I primi presunti benchmark delle future schede Radeon top di gamma

I primi presunti benchmark delle future schede Radeon top di gamma

Appaiono online, da una fonte asiatica, i primi benchmark riferiti alla scheda Radeon R9 390X; si tratta di informazioni non ufficiali ma che lasciano immaginare prestazioni elevate ed efficienza energetica finalmente di buon livello

di pubblicata il , alle 11:51 nel canale Schede Video
RadeonAMD
 

I primi presunti benchmark di una scheda video basata su architettura AMD di prossima generazione sono stati pubblicato dal sito cinese Chiphell. I grafici di seguito riportati indicano prestazioni velocistiche riparametrate ottenute da una scheda indicata con il nome di "Captain Jack", oltre a i consumi medi registrati durante l'esecuzione dei test 3D.

I dati prestazionali sono una media, espressa in termini di frames al secondo, di quanto ottenuto con una lunga lista di titoli tutti analizzati alla risoluzione di 2560x1440 pixel con impostazioni qualitative elevate. Quanto indicato per la scheda "Captain Jack", nome dietro il quale potrebbe celarsi la futura proposta top di gamma di AMD della famiglia Radeon R9 300, sono valori medi superiori di poco più del 15% di media rispetto a quanto ottenuto con una scheda NVIDIA GeForce GTX 980 basata su architettura Maxwell. Rispetto alla scheda Radeon R9 290X, attuale soluzione top di gamma di AMD, il vantaggio medio è di poco superiore al 30%.

amd_radeon_r9_390_x_fps.jpg (99102 bytes)

Molto interessanti anche i dati sul consumo complessivo del sistema: il dato indicato è di poco superiore a quello della scheda GeForce GTX 980 di NVIDIA, modello che è capace di esprimere una elevatissima efficienza nel funzionamento con applicazioni 3D. Il confronto con Radeon R9 290X evidenzia in questo caso i presunti passi in avanti fatti da AMD: se questi dati saranno confermati si tratterebbe di un notevole passo in avanti per l'azienda americana, che con l'architettura Hawaii delle schede Radeon R9 290 e Radeon R9 290X non è stata capace di assicurare un livello di consumo allineato a quello delle proposte concorrenti di NVIDIA.

amd_radeon_r9_390_x_power_consumption.png (181398 bytes)

In ogni caso dobbiamo rimarcare come questi dati siano assolutamente non ufficiali, e non confermabili. E' più che presumibile che engineering sample delle nuove schede Radeon R9 390 e Radeon R9 390X siano in questo momento in test presso i partner AIB di AMD ma è probabilmente ancora presto per avere frequenze di clock finali per questi prodotti, dati che vengono in genere definiti solo a poche settimane dall'introduzione sul mercato, oltre a le precise configurazioni finali delle GPU in termini di numero di stream processors a disposizione.

Le schede Radeon R9 300, basate su architettura nota con il nome in codice di Fiji, sono attese al debutto non prima di inizio 2015.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

17 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
AceGranger27 Novembre 2014, 12:04 #1
"Molto interessanti anche i dati sul consumo complessivo del sistema: il dato indicato è di poco superiore a quello della scheda GeForce GTX 980 di NVIDIA, modello che è capace di esprimere una elevatissima efficienza nel funzionamento con applicazioni 3D."

quindi rimarranno a 28 nm ?
gd350turbo27 Novembre 2014, 12:45 #2
Per adesso pare di si...

Aspettano di sfruttare (commercialmente) per benino i 28 nm, poi dopo si vedrà !
Mparlav27 Novembre 2014, 12:45 #3
Già non sarebbe male una R9 390, al livello prestazionale e consumi della GTX 980, ma al prezzo della GTX 970.
Verter27 Novembre 2014, 13:33 #4
è alquanto probabile, a detta di alcuni utenti in grado di leggere il cantonese/cinese semplificato che la scheda in questione sia la 380X e non la 390X.

Considerando i consumi ed il solito approccio di AMD per architetture dal poco costo ed altamente scalabili, è probabile che una 390X ed una 395X2 siano fattibili.

