NVIDIA e ATI pagano per chiudere la causa antitrust

NVIDIA e ATI pagano per chiudere la causa antitrust

ATI e NVIDIA scelgono di pagare circa 2 milioni di dollari per chiudere una vertenza legale legata ai prezzi delle proprie schede

di pubblicata il , alle 17:48 nel canale Schede Video
NVIDIAATI
 

Sia NVIDIA che ATI sono state coinvolte, nelle scorse settimane, in una causa legale avanzata in nord america e incentrata su presunte azioni di taglio antitrust portate avanti nel periodo compreso tra il Dicembre 2002 e il Novembre 2007.

Alla base un presunto accordo intercorso tra le due aziende, che avrebbe portato ad un artificiale incremento nei prezzi delle schede video commercializzate sul mercato nel periodo di riferimento, con conseguente danno agli acquirenti. Le due aziende si sarebbero accordate, stando all'accusa, per incrementare il prezzo medio di vendita e quindi i margini.

La causa, come spesso accade in nord america, è stata oggetto di un accordo extragiudiziale: ATI e NVIDIA si accolleranno un costo di 850.000 dollari a testa quale rimborso per tutti i soggetti che hanno preso parte alla causa come parti lese. Costoro sono clienti di ATI e NVIDIA che hanno acquistato schede video di questi due produttori direttamente dai propri siti web; non riguarda quindi la vendita di schede video con GPU ATI e NVIDIA da parte di partner AIB di queste due aziende. L'accordo non è stato ancora ratificato dalla giuria, ma si presume che diventerà operativo a breve.

L'accordo interessa un gruppo di clienti che si sono accordati assieme; ATI e NVIDIA inoltre dovranno sborsare circa 112.500 dollari a testa per chiudere la questione con quegli acquirenti di proprie soluzioni video che hanno scelto di non associarsi ma di concorrere indipendentemente come parti lese. Ulteriori informazioni a riguardo sono disponibili sul sito xbitlabs, a questo indirizzo.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

61 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Atem02 Ottobre 2008, 17:55 #1
Primo :P
Ma come han fatto a scoprire sta cosa?
bLaCkMeTaL02 Ottobre 2008, 17:58 #2
i soldi possono tutto!
Scruffy02 Ottobre 2008, 18:07 #3
ridicoli a chiedere il rimborso... nessuno li ha obbligati a comprare!!!

anche sul sito creative e logitech i prezzi sono alle stelle, ma se qualcuno vuol comprare a quei prezzi... non è che poi si deve lamentare!!!

buuuuuuuuuuuu
LZar02 Ottobre 2008, 18:15 #4
Originariamente inviato da: Atem
Ma come han fatto a scoprire sta cosa?


Tutto è partito da una class action, supportata da una serie di comunicazioni intercettate (in che modo non lo so) tra vari elementi delle due aziende.

Alla fine, sia ATI (meglio, AMD) che Nvidia se la sono cavata abbastanza a buon mercato, gli accusatori si prenderanno un po' di soldini a titolo di risarcimento e quindi saranno contenti anche loro, mentre tutti noi (me compreso) che l'abbiamo preso in saccoccia pagando le schede più del loro valore reale faremo finta di niente e continueremo a scannarci allegramente tra noi facendo il tifo per le varie GTXYZ3790^2 e/o HD79879,9 periodico (tempo 10 minuti e vedrai ....)

Originariamente inviato da: Scruffy
ridicoli a chiedere il rimborso... nessuno li ha obbligati a comprare!!!

anche sul sito creative e logitech i prezzi sono alle stelle, ma se qualcuno vuol comprare a quei prezzi... non è che poi si deve lamentare!!!

buuuuuuuuuuuu


Mi sa che non hai capito: l'accusa non era di aver tenuto alti i prezzi dei loro prodotti sui siti di vendita diretta, l'accusa era di essersi accordati per tenere artificialmente alti i prezzi dei propri prodotti indipendentemente dal canale di vendita, in bella violazione dei principi di concorrenza e di vendita leali.

