Idee e progetti NVIDIA per sfidare Intel

Idee e progetti NVIDIA per sfidare Intel

In occasione del proprio Financial Analyst Day NVIDIA attacca frontalmente Intel sui temi della visual computing e sulle architetture GPU di Intel

di Paolo Corsini pubblicata il , alle 08:46 nel canale Schede Video
NVIDIAIntel
 

Nella giornata di Giovedì NVIDIA ha tenuto il proprio Financial Analyst Day, evento nel quale NVIDIA ha riassunto l'andamento delle proprie attività nel corso dell'anno 2007 e definisce alcuni piani di sviluppo che verranno portati avanti nel corso dei prossimi anni.

Questo evento segue di pochi giorni l'Intel Developer Forum Spring di Shanghai, occasione nella quale Intel ha più volte rimarcato la propria filosofia secondo la quale in un moderno PC il ruolo svolto dai processori è superiore a quello delle GPU, anche nel processamento di scene video e 3D.

Ovviamente la posizione di NVIDIA, in qualità di produttore di architetture video, è diametralmente opposta: Jen-Hsun Huang, CEO di NVIDIA, ha di fatto attaccato frontalmente Intel su questo tema definendo le proprie soluzioni video attualmente disponibili "uno scherzo". E' difficile non essere in questo d'accordo con Huang: le GPU Intel integrate nei chipset vantano buone funzionalità per applicazioni 2D e un discreto supporto video nelle versioni più recenti, ma sono da tempo afflitte da svariati problemi di natura driver e di compatibilità con applicazioni 3D.

Sarà a questo punto ancora più interessante vedere come si concretizzerà il progetto Larrabee da molto tempo anticipato da Intel: prima che queste soluzioni possano debuttare trascorrerà quantomeno ancora un anno, e da subito si può prevedere come i principali problemi che Intel incontrerà saranno legati al continuo sviluppo dei driver per queste soluzioni, oltre ovviamente alla loro ottimizzazione per le applicazioni in commercio.

L'approccio di Intel al visual computing è fortemente incentrato sull'utilizzo delle tecniche di ray tracing, che per loro natura trovano facile applicazione nelle tradizionali architetture di processore. Per NVIDIA un futuro della grafica 3D che sia basato solo su ray tracing è non proponibile: sarà in un mix di varie tecniche con rasterizzazione e ray tracing che andranno ad abbinarsi a programmabilità  delle GPU e all'utilizzo di tecniche di GPGPU per sfruttare al meglio le potenzialità delle architetture di GPU che verranno progressivamente immesse sul mercato.

nvidia_via_platform.jpg (39918 bytes)

NVIDIA ha anche ufficialmente confermato alcune indiscrezioni emerse nelle scorse settimane: il produttore americano svilupperà piattaforme complete destinate a PC di basso consumo e ridotto costo utilizzando proprie architetture chipset con video integrato da abbinare a processori VIA della famiglia Isaiah. Queste cpu debutteranno ufficialmente sul mercato nel corso dei prossimi mesi, andando a prendere il posto delle soluzioni VIA C7 in sistemi nei quali consumi e dimensioni rappresentano elementi discriminanti.

L'architettura base vede per la prima volta un design di tipo superscalare out of order: il processore è quindi in grado, al pari delle soluzioni Intel e AMD in commercio, di eseguire elaborazioni out of order su dati che si presume potranno venir utilizzati dalle istruzioni che devono ancora venir processate dalla cpu. Le precedenti generazioni di processori VIA erano di tipo in order, con una risultante di non essere in grado di fornire prestazioni velocistiche allineate a quelle dei concorrenti AMD e Intel beneficiando tuttavia di consumi più ridotti.

Questa una lista delle caratteristiche tecniche di questi processori:

  • tecnologia produttiva: 65 nanometri;
  • dimensioni die: 60 millimetri quadrati;
  • compatibilità con codice a 64bit;
  • frequenze di clock al debutto: 2 Ghz per versione standard (alimentazione 1.15V); 1 GHz per versione a basso consumo (meno di 1V di alimentazione);
  • 94 milioni di transistor;
  • power state minimo: livello C6, con 93 milioni di transistor disabilitati grazie allo spegnimento di tutte le cache;
  • supporto alle istruzioni SSE4 non nelle versioni al debutto, solo in un secondo tempo;
  • frequenza di bus di 800 MHz, scalabile sino a 1.333 MHz in successive versioni;
  • due cache L1 da 64 Kbytes, peer dati e istruzioni;
  • cache L2 da 1 Mbyte di tipo esclusivo, associativa a 16 vie.

Le piattaforme NVIDIA per processori Isaiah non debutteranno sul mercato prima di inizio 2009, ma è particolarmente significativo notare come con questa mossa NVIDIA da un lato cerchi di svincolarsi da AMD e da Intel per proporre nuove piattaforme, dall'altra vada ad investire in un segmento, quello dei PC a bassissimo consumo, nel quale tipicamente non opera.

