Niente overclock per le GPU NVIDIA mobile GeForce 900M

Niente overclock per le GPU NVIDIA mobile GeForce 900M

I notebook non sono pensati per l'overclock: è questa la considerazione che ha portato NVIDIA a disabilitare questa funzione con un aggiornamento dei driver

di pubblicata il , alle 11:21 nel canale Schede Video
GeForceNVIDIA
 

NVIDIA ha disabilitato, apparentemente in modo permanente, la possibilità di intervenire in overclock sulle frequenze di funzionamento delle GPU della famiglia GeForce GTX 900M. Si tratta, lo ricordiamo, di prodotti destinati all'utilizzo in sistemi notebook con le versioni top di gamma destinate ai videogiocatori più esigenti e appassionati.

Quella che inizialmente è sembrata essere un bug nei driver NVIDIA, la rimozione della possibilità di intervenire in overclock sulla frequenza di funzionamento delle GPU 900M, è stata confermata da NVIDIA come una scelta precisa con un intervento sui forum GeForce.

“Unfortunately GeForce notebooks were not designed to support overclocking. Overclocking is by no means a trivial feature, and depends on thoughtful design of thermal, electrical, and other considerations. By overclocking a notebook, a user risks serious damage to the system that could result in non-functional systems, reduced notebook life, or many other effects. There was a bug introduced into our drivers which enabled some systems to overclock. This was fixed in a recent update. Our intent was not to remove features from GeForce notebooks, but rather to safeguard systems from operating outside design limits.”

I notebook, per loro natura, sono i prodotti meno inclini a gestire termicamente un aumento della frequenza di clock della GPU. La decisione di NVIDIA di non permettere l'overclock di questi chip ha quindi il fine di assicurare stabilità di funzionamento nel lungo periodo del sistema ed evitare che questo possa andare incontro a malfunzionamenti di sorta.

D'altro canto le GPU NVIDIA GeForce 900M basate su architettura Maxwell si sono dimostrate essere molto ben tolleranti agli aumenti nelle frequenze di clock, al pari delle proposte desktop basate sulla stessa architettura, senza apprezzabili ripercussioni in termini di temperature di funzionamento e consumi complessivi. Un peccato che agli utenti sia stata tolta questa possibilità, per quanto riteniamo utilizzata in teoria da un numero molto ridotto di potenziali utenti.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

43 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
illidan200013 Febbraio 2015, 11:33 #1
comincia la proliferazione di drivers moddati...
bobby1013 Febbraio 2015, 11:57 #2
ma perchè c'è chi fa oc alle vga dei portatili?
PaulGuru13 Febbraio 2015, 12:08 #3
OC sui notebook ?
andbad13 Febbraio 2015, 12:37 #4
Originariamente inviato da: PaulGuru
OC sui notebook ?


Perché no?
Il mio P8400 gira stabilmente a 2550MHz, e pure la GPU (9400m integrata nel chipset) viene tirata fino a 550-560MHz (dai 450 di default) di tanto in tanto.
Piuttosto, la risposta di nVidia mi pare stupida: loro producono GPU, i notebook li fanno altri. Come fanno a prevedere che qualche produttore non progetti notebook con sistemi di dissipazione sufficienti a gestire frequenze più elevate?

By(t)e
Laio9513 Febbraio 2015, 13:07 #5
Originariamente inviato da: andbad
Perché no?
Il mio P8400 gira stabilmente a 2550MHz, e pure la GPU (9400m integrata nel chipset) viene tirata fino a 550-560MHz (dai 450 di default) di tanto in tanto.
Piuttosto, la risposta di nVidia mi pare stupida: loro producono GPU, i notebook li fanno altri. Come fanno a prevedere che qualche produttore non progetti notebook con sistemi di dissipazione sufficienti a gestire frequenze più elevate?

