NV42, evoluzione a 0.11 micron per il chip GeForce 6800

NV42, evoluzione a 0.11 micron per il chip GeForce 6800

NVIDIA sta migrando le soluzioni GeForce 6800 verso il processo produttivo a 0.11 micron: complessità superiore ma costi più bassi

di pubblicata il , alle 16:56 nel canale Schede Video
NVIDIAGeForce
 

Sul sito hkepc.com è stata pubblicata un'interessante analisi di una nuova soluzione NVIDIA GeForce 6800, basata sul chip noto con il nome in codice di NV42.

Questa soluzione si differenzia dalla precedente famiglia di chip GeForce 6800 per via del processo produttivo adottato, in questo caso quello a 0.11 micron contro gli 0.13 micron adottati per i precedenti chip. NV40 è il nome in codice della prima soluzione GeForce 6800 presentata in commercio.

nvidia_nv42.jpg
NVIDIA NV42

Rimangono invariate le restanti caratteristiche tecniche: il chip ha 12 pipeline di rendering e 5 vertex unit. Per questo motivo, le schede basate su chip NV42 hanno le stesse prestazioni velocistiche di quelle basate su chip GeForce 6800 precedentemente immesse in commercio, avendo la medesima frequenza di lavoro.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

26 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Hal200130 Marzo 2005, 16:59 #1
Ricavare più chip dal singolo wafer, meno scarti. Niente di nuovo sotto il sole.
Chissà a 0.11u che frequenze possono reggere questi 6800.
Amlugil30 Marzo 2005, 16:59 #2
Si suppone quindi che i vantaggi siano in termini di temperature più accettabili, minore dissipazione e maggiore tolleranza all'overclock (giusto per eliminare i suddetti pro)?
capitan_crasy30 Marzo 2005, 17:05 #3
Originariamente inviato da Amlugil
Si suppone quindi che i vantaggi siano in termini di temperature più accettabili, minore dissipazione e maggiore tolleranza all'overclock (giusto per eliminare i suddetti pro)?


e cosa più importante una diminuzione del prezzo...
TheDarkAngel30 Marzo 2005, 17:07 #4
... per loro
Hal200130 Marzo 2005, 17:13 #5
Originariamente inviato da Amlugil
Si suppone quindi che i vantaggi siano in termini di temperature più accettabili, minore dissipazione e maggiore tolleranza all'overclock (giusto per eliminare i suddetti pro)?


La minore dissipazione da quando è un vantaggio?
In passato vi sono stati casi nei quali una minor superficie dissipante, ha fatto si che i processori prodotti con un processo più avanzato, rendesse le temperature più alte, il punto di contatto con il dissipatore era minore. L'esempio più ecclatante è stato l'Athlon XP con core Thoroughbred-A.
Motosauro30 Marzo 2005, 17:13 #6
Appunto
Hal200130 Marzo 2005, 17:17 #7
Originariamente inviato da Motosauro
Appunto


Appunto cosa?
AndreaG.30 Marzo 2005, 17:30 #8
Quindi essendo un chip ex-novo, niente mod!? oppure con lo stesso chip a breve faranno anche schede gt e ultra? di certo è che, a livello di immagine, se nvidia riuscisse a tirare fuori 500mhz da questa cpu in versione 16 pipe riacciufferebbe ati per quanto riguarda le prestazioni assolute... e si farebbe pubblicità per vendere le 6800 liscie!!!
AndreaG.30 Marzo 2005, 17:32 #9
Quindi essendo un chip ex-novo, niente mod!? oppure con lo stesso chip a breve faranno anche schede gt e ultra? di certo è che, a livello di immagine, se nvidia riuscisse a tirare fuori 500mhz da questa cpu riacciufferebbe ati per quanto riguarda le prestazioni assolute... e si farebbe pubblicità per vendere le 6800 liscie!!!
aceto87630 Marzo 2005, 17:45 #10
quello che conta è dare battaglia sui prezzi. ATI si sta muovendo bene (per i consumatori) proponendo chip potenti a prezzi ridotti, tipo la x800xl o recentemente anche nelle fasce al di sotto di essa. Speriamo che questa mossa di nVIDIA vada in quella direzione, come tutti vorremmo in un regime di concorrenza ( che fino ad ora mi è sembrato di più un cartello tra i due big)

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^