Iris Xe, la prima scheda video desktop di Intel è tra noi: la vedremo nei PC preassemblati

Iris Xe, la prima scheda video desktop di Intel è tra noi: la vedremo nei PC preassemblati

Intel, insieme a due partner tra cui Asus, porta sul mercato la sua prima scheda video desktop basata su architettura Xe. Destinata ai system integrator che la offriranno all'interno di soluzioni preassemblate, si tratta di una scheda di fascia bassa per la gestione multimediale.

di pubblicata il , alle 16:21 nel canale Schede Video
IntelXe
 

Dopo il debutto della prima GPU dedicata destinata ai portatili, Iris Xe MAX, Intel ha annunciato di aver collaborato con due partner, uno dei quali è Asus, per portare sul mercato la sua prima scheda video dedicata, nome in codice DG1, basata su architettura Xe. Si tratta di un nuovo piccolo ma significativo passo avanti nel percorso di Intel verso il ritorno nel mercato delle GPU dedicate.

Questa soluzione, del tutto simile alla controparte mobile in termini di architettura (Xe LP), è venduta direttamente ai system integrator, i quali la offriranno all'interno di PC preassemblati. La scheda video non sarà quindi acquistabile al dettaglio, come avviene invece con le proposte gaming di Nvidia e AMD.

La scheda video dedicata Iris Xe si presenta con una GPU a prodotta a 10 nanometri SuperFin equipaggiata con 80 Execution Unit (EU) - 16 in meno della versione notebook - e 4 GB di memoria dedicata LPDDR4X su bus a 128 bit per una bandwidth di 68 GB/s. L'interfaccia PCI Express 4.0 e il TDP di 30W (5W in più della versione mobile) completano il quadro. Il TDP più elevato a fronte di un minor numero di EU fa pensare a una frequenza di clock più elevata per la proposta desktop rispetto ai 1650 MHz della versione mobile, ma al momento non abbiamo il dato ufficiale.


Il design della soluzione Asus

"Dopo il lancio di Iris Xe MAX per notebook", si legge in una nota, "abbiamo colto l'opportunità di servire al meglio il mercato dei desktop ad alto volume e valore con migliori capacità grafiche, video e accelerazione multimediale". Iris Xe per PC desktop non si rivolge ai videogiocatori, per quel pubblico Intel sta mettendo a punto un'architettura più completa e potente, Xe-HPG.

La nuova scheda è dotata di accelerazione alla codifica e decodifica in hardware, supporto al codec AV1, Adaptive Sync, HDR e capacità di intelligenza artificiale tramite istruzioni DP4a. In termini di uscite, troviamo una eDP 1.4b, una HDMI 2.0b e una DisplayPort 1.4. Le prime due supportano una risoluzione massima di 4096 x 2304 pixel a 60 Hz, mentre la DisplayPort si spinge a 7680 x 4320 pixel (sempre a 60 Hz).

AGGIORNAMENTO 27-01: inizialmente alcune fonti indicavano come secondo partner di Intel la cinese Colorful (anche l'immagine sul sito di Intel era recava la dicitura Colorful nel nome...). L'azienda cinese ha smentito tramite i social ogni coinvolgimento, ma non si può fare a meno di notare il design della scheda molto simile ad almeno un suo prodotto, come suggerisce Videocardz. La spiegazione più probabile è che Intel si sia rivolta allo stesso impianto produttivo, ma al momento non ci sono informazioni ufficiali.

27 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
dema8626 Gennaio 2021, 16:29 #1
Sinceramente questo è un prodotto che francamente non so che tipo di collocazione possa trovare sul mercato, in termini di volumi.
demon7726 Gennaio 2021, 16:36 #2
Originariamente inviato da: dema86
Sinceramente questo è un prodotto che francamente non so che tipo di collocazione possa trovare sul mercato, in termini di volumi.


In effetti inserirsi in un mercato dove già si prendono a pugni Nvidia ed AMD (Ati) non è certo cosa semplice.

Intanto aspettiamo di vedere i test..
Questa nello specifico è la classica schedina entry che torna buona nei pc general purpose.. nulla di che insomma.
DjLode26 Gennaio 2021, 16:38 #3
Originariamente inviato da: dema86
Sinceramente questo è un prodotto che francamente non so che tipo di collocazione possa trovare sul mercato, in termini di volumi.


Se le mettono nei preassemblati, anche di marca, direi volumi elevati, sopratutto se stringono qualche partnership come facevano in passato.
Anche se non so il prezzo e quindi quanto convengano rispetto ad Nvidia/Amd.
Cfranco26 Gennaio 2021, 16:51 #4
Originariamente inviato da: DjLode
Se le mettono nei preassemblati, anche di marca, direi volumi elevati, sopratutto se stringono qualche partnership come facevano in passato.
Anche se non so il prezzo e quindi quanto convengano rispetto ad Nvidia/Amd.


