NVIDIA GeForce RTX 2060: cosa attendersi e quando

NVIDIA GeForce RTX 2060: cosa attendersi e quando

Si avvicina il debutto delle schede video NVIDIA GeForce RTX 2060, nuove proposte di fascia mainstream basate su architettura Turing: vediamo cosa potrebbero offrire agli appassionati

di pubblicata il , alle 10:01 nel canale Schede Video
NVIDIAGeForceTuring
 

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

15 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Ton90maz21 Dicembre 2018, 16:28 #11
Originariamente inviato da: Bivvoz
I conti di solito se li fanno bene, hanno toppato solo con le gp106 di cui ne hanno prodotte troppe.


Boh, se hanno solo toppato con il gp106 come mai stanno vendendo gli scarti del 104 come 1060?
Ovviamente potrebbe anche dipendere da motivi tecnici (= scarti talmente cessi da doverli mutilare in modo così indecente)
kiwivda21 Dicembre 2018, 18:02 #12
Si parla già di serie 1160 con gpu non RTX e parallela.
LucaLindholm21 Dicembre 2018, 18:17 #13

Continuano le truffe di nVidia...

Un tempo nVidia inseriva i chip top di gamma (xx100) fin dalle GTX x60... e sulle top metteva addirittura DOPPIO processore grafico… il tutto per massimo 700€.
(Ricordo la GTX 295 presa subito dopo l'uscita, nel febbraio 2009, a 650€... e già allora mi sembrava una follia spendere tutti quei soldi).

Ora, invece, cosa fa nVidia?

- Toglie la possibilità di fare SLI
- Spara schede consumer da 2400€ (la Titan RTX, ndr) SENZA calcolo FP64, SENZA doppio processore grafico, SENZA memoria HBM, SENZA driver certificati per l'uso professionale… e pure con chip solo medio-alto (TU102)… lasciando intendere che vi sarà una Titan professionale che, presumibilmente, costerà sui 5000€... e pensare che il motto iniziale di tale famiglia, al loro debutto nel 2013, era: "Titan for Gaming, Titan for Compute".
l'obiettivo era quello di offrire una scheda tuttofare a un prezzo più abbordabile delle costose Quadro/Tesla… ed ecco dove siamo andati a finire.

Per questo il mio PC è ormai AMD-full... non posso più rendermi complice di questa continua follia.

Chissà a quanto la metteranno questa RTX 2060... costerà sopra i 400€ (dopotutto hanno messo la 2070 a 649€ e RADDOPPIATO senza motivo il prezzo della Titan standard, quindi ormai non si fanno più scrupolo di nulla…), andrà al massimo come la 1070... e avrà una capacità di Ray Tracing tale da poterlo bene solo a 240p.

-.-
kiwivda21 Dicembre 2018, 19:30 #14
calabar22 Dicembre 2018, 11:59 #15
Beh questa è una novità, per me per lo meno , ci si aspettava la 2060 senza RayTracing e invece pare l'avrà.

Certo, se si considerano le altre voci, le cose sembrano tornare:
- Le RTX, con chip grandi, potrebbero avere molti scarti.
- La RTX 2060 sarà solo il modello base con GP106, non ci sarà una linea dedicata con chip più piccoli (il che fa pensare che comunque non costerà poco, e probabilmente non venderà tantissimo).
- A coprire la fascia delle 1060 ci saranno le GTX 1160, senza RayTracing, con chip piccolo, prezzo più aggressivo e magari 7nm se sarà commercializzata intorno al periodo di uscita di Navi di AMD: in questo modo riciclerebbero l'architettura Turing con uno shrink che non richiederebbe ulteriore lavoro di progettazione e che sarebbe competitivo con le schede AMD a 7nm di quella fascia (sempre che Navi si riveli valido).

Tenere due linee sicuramente costa, ma visti i prezzi e la possibilità di competere meglio con la concorrenza con chip più piccoli, direi che se queste voci fossero vere Nvidia non l'avrebbe pensata tanto male.
L'unica vera fregatura è per l'utente, i prezzi raggiunti per le top di gamma sono davvero oltre il buonsenso.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^