By(t)e


Come fa la nvidia a prevedere che i ragazzini di 15 anni non impostino frequenze e tensioni a caso solo perchè hanno sentito che l'overclock è "figo" e il computer "spinge di più", o perchè il loro youtuber preferito ha parlato dell'overclock? E soprattutto come fa nvidia a rispondere ai produttori di portatili che si lamentato di grosse percentuali di guasti dovuti a surriscaldamento, probabilmente a causa di overclock incosciente?
Sono tutte mie ipotesi, ma finché è qualcuno che sa cosa sta facendo l'overclock è lecito, ma quando lo fa qualcuno che non ha neanche idea di cosa sono i parametri che sta modificando i danni sono assicurati. certo nvidia poteva pensare a un metodo migliore per risolvere la questione, non al "me ne lavo le mani e blocco l'overclock a chiunque"
alemax50513 Febbraio 2015, 13:38 #6
Originariamente inviato da: Laio95
Come fa la nvidia a prevedere che i ragazzini di 15 anni non impostino frequenze e tensioni a caso solo perchè hanno sentito che l'overclock è "figo" e il computer "spinge di più", o perchè il loro youtuber preferito ha parlato dell'overclock? E soprattutto come fa nvidia a rispondere ai produttori di portatili che si lamentato di grosse percentuali di guasti dovuti a surriscaldamento, probabilmente a causa di overclock incosciente?
Sono tutte mie ipotesi, ma finché è qualcuno che sa cosa sta facendo l'overclock è lecito, ma quando lo fa qualcuno che non ha neanche idea di cosa sono i parametri che sta modificando i danni sono assicurati. certo nvidia poteva pensare a un metodo migliore per risolvere la questione, non al "me ne lavo le mani e blocco l'overclock a chiunque"


ma per favore cosa centrano i ragazzini?

va be , penso che ultimamente nvidia sta facendo solo stronzate sta limitando di qua , nascondono problemi di la ..ecc tanto peggio per lei vorrà dire che perderà qualche cliente
OptimusAl13 Febbraio 2015, 13:54 #7
Originariamente inviato da: alemax505
ma per favore cosa centrano i ragazzini?

va be , penso che ultimamente nvidia sta facendo solo stronzate sta limitando di qua , nascondono problemi di la ..ecc tanto peggio per lei vorrà dire che perderà qualche cliente


mai nessuno pensa ai bambini, nVidia si, memore di tutti i dv6, dv9 e tanti altri notebook con VGA KO a frequenze stock usati impropriamente dai bambini
andbad13 Febbraio 2015, 14:01 #8
Originariamente inviato da: Laio95
Come fa la nvidia a prevedere che i ragazzini di 15 anni non impostino frequenze e tensioni a caso solo perchè hanno sentito che l'overclock è "figo" e il computer "spinge di più", o perchè il loro youtuber preferito ha parlato dell'overclock? E soprattutto come fa nvidia a rispondere ai produttori di portatili che si lamentato di grosse percentuali di guasti dovuti a surriscaldamento, probabilmente a causa di overclock incosciente?
Sono tutte mie ipotesi, ma finché è qualcuno che sa cosa sta facendo l'overclock è lecito, ma quando lo fa qualcuno che non ha neanche idea di cosa sono i parametri che sta modificando i danni sono assicurati. certo nvidia poteva pensare a un metodo migliore per risolvere la questione, non al "me ne lavo le mani e blocco l'overclock a chiunque"


thermal throttling, questo sconosciuto.

By(t)e
PaulGuru13 Febbraio 2015, 14:07 #9
Originariamente inviato da: andbad
Perché no?
Il mio P8400 gira stabilmente a 2550MHz, e pure la GPU (9400m integrata nel chipset) viene tirata fino a 550-560MHz (dai 450 di default) di tanto in tanto.
Piuttosto, la risposta di nVidia mi pare stupida: loro producono GPU, i notebook li fanno altri. Come fanno a prevedere che qualche produttore non progetti notebook con sistemi di dissipazione sufficienti a gestire frequenze più elevate?

By(t)e


ma che utilità ha una cosa del genere ?

Mi sembra di sentire uno di quegli studentelli squattrinati che "provano" a fare OC per cercare di rendere meno obsoleto il proprio PC.
OptimusAl13 Febbraio 2015, 14:19 #10
è chiaro è molto più sensato overcloccare lo sli di 980x per il record del mondo 3dmark piuttosto che recuperare qualche FPS prezioso su una macchina non potente e non upgradabile.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^