La concorrenza, per schede video del genere, è la scheda integrata nella CPU.
Nui_Mg26 Gennaio 2021, 16:53 #5
Originariamente inviato da: dema86
Sinceramente questo è un prodotto che francamente non so che tipo di collocazione possa trovare sul mercato, in termini di volumi.

Eh sì che c'è scritto tutto nell'articolo:

"abbiamo colto l'opportunità di servire al meglio il mercato dei desktop ad alto volume e valore con migliori capacità grafiche, video e accelerazione multimediale". Iris Xe per PC desktop non si rivolge ai videogiocatori, per quel pubblico Intel sta mettendo a punto un'architettura più completa e potente, Xe-HPG."

Io la trovo una cosa ottima che si vada un po' oltre la tradizionale uhd 630 ma che allo stesso tempo il tutto rimanga abbordabile in prezzi (anche se questo sarà da vedere) e soddifare la necessità di spostare in hardware sempre più carichi multimediali moderni. Ho sempre trovato saggia questa idea di intel (con annessi quicksync e il resto) di guardare anche a chi non gioca sul pc (cioè la maggior parte di desktop venduti a livello mondiale).
CrapaDiLegno26 Gennaio 2021, 17:05 #6
Originariamente inviato da: Cfranco
La concorrenza, per schede video del genere, è la scheda integrata nella CPU.


Esatto, se mi fai una scheda discreta che va come l'integrata, che ci fai di diverso se non consumare 30W in più?

Originariamente inviato da: Articolo
Il TDP più elevato a fronte di un minor numero di EU fa pensare a una frequenza di clock più elevata per la proposta desktop rispetto ai 1650 MHz della versione mobile, ma al momento non abbiamo il dato ufficiale.

O magari dipende dai 4GB di VRAM dedicata? O Intel ha le memorie "green" che non consumano?
Senza contare che comunicare tramite PCI-e è ben diverso in termini energetici che farlo con i bus interni al micro...
lemming26 Gennaio 2021, 17:11 #7
Potrebbero decidere di non integrare più la parte video nel processore e così ridurre i costi di produzione delle CPU e farti pagare 30-40 euro in più per una VGA esterna. Spostare i costi dalla cpu alla vga dedicata.
coschizza26 Gennaio 2021, 17:48 #8
Originariamente inviato da: CrapaDiLegno
Esatto, se mi fai una scheda discreta che va come l'integrata, che ci fai di diverso se non consumare 30W in più?


la metti su un sistema amd che non ha la igpu intel
CrapaDiLegno26 Gennaio 2021, 17:51 #9
Originariamente inviato da: lemming
Potrebbero decidere di non integrare più la parte video nel processore e così ridurre i costi di produzione delle CPU e farti pagare 30-40 euro in più per una VGA esterna. Spostare i costi dalla cpu alla vga dedicata.


Sarebbe un po' ribaltare quello che è stata la filosofia finora adottata di garantire tutte le necessità con un solo dispositivo ed un po' quello che ancora fa rincorrere AMD sotto questo punto di vista. Infatti AMD propone APU desktop nei PC pre-assemblati (arrivati solo questa generazione a 8 core) perché i "super Ryzen" non hanno (per ora) la CPU integrata (ma credo che ben presto l'avranno anche loro, scrausa ma QB, esattamente come le integrate di Intel).

Se per assurdo Intel togliesse l'integrata e AMD la inserisse (come chiplet) nelle prossime generazioni, si ribalterebbe la situazione per cui Intel sarebbe quella che offre meno e necessiterebbe di componenti extra.
Poi con la questione che ormai anche Intel andrà presto di chiplet, lasciare fuori la GPU (per quanto scrausa) non ha alcun senso.

Più che altro credo che questa sia solo la prova che al massimo fa concorrenza alla GT710, ma ben presto sarà rimpiazzata da versioni più potenti (almeno il doppio, altrimenti non hanno proprio senso di esistere, qualsiasi GB o MHz che abbiano in più.
coschizza26 Gennaio 2021, 17:53 #10
ufficialmente la DG1 è una scheda di test per i developer che non doveva neppure esistere (parole di intel alla presentazione lo scorso anno), quindi se la vendono è solo perche ne avranno avuto richiesta ma resta una scheda che serve al mondo per prendere familiarità con la nuova architettura in preparazione per le serie superiori

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^