Le Radeon R9 290X con design non-reference arriveranno, ma non subito

Le Radeon R9 290X con design non-reference arriveranno, ma non subito

I primi dissipatori di terze parti per schede Radeon R9 290X, con soluzioni dotate di design non-reference, non arriveranno prima della fine di novembre

di Nino Grasso pubblicata il , alle 11:01 nel canale Schede Video
RadeonAMD
 

Come abbiamo visto nella nostra recensione completa delle nuovissime Radeon R9 290X, le schede AMD per la prossima generazione raggiungono prestazioni decisamente interessanti, a fronte di un prezzo d'acquisto sensibilmente inferiore rispetto alle proposte concorrenti, GTX Titan di Nvidia in primis.

Tuttavia stiamo parlando di schede, quelle di AMD, che raggiungono temperature di funzionamento particolarmente elevate, che portano al limite il sistema di dissipazione reference pensato da AMD. Per calmare "i bollori" delle nuove GPU senza perdere i servizi di garanzia gratuiti è necessario affidarsi a soluzioni che integrano già di serie un design non-reference, diverso quindi da quello specifico di AMD, soprattutto per quanto riguarda il sistema di dissipazione termica.

Gigabyte Windforce

Nel prossimo futuro AMD permetterà ai partner AIB (add-in board) di avere la libertà di lanciare soluzioni con design non-reference anche per la nuova interessante R9 290X, schede quindi con un sistema di dissipazione migliore che tengono al fresco la GPU con una rumorosità ridotta quando sottoposta a stress elevati. Secondo un nuovo report di SweClockers, queste schede potrebbero essere ammesse da AMD prima del previsto, con un lancio commerciale atteso per la fine del prossimo mese di novembre.

Fra i parner AIB di AMD troviamo Asus, Gigabyte, MSI, Sapphire, HIS, che sono note per produrre soluzioni per la dissipazione termica delle varie GPU estremamente più efficienti rispetto ai design reference sia di AMD che di Nvidia. Soluzioni che per chi ama giocare in assoluto silenzio sono nettamente preferibili al design stock, come DirectCU II (Asus), WindForce 450W (Gigabyte), TwinFrozr IV (MSI), Vapor-X (Sapphire) e IceQ X2 (HIS).

Al momento attuale AMD Radeon R9 290X è venduta in due differenti versioni, la standard e la Battlefield 4 Edition. La prima è proposta a un prezzo consigliato ai rivenditori di 399€ + IVA, mentre le soluzioni con design personalizzato potrebbero avere un prezzo leggermente superiore a quello indicato da AMD.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

41 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
marchigiano28 Ottobre 2013, 11:27 #1
sembra a me o quella windforce non fa altro che spargere il calore dentro il case buttandone fuori solo una minima parte?
El Korki28 Ottobre 2013, 11:43 #2
le windforce non buttano fuori quasi per nulla l'aria calda, serve infatti un buon ricircolo d'aria nel case. questo non significa che non sia una soluzione di raffreddamento eccellente
paulgazza28 Ottobre 2013, 11:47 #3
ma alla fine le uniche o quasi che buttano fuori l'aria calda sono le HIS, con il loro dissipatore a turbina
per le altre, solo una piccola parte del calore viene espulso direttamente
peccato che le HIS siano cosi' lunghe, altrimenti nel mio v351 metterei una di quelle
ellerix28 Ottobre 2013, 11:48 #4
Tuttavia stiamo parlando di schede, quelle di AMD, che raggiungono temperature di funzionamento particolarmente elevate, che portano al limite il sistema di dissipazione reference pensato da AMD.

AMD ha pubblicamente dichiarato che 95 gradi e' la temeratura prevista al funzionamento, non capisco dove stia il problema....
qboy28 Ottobre 2013, 11:56 #5
Originariamente inviato da: marchigiano
sembra a me o quella windforce non fa altro che spargere il calore dentro il case buttandone fuori solo una minima parte?

per questo devi avere un buon ricircolo di aria nel case, e giusto per precisare, anche le reference se non hai un case aerato bene si surriscaldano
CrapaDiLegno28 Ottobre 2013, 11:59 #6
AMD ha pubblicamente dichiarato che 95 gradi e' la temeratura prevista al funzionamento, non capisco dove stia il problema....

Nei timpani e nel comfort d'uso?
A non tutti piace avere una turbina nel case che ti trapana il cervello per tutto il tempo in cui il PC sta acceso, indipendentemente dalle temperature.
calabar28 Ottobre 2013, 12:09 #7
@CrapaDiLegno
I timpani hanno poco a che vedere con la temperatura a cui lavora il chip. Anzi, solitamente il rumore diventa maggiore se cerchi di abbassare la temperatura (a parità di sistema di dissipazione ovviamente).

La temperatura di lavoro non è quando scalda un chip, ma quanto viene dissipato.
gd350turbo28 Ottobre 2013, 12:25 #8
Originariamente inviato da: marchigiano
sembra a me o quella windforce non fa altro che spargere il calore dentro il case buttandone fuori solo una minima parte?


Mi immagino quelli che si faranno un crossfire con due di queste...
CrapaDiLegno28 Ottobre 2013, 12:49 #9
I timpani hanno poco a che vedere con la temperatura a cui lavora il chip. Anzi, solitamente il rumore diventa maggiore se cerchi di abbassare la temperatura (a parità di sistema di dissipazione ovviamente).

La temperatura di lavoro non è quando scalda un chip, ma quanto viene dissipato.

Forse tu è sfuggito che i 95° sono la temperatura che la scheda raggiunge praticamente subito con un sistema di ventilazione tutt'altro che silente rispetto a quello che c'è giù sul mercato.
Se mi vanno bene anche i 95° di funzionamento, magari vorrei che ci si arrivasse in silenzio. Semper 95° sono e sempre qalle parole del marketing AMD credo, però in silenzio.
Italia 128 Ottobre 2013, 13:03 #10
Peccato che al momento si trovano solo le BF4 edition ed a me di BF4 non me ne pò fregà de meno

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^