Per intenderci:

- Ciao A#I
- Ciao N####a
- A quanto li mettiamo i top di gamma?
- Mah, tu cosa suggerisci?
- Facciamo 500$ ?
- Va bene, a presto!
Mparlav02 Ottobre 2008, 18:20 #5
Avevo postato la news almeno 5gg fa, in occasione della recensione della 260 GTX ;-)

Non avete centrato il discorso sui prezzi: hanno potuto dimostrare solo che Ati ed Nvidia si sono accordati per vendere i loro prodotti a prezzo concordato soprattutto di fascia alta, senza concorrenza, e per un grosso lasso di tempo (oltre 5 anni, compreso dal 2006 al 2007 in cui era già subentrata Amd).
Per questo motivo possono "colpire" solo loro (quindi il loro e-shop) e non tutti i partner che hanno venduto schede per Ati ed Nvidia.
Se dimostravano anche questo punto, la cifra per il patteggiamento sarebbe stata MOLTO più alta.
Ah, li hanno scoperti tramite un'email tra 2 pezzi grossi delle società :-)
k.graphic02 Ottobre 2008, 18:25 #6
la faccenda non riguarda di per se i prezzi.. ma il fatto che le due uniche produttrici di vga, e quindi concorrenti tra loro si siano messe d'accordo per far lievitare i prezzi.. è questo che l'antitrust ha sanzionato.. se tutti facessero cosi non esisterebbe più la concorrenza.. e sarebbero dolori per le nostre tasche, se amd e intel si mettessero d'accordo per alzare i prezzi di 50€ per ogni cpu non potresti farci niente.. o compri o no.. non puoi comprare da altri produttori a prezzo piu basso..
SoulKeeper02 Ottobre 2008, 18:25 #7
Originariamente inviato da: Scruffy
ridicoli a chiedere il rimborso... nessuno li ha obbligati a comprare!!!

anche sul sito creative e logitech i prezzi sono alle stelle, ma se qualcuno vuol comprare a quei prezzi... non è che poi si deve lamentare!!!

buuuuuuuuuuuu


veramente qua si parla del fatto che hanno fatto cartello per tenere alti i prezzi...
evita di scrivere ste stronz@te
atomo3702 Ottobre 2008, 18:31 #8
per una volta nessuno può dire amd/ati è buona e nvidia cattiva o viceversa!

peccato che in questo caso non si possa più dire nemmeno: meno male che c'è competizione così calano i prezzi :P
m_w returns02 Ottobre 2008, 18:56 #9
Originariamente inviato da: atomo37
per una volta nessuno può dire amd/ati è buona e nvidia cattiva o viceversa!

peccato che in questo caso non si possa più dire nemmeno: meno male che c'è competizione così calano i prezzi :P


mi dovrebbero rimborsare migliaia di € porco zio!!!
Sgt.Pepper8902 Ottobre 2008, 19:28 #10
Originariamente inviato da: Scruffy
ridicoli a chiedere il rimborso... nessuno li ha obbligati a comprare!!!

anche sul sito creative e logitech i prezzi sono alle stelle, ma se qualcuno vuol comprare a quei prezzi... non è che poi si deve lamentare!!!

buuuuuuuuuuuu

Sono perfettamente d'accordo
Originariamente inviato da: SoulKeeper
veramente qua si parla del fatto che hanno fatto cartello per tenere alti i prezzi...
evita di scrivere ste stronz@te

Evita tu di scriverle...credo che abbia capito benissimo la notizia, lui; sei tu che non hai capito nulla.
Il cartello ha retto finchè ci sono stati beoti che hanno continuato a comprare le schede a quei prezzi.
Il mercato malato ha permesso ad Ati e Nvidia di fare quei prezzi; gli accordi commerciali sarebbero stati inutili se poi nessuno avesse comprato.
Finchè la gente ritiene naturale spendere 400 euro ogni 6 mesi per la top di gamma e gli utonti credono che un p4 3 ghz sia meglio di un athlon64 a 2.4 ghz dovremo sopportare prezzi alti e monopoli assurdi.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^