazioni così devastante quando con fermi ma anche in ati fra 4000 e 5000 la distanza non è così abissale mi sembra un pochino spararle grosse.

Poi ripeto se ci riescono ben venga!


Il grafico vuole fare una stima dell' aumento delle performance per watt , non delle performance . Sono cose diverse... il processo produttivo a 28nm gioca un ruolo fondamentale
halduemilauno22 Settembre 2010, 09:31 #5
Originariamente inviato da: Darkon
Mi sembra un po' ottimistica come roadmap.

Ben venga se ci riescono eh.... ci metterei anche subito una bella firma ma addirittura pensare a un'impennata delle prestazioni così devastante quando con fermi ma anche in ati fra 4000 e 5000 la distanza non è così abissale mi sembra un pochino spararle grosse.

Poi ripeto se ci riescono ben venga!


quel devastante andrebbe riferito al rapporto prestazioni watt. faccio un'esempio, se il fermi attuale ha un rapporto di 100/100 ecco che keplero potrebbe avere un rapporto di 140/60, con appunto il 140 che è oltre il doppio del 60 ma si intendono come un 40% in + sulle prestazioni e un 40% in meno sui consumi non come un oltre il doppio in prestazioni.
è un'esempio e spero di esser stato chiaro.
LP_Raptor22 Settembre 2010, 09:31 #6
Ma gurara....anche prima dell' uscita di fermi si sbandieravano prestazioni assurde rispetto alla precedente architettura, poi hanno fatto i test......

E guarda in che posizione si trova fermi rispetto alla vecchia architettura

Credo che anche le altre due ben presto riceveranno un drastico "abbassamento di livello" al momento dei test

O almeno, spero di no essendo un utilizzatore nvidia da sempre

Ma per come sono andate le cose fino ad ora, diventa quasi automatico fare previsioni nella scia degli avvenimenti precedenti
FroZen22 Settembre 2010, 09:34 #7
Quindi vedremo un sacco di alimentatori da 1000/1200/1500 W in vendita l'anno prossimo? ihihihihihi
Mparlav22 Settembre 2010, 09:37 #8
Si parla di DP performance/W, che ha un senso nel gpu computing, e ben poco per il settore consumer.
Con Fermi slittato di un semestre, ed i 28 nm di TSMC chissà dove, c'è da vedere se Keplero esce H2 2011 (leggi novembre), o finisce al 2012.

P.S.: Rubo la battuta di un'altro forum: era più indicato intitolarla a James Watt
lucabeavis6922 Settembre 2010, 09:38 #9
Un drastico miglioramento di efficienza l'avevano fatto le RV670 dopo le R600, mantenendo però le stesse prestazioni. Potrebbe verificarsi una situazione fotocopia...
ragazzocattivo22 Settembre 2010, 09:38 #10
Originariamente inviato da: Alekos Panagulis
Il guaio e non hanno nulla per rispondere alla serie 6000 che è ormai imminente. Saranno mesi senza concorrenza, e i prezzo saranno altissimi.


Se la gente si limitasse a comprare SOLO quello che gli serve E SOLO quando gli serve,
oltre a campare tutti quanti molto meglio i prezzi crollerebbero.

E non solo in ambito informatico.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^