Sbav
CrapaDiLegno27 Novembre 2014, 13:48 #5
Originariamente inviato da: AceGranger
"Molto interessanti anche i dati sul consumo complessivo del sistema: il dato indicato è di poco superiore a quello della scheda GeForce GTX 980 di NVIDIA, modello che è capace di esprimere una elevatissima efficienza nel funzionamento con applicazioni 3D."

quindi rimarranno a 28 nm ?

Per forza. Non ho mai capito chi continua a dire che i nuovi chip dovessero essere a 20nm, dato che questo processo produttivo non è adatto a chip con alti consumi come le GPU. E i 16nm sono distanti almeno altri 12 mesi.

Originariamente inviato da: Verter
è alquanto probabile, a detta di alcuni utenti in grado di leggere il cantonese/cinese semplificato che la scheda in questione sia la 380X e non la 390X.

Considerando i consumi ed il solito approccio di AMD per architetture dal poco costo ed altamente scalabili, è probabile che una 390X ed una 395X2 siano fattibili.

Sbav


Be', insomma, basso costo e altamente scalabili quando? Con CGN nessuna di queste è più vera. I mm^2 sono diventati tanti anche per AMD che ha abbandonato il falso mito del "piccolo è bello". Guarda come sono evoluti i chip AMD dalla serie 3xxx (dove dopo l'errore del R600 erano passati al "piccolo è bello" a oggi. Altro che bassi costi. Al massimo bassi prezzi.
Per quanto riguarda la scalabilità... ogni GPU scala bene finché si riesce a farla consumare poco. Altrimenti oltre ad un esercizio di stile le dual GPU diventano una sfida tecnologica quasi comica (raffreddamenti a liquido, ventole da propulsori Jet e cuffie obbligatorie). Con zero vantaggi, dato che 2 schede separate si raffreddamno meglio e vanno di più.
Tedturb027 Novembre 2014, 14:09 #6
se i grafici sono veritieri, a sto giro bye bye nVidia..
20% di prestazioni in piu al modico prezzo di 5% di consumo in piu
ciocia27 Novembre 2014, 14:23 #7
Se veri, scheda decisamente interessante ( anche se avrei preferito non superare i consumi di una 980 )
Staremo a vedere se confermati e a che prezzi ( nvidia sta approffittando della non concorrenza e le 980 al momento sono vendute decisamente in sovrapprezzo...)
roccia123427 Novembre 2014, 15:15 #8
Se non si rivelasse un fake, sembra una scheda decisamente interessante.

Sinceramente i consumi, finchè stanno a questo livello, imho sono un non-problema.
Basta abbinarci un dissipatore decente (silenzioso e che tenga basse le temp) e dubito che quei 10-15 w in più in load costituiscano un problema.
Piuttosto, lavorerei più sui consumi in idle/2d.
calabar27 Novembre 2014, 18:35 #9
Già, e speriamo che stavolta risolvano una volta per tutte il problema dei consumi elevati in caso di multimonitor, per lo meno per le schede di fascia bassa (per le quali in genere l'utilizzatore sta più attento ai consumi).
tuttodigitale28 Novembre 2014, 00:31 #10
Originariamente inviato da: Verter
è alquanto probabile, a detta di alcuni utenti in grado di leggere il cantonese/cinese semplificato che la scheda in questione sia la 380X e non la 390X.

Considerando i consumi ed il solito approccio di AMD per architetture dal poco costo ed altamente scalabili, è probabile che una 390X ed una 395X2 siano fattibili.

Sbav

il basso costo in questo momento è dovuto all'anzianità dei 28nm, non certo al die size da fascia media che ha contraddistinto la fascia alta di AMD dal debacle di r600.
La filosofia piccolo è bello, mantenuto anche in questa generazione di PP, (Tahiti è più piccolo di GF104, prodotto di fascia media della concorrenza della passata generazione) ha come obiettivo principale quello di presentare un chip di media-alta complessità in anticipo. Il vantaggio è stato di circa 7-8 mesi quando la concorrenza ERA COSTRETTA a produrre chip enormi, per essere competitiva con le soluzioni VLIW, che nelle ultime 3 generazioni hanno offerto un vantaggio prestazionale per mmq che ha oscillato tra il 30-70% (con le prestazioni per watt che in un caso ha superato l'unità.

Con il passaggio a GCN, il vantaggio si è dissolto.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^