Le GPU top di gamma di AMD e NVIDIA, tra 20 e 16 nanometri

Le GPU top di gamma di AMD e NVIDIA, tra 20 e 16 nanometri

In ritardo rispetto a quanto inizialmente preventivato il debutto delle GPU NVIDIA e AMD di prossima generazione; alla base le difficoltà nell'ottenere adeguati volumi produttivo con le tecnologie scelte per la loro costruzione

di Paolo Corsini pubblicata il , alle 09:31 nel canale Schede Video
NVIDIAAMD
 

Una interessante chiave di lettura sul futuro delle GPU di fascia alta, tanto di NVIDIA come di AMD, è quella che ha fornito il sito WCCFTech a questo indirizzo. Le GPU top di gamma di prossima generazione di entrambe le aziende saranno di fatto posticipate nel lancio, per una base tecnica comune anche se sono differenti le strade percorse dalle due aziende.

A limitare i due progetti problemi legati alle tecnologie produttive adottate per la loro costruzione, rispettivamente 20 nanometri per AMD e a quanto pare 16 nanometri per NVIDIA. La seconda, con le proposte della famiglia Maxwell attualmente in commercio, ha potuto optare per l'utilizzo della tecnologia produttiva a 28 nanometri per il chip GM204 (adottato dalle schede GeForce GTX 980 e GTX 970) e dovrebbe servirsi di questa tecnologia anche per il chip GM200 che rappresenterà il top di gamma tra le proposte Maxwell. Niente processo a 20 nanometri per NVIDIA, che opterà per quello a 16 nanometri per le future generazioni anche se di fatto questo implica andare al 2016 come minimo.

Per AMD la scelta di utilizzare tecnologia produttiva a 20 nanometri ha implicato uno slittamento delle tempistiche inizialmente previste, con un ritardo addizionale di circa 2 mesi rispetto al primo trimestre 2015 indicato come data di lancio. E' a questo punto ipotizzabile che il debutto delle GPU AMD di nuova generazione avverrà tra Aprile e Maggio, in ritardo quindi rispetto a quanto presentato da NVIDIA con le proposte Maxwell attualmente in commercio.

A favore di AMD, quale compensazione del ritardo nel lancio, i previsti vantaggi dati dall'utilizzo di tecnologia a 20 nanometri rispetto ai 28 nanometri utilizzati da NVIDIA. Difficile tuttavia capire al momento se questo sarà tale da bilanciare le difficoltà incontrate negli ultimi mesi da AMD nella vendita delle proprie GPU top di gamma, contrapposte ai modelli NVIDIA della serie GeForce GTX 900.

Queste informazioni confermano un trend molto chiaro nel settore delle schede video top di gamma: il debutto di nuove architetture è sempre più dipendente dalla disponibilità e dai rendimenti con tecnologie produttive di nuova generazione. NVIDIA e AMD utilizzano storicamente la taiwanese TSMC come partner produttivo. La capacità produttiva a 20 nanometri è al momento limitata e in buona parte saturata dalla domanda dei produttori di SoC per sistemi mobile: questo lascia poco spazio di manovra per i produttori di GPU. Dinamica simile vale per il processo a 16 nanometri, più avanzato e quindi atteso più avanti nel tempo: anche per questo, tuttavia, la ridotta capacità produttiva iniziale verrà quasi completamente saturata dai produttori di dispositivi mobile con poco spazio lasciato quindi per le GPU top di gamma.

Per ora non resta che attendere il lancio delle soluzioni AMD della famiglia Caribbean Islands con tecnologia a 20 nanometri, accanto al chip GM200 di NVIDIA che continuerà ad utilizzare processo produttivo a 28 nanometri.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

52 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
PaulGuru27 Dicembre 2014, 10:44 #1
Praticamente i rumors che parlavano di un prototipo già esistente con tanto di slide era un fake.

Se non c'è ancora l'ufficialità sul PP, non può nemmeno esistere nessun chip.
Sig. Stroboscopico27 Dicembre 2014, 11:26 #2
X PaulGuru

Qui si parla di linee di produzione, queste non c'entrano niente con gli prototipi fatti probabilmente in laboratorio.
Italia 127 Dicembre 2014, 11:50 #3
Mettetevi d'accordo, 20 o 28 nm pr Amd ?

http://www.bitsandchips.it/9-hardwa...16nm-ff-di-tsmc
Micene.127 Dicembre 2014, 12:16 #4
noto una certa mancanza di offerta nel settore delle fonderie di semiconduttori ...aprire una fonderia di integrati....potrebbe essere un bel business...dmn inizio a farla in stanza
pierpox27 Dicembre 2014, 16:52 #5
Da tutto ciò ci si può rendere conto del colosso che è Intel con le sue FAB e il suo PP.Il prossimo anno sarà in grado di dare del filo da torcere ad Nvidia anche in un settore che storicamente ha penetrato per prima cioè quello del GPGPU.Nel 2015 ci sarnno Xeon PHI a 14 nm e Tesla ancora a 28,praticamente il doppio,veramente notevole!
Giachi6627 Dicembre 2014, 17:01 #6
Originariamente inviato da: pierpox
Da tutto ciò ci si può rendere conto del colosso che è Intel con le sue FAB e il suo PP.Il prossimo anno sarà in grado di dare del filo da torcere ad Nvidia anche in un settore che storicamente ha penetrato per prima cioè quello del GPGPU.Nel 2015 ci sarnno Xeon PHI a 14 nm e Tesla ancora a 28,praticamente il doppio,veramente notevole!


Già, ma col tempo tale divario è destinato a diminuire, ormai siamo quasi al limite minimo come miniaturizzazione e continuare a tenere il vantaggio costa tantissimo ad Intel, quindi, a meno che non introduca per prima un sostituto del silicio entro pochi anni è destinata ad essere raggiunta entro qualche anno dalle altre fonderie
pierpox27 Dicembre 2014, 17:27 #7
Beh non sarei cosi sicuro che perderà il suo vantaggio,considera che Intel storicamente in ricerca e sviluppo nei semiconduttori ha sempre investito montagne di dollari...
Giachi6627 Dicembre 2014, 17:30 #8
Originariamente inviato da: pierpox
Beh non sarei cosi sicuro che perderà il suo vantaggio,considera che Intel storicamente in ricerca e sviluppo nei semiconduttori ha sempre investito montagne di dollari...


Infatti non ho escluso che possa introdurre un nuovo materiale al posto del silicio mantenendo od anche incrementando il suo vantaggio, ma personalmente trovo più probabile l'altro scenario
Morghel7727 Dicembre 2014, 18:59 #9
Veramente samsung l'ha già raggiunta Intel, entrambe le aziende saranno pronte per fine anno con i 14 nm e tsmc con i 16, Intel non ha più nessun vantaggio dal 2015.
La notizia di AMD a 20 nm è senz'altro una bufala, almeno se parliamo di GPU. Quel processo è stato sviluppato per i chip low voltage, quindi al massimo lo utilizzerano per le APU.
PaulGuru27 Dicembre 2014, 19:50 #10
Originariamente inviato da: Morghel77
Veramente samsung l'ha già raggiunta Intel, entrambe le aziende saranno pronte per fine anno con i 14 nm e tsmc con i 16, Intel non ha più nessun vantaggio dal 2015.
La notizia di AMD a 20 nm è senz'altro una bufala, almeno se parliamo di GPU. Quel processo è stato sviluppato per i chip low voltage, quindi al massimo lo utilizzerano per le APU.

E voglio vedere adesso come vi giustificherete quando il prossimo Atom sarà davanti agli Arm.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^