I produttori di schede video temono Foxconn

I produttori di schede video temono Foxconn

La compagnia che si è recentemente affacciata sul canale retail delle schede video potrebbe presto surclassare le realtà concorrenti

di pubblicata il , alle 16:54 nel canale Schede Video
Foxconn
 

Foxconn è un marchio che potrà apparire sconosciuto ai più, ma rappresenta il nome di una compagnia, Hon Hai Precision, che da anni è attiva nel settore OEM con la produzione di schede madri e schede video per aziende di terze parti.

In occasione dello scorso CeBIT di Hannover la compagnia ha annunciato l'intenzione di volersi ora concentrare sul canale retail delle schede video, limitando le opportunità di crescita nel settore OEM.

La presenza di Foxconn nel canale retail delle schede video inizia a rappresentare una "minaccia" per gli altri produttori di schede video, i quali stimano, per i prossimi anni, una crescita consistente del "nuovo entrato" ed addirittura la possibilità che l'azienda riesca a piazzarsi al primo posto nella classifica dei produttori di schede video. Non si tratta di previsioni infondate, dal momento che Foxconn può contare su una considerevole esperienza in fatto di produzione, oltre ad avere un'importanza strategica e una consistente influenza nel mercato.

La compagnia inoltre ha il vantaggio di proporre sia soluzioni basate su GPU ATI, sia su GPU NVIDIA, caratteristica che le permette una discreta flessibilità ed le consente di evitare i rischi tipici di un rapporto in esclusiva con uno solo dei due fornitori. Precisiamo come nel canale retail Foxconn proponga solo soluzioni basate su GPU NVIDIA, come recentemente annunciato in occasione del Computex di Taipei. Essendo questa un'azienda specializzatasi nella produzione OEM per conto di altre aziende, tuttavia, pare prevedibile che possa al momento attuale costruire schede video basate su chip ATI per conto di altri produttori taiwanesi, che poi le propongono in commercio con proprio brand.

Tale situazione di rischio è invece all'ordine del giorno per i produttori minori, quelli appartenenti ai cosiddetti gruppi second-tier e third-tier, che ormai iniziano a fare le spese della feroce competizione con i produttori di primo piano. Alla luce di questa situazione è quindi possibile che nel futuro prossimo si assista alla fusione di alcuni di questi produttori minori, magari tra chi propone soluzioni esclusive ATI e chi offre schede "NVIDIA-only".

Fonte: Xbitlabs

Aggiornamento ore 18.05 del 20 Giugno 2006: Foxconn ci ha confermato che al momento attuale produrrà solo schede video basate su chip NVIDIA per il canale retail del mercato e che non ha intenzione di sviluppare schede video basate su chip ATI da proporre nel segmento retail.

La prima soluzione che Foxconn dovrebbe presentare sul mercato è la scheda GeForce 7950 GX2, soluzione dual GPU presentata ufficialmente in concomitanza con il Computex di Taipei 2 settimane fa.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

16 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
waterball20 Giugno 2006, 17:02 #1
bisognerà vedere la qualità dei prodotti e il prezzo:almeno due di queste 2 fascie potrebbe accaparrarsele
Stormblast20 Giugno 2006, 17:05 #2
chiamasi concorrenza. chissà che possa portare ad una diminuzione di prezzo.
zani8320 Giugno 2006, 17:33 #3

"le consente di evitare i rischi tipici di un rapporto in esclus


...ma anche i benefici di un rapporto esclusivo...

vedi sapphire (si scrive così?)
Rubberick20 Giugno 2006, 17:38 #4
ma alla foxconn non c'era stato quello scandalo famoso degli schiavi... ?
OverCLord20 Giugno 2006, 18:39 #5
Magari dimostrera' che non bisogna sborsare centinaia di euri per una scheda video decente...
CENTAURO8420 Giugno 2006, 18:43 #6
la qualità non dovrebbe peccare in quanto Abit per quanto ne so è una sua cliente o lo era...

Se fate caso spesso e volentieri sulle schede madri con il marchio di altri produttori compare in piccolo anche quelli di Foxconn
Jack White20 Giugno 2006, 20:57 #7
Originariamente inviato da: CENTAURO84
la qualità non dovrebbe peccare in quanto Abit per quanto ne so è una sua cliente o lo era...

Se fate caso spesso e volentieri sulle schede madri con il marchio di altri produttori compare in piccolo anche quelli di Foxconn

Purtroppo compare anche sui dissipatori originali Intel per Socket 478... E se hai presente quanto facciano schifo quei dissipatori (soprattutto per le leve d'aggangio,veramente oscene in confronto a qualsiasi altro dissipatore prodotto da terzi) capisci cosa intendo.
biffuz20 Giugno 2006, 21:16 #8
Può contare anche sulle decine di migliaia di operai costretti ad un super-lavoro forzato e ad uno stipendio da fame
Marino520 Giugno 2006, 21:34 #9
foxconn è una delle piu antiche industrie nel mondo dei pc.. la maggior parte dei connettori esistenti li ha prodotti lei.. provate adare un occhio sulla mobo e vedrete che quasi sicuramente almeno un connettore pci/agp/serial/parallelo/socket.. ha il marchio foxconn..
Freisar20 Giugno 2006, 21:49 #10
Originariamente inviato da: Jack White
Purtroppo compare anche sui dissipatori originali Intel per Socket 478... E se hai presente quanto facciano schifo quei dissipatori (soprattutto per le leve d'aggangio,veramente oscene in confronto a qualsiasi altro dissipatore prodotto da terzi) capisci cosa intendo.



ah ecco chi è responsabile di quelle cacchio di levette

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^