E' evidente come dopo questa forte presa di posizione diretta di NVIDIA verso Intel nell'approccio alla visual computing si apre uno scenario di forte contrapposizione tra queste due aziende, che operano da un lato come concorrenti dirette e dall'altro come partner. Che di questa situazione possa in qualche misura beneficiare, anche solo nel breve periodo, AMD è una domanda che ci si può porre, e uno scenario futuro al quale forse guardare positivamente nell'ottica di una superiore concorrenza nel segmento di processori, GPU e chipset. Di questo, in ultima analisi, beneficiano sempre i clienti finali.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

27 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
jp7712 Aprile 2008, 09:35 #1
Originariamente inviato da: Redazione di Hardware Upgrade
Link alla notizia: http://www.hwupgrade.it/news/skvide...ntel_24972.html

uno scenario futuro al quale forse guardare positivamente nell'ottica di una superiore concorrenza nel segmento di processori, GPU e chipset. Di questo, in ultima analisi, beneficiano sempre i clienti finali.


Come non quotare.....se Nvidia si espande nel settore Cpu, piattaforme a basso consumo e perchè no nel settore "mobile" con piattaforme "complete" ne beneficerà sicuramente la concorrenze e l'utente finale...vedo benissimo un'acquisizione di Via o cmq uno stretto legame che possa permettere alle due aziende di crescere....
Mercuri012 Aprile 2008, 09:52 #2
Vai nVidia, cantagliene quattro ad Intel!
maxim1717112 Aprile 2008, 09:59 #3
non è che sto scherzo finisce con nvidia che si compra AMD/ATI?
Damy0612 Aprile 2008, 10:04 #4
nVIdia alla conquista del mondo informatico
WarDuck12 Aprile 2008, 10:11 #5
Originariamente inviato da: maxim17171
non è che sto scherzo finisce con nvidia che si compra AMD/ATI?


Se accade la concorrenza va a farsi friggere...
Barra12 Aprile 2008, 10:17 #6
sinceramente la news mi fa morire dal ridere! nvidia pensa realemnte di poter combattere intel con l'appoggio di VIA????


I prpcessori VIA (e ne ho montati vari, molti ancora in funzione) sono ridicoli come presetazioni. L'esempio riportato nella foto non evidenzia una cosa: il 95% dei 36Gflop sono dati dalla gpu nvidia.
Xchè non hanno messo un sistema con piattaforma AMD?

Inoltre i chipset nvidia mi danno sempre l'idea di essere molto instabili. Soprattutto nella gestione di ide/SATA.

E ancora: Atom come si posizona in questa situazione? E' - potente o lo è di + rispetto a un celeron? Se asus nel prossimo EEE mette atom evidentemente i miglioramenti dovrebbero esserci.
Mercuri012 Aprile 2008, 10:52 #7
Originariamente inviato da: Barra
I prpcessori VIA (e ne ho montati vari, molti ancora in funzione) sono ridicoli come presetazioni. L'esempio riportato nella foto non evidenzia una cosa: il 95% dei 36Gflop sono dati dalla gpu nvidia.

Difatti il punto cruciale della questione è: agli utenti che tipo di Gflop servono?

nVidia pensa che agli utenti servano molto di più GFLOP grafici che di cpu, e secondo me c'ha ragione
(anche secondo Intel, solo che Intel cerca di convicerci che queste cose si facciano con la CPU, e che il suo IGP sia sufficiente )
E ancora: Atom come si posizona in questa situazione? E' - potente o lo è di + rispetto a un celeron? Se asus nel prossimo EEE mette atom evidentemente i miglioramenti dovrebbero esserci.

Su Atom è un discorso complesso e a parte, ma riguardo questa discussione...
...dici che Atom riesce a far girare i videogiochi, o a far la decodifica video, o a far girare interfacce grafiche 3d?

In questa ottica non mi sembra importante valutare le prestazioni di Atom vs Isaiah, che comunque dicono non sia male. Sarà più importante valutare le prestazioni della GPU che gli starà a fianco, e nVidia non è messa poi tanto male rispetto ad Intel

p.s. L'anno prossimo Intel lancerà una CPU Nehalem con la GPU PowerVR integrata.. secondo te come si confronta con la soluzione di AMD (CPU K10 + un derivato di R700 integrato), per l'utenza consumer?
sbaffo12 Aprile 2008, 11:24 #8
scusate l'ignoranza... ma PowerVR non era morta già ai tempi delle Voodoo2/3?
Cappej12 Aprile 2008, 12:25 #9
... ma Nvidia e Via... non sarebbe davvero male... e queste CPU Ishaia sulla carta non sarebbero male... per quannto riguarda la parte grafica CREDO che Nvidia "CE LA POSSA FARE" a tirar fuori qualcosa di buono... i numeri non gli mancano... sinceramente sono sempre stato tentato da quasti "sistemini" esclusi i soliti problemi: Reperibilità (in Italia quasi impossibile) e i costi (in italia abominevoli, altro che 45 dollari!)
Speriamo non sia il solito progetto che rimane nel cassetto.
Vedremo
ciao
Bodhisatva12 Aprile 2008, 12:25 #10
Originariamente inviato da: sbaffo
scusate l'ignoranza... ma PowerVR non era morta già ai tempi delle Voodoo2/3?

E'morta ai tempi delle GeForce2/3 dopo lo sfortunato Kyro

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^