Niente più chipset con video integrati nel prossimo futuro

Niente più chipset con video integrati nel prossimo futuro

La crescente diffusione di CPU Intel dotate di GPU integrata porterà alla rapida scomparsa di chipset con sottosistema video integrato; l'impatto sulle soluzioni discrete sarà invece assente

di Paolo Corsini pubblicata il , alle 09:56 nel canale Schede Video
Intel
 

L'inserimento di una componente GPU all'interno dei processori Intel e AMD destinati ai segmenti entry level e di fascia media del mercato sta decretando la rapida uscita di scena dal mercato delle soluzioni IGP, cioè quelle nelle quali il sottosistema video è integrato nel chipset. Questo approccio è stato molto popolare negli ultimi anni, soprattutto con riferimento al settore notebook, in qunto ha permesso di avere a disposizione sistemi maggiormente integrati e quindi di più semplice ed efficiente costruzione.

Stando alle previsioni formulate da Jon Peddie, a partire dal 2013 la quota di mercato delle soluzioni IGP tenderà a diventare pari a zero; a titolo di riferimento segnaliamo come nel 2009 queste soluzioni abbiano di fatto inciso per 3/4 del totale delle schede video proposte sul mercato.

jp_igp_integrated.jpg (30149 bytes)
EGP: CPU Intel con grafica integrata (embedded graphics processor)
HPU: CPU AMD con grafica integrata (heterogeneous graphics unit)

Quale sarà l'effetto della diffusione di CPU con GPU integrata sulla commercializzazione di schede video di tipo discreto? Stando all'analisi di Jon Peddie non vi sarà una contrazione delle vendite ma si assisterà ad un lieve ma costante incremento delle vendite, in ogni caso meno che proporzionale rispetto a quello delle CPU con GPU integrata.

Alla base di questo mantenimento del volume di vendita una semplice considerazione legata alle prestazioni velocistiche: le GPU integrate nelle CPU disponibili al momento sono ben più performanti e interessanti di quelle IGP presenti nei chipset, ma non tali da poter arrivare a quanto messo a disposizione da una scheda video discreta anche solo di fascia medio bassa. Spostandosi alle proposte più costose, destinate tipicamente agli appassionati di videogames, questa segmentazione del mercato appare ancor più evidente.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

8 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Edgar8321 Ottobre 2011, 10:22 #1
Avete tagliato l'ultima riga della didascalia del grafico, ecco perchè non ci capivo niente!

Ecco tutto il grafico: http://jonpeddie.com/images/uploads...-egp-report.png
Paolo Corsini21 Ottobre 2011, 10:48 #2
Sistemata, grazie della segnalazione
Octane21 Ottobre 2011, 10:49 #3
Si, infatti!
anch'io mi chiedevo il colore ciano a che categoria appartenesse (anche se poi era ovvio che si tratta delle CPU intel)
megawati21 Ottobre 2011, 17:11 #4
Quello che vorrei *davvero* vedere sono le temperature raggiunte da un portatile con CPU+GPU mentre fa girare una applicazione 3D di un certo peso (gioco o altro): sarò un pessimista, ma credo che l'utilità pratica di queste soluzioni sia più bassa rispetto ai sistemi IGP. Concentrare le due maggiori fonti di calore di tutto il portatile in un solo chip mi sembra pericoloso per la vita operativa di queste macchine. Mah...
motoreasincrono21 Ottobre 2011, 18:52 #5
[quotemegawati]. Quello che vorrei *davvero* vedere sono le temperature raggiunte da un portatile con CPU+GPU mentre fa girare una applicazione 3D di un certo peso (gioco o altro): sarò un pessimista, ma credo che l'utilità pratica di queste soluzioni sia più bassa rispetto ai sistemi IGP. Concentrare le due maggiori fonti di calore di tutto il portatile in un solo chip mi sembra pericoloso per la vita operativa di queste macchine. Mah... [/quote]

penso invece che concentrare tutto nella stessa area semplifichi il raffreddamento. Ci piazzi una bella ventolina proprio sulla cpu/gpu e via.
Cmq e' una buona notizia per amd, credo che chiunque cerchi una grafica integrata decente debba per forza rivolgersi ad amd, anche se non capisco come si trovino alcuni pc con core i5 2300 con la hd2000 o i3 2100 e hd3000 quando con llano si puo' ottenere molto di piu' allo stesso prezz0
maumau13821 Ottobre 2011, 19:37 #6
Originariamente inviato da: megawati
Quello che vorrei *davvero* vedere sono le temperature raggiunte da un portatile con CPU+GPU mentre fa girare una applicazione 3D di un certo peso (gioco o altro): sarò un pessimista, ma credo che l'utilità pratica di queste soluzioni sia più bassa rispetto ai sistemi IGP. Concentrare le due maggiori fonti di calore di tutto il portatile in un solo chip mi sembra pericoloso per la vita operativa di queste macchine. Mah...


Non è un problema, i sistemi di dissipazione notebook, che sono i più critici già da tempo sono in grado di dissipare il calore prodotto da CPU+IGP; poiché al i chipset sono sempre stati prodotti con tecnologie meno raffinate delle CPU, nell'integrazione il consumo e la dissipazione ne ha guadagnato; basti vedere come sono migliorati gli Atom, in cui il consumo del chipset era maggiore (e non di poco) a quello della CPU stessa, e che ora consumano decisamente di meno.
In generale conviene integrare tutto in una sola componente, anche perché si riesce ad ottimizzare il dissipatore, che deve raffreddare una sola componente invece che due.
furbo22 Ottobre 2011, 13:46 #7
EPG o EGP?
marchigiano22 Ottobre 2011, 16:07 #8
Originariamente inviato da: motoreasincrono
anche se non capisco come si trovino alcuni pc con core i5 2300 con la hd2000 o i3 2100 e hd3000 quando con llano si puo' ottenere molto di piu' allo stesso prezz0


non esistono sandy bridge mobile con hd2000, tutte hd3000

inoltre i llano mobile non costano proprio poco anzi... a pari prezzo conviene addirittura intel+discreta

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^