GeForce RTX 3090 provata in 8K sfida RTX 3080 e 6900 XT. Il futuro è già qui?

GeForce RTX 3090 provata in 8K sfida RTX 3080 e 6900 XT. Il futuro è già qui?

Abbiamo avuto l'opportunità di svolgere qualche test in 8K con la RTX 3090, in modo da verificare le parole di Nvidia che la dipingono come la prima GPU gaming al mondo per giocare a tale risoluzione. Nei test abbiamo inserito anche la RTX 3080 e la RX 6900 XT.

di pubblicata il , alle 17:41 nel canale Schede Video
GeForceNVIDIARadeonAMD
 

In sede di presentazione della GeForce RTX 3090, Nvidia ne parlò come di una scheda video polivalente, dotata di molta memoria video per gestire rendering particolarmente complessi e allo stesso tempo forte di specifiche superiori alla RTX 3080 in ambito gaming. Abbiamo osservato come la differenza in termini prestazionali con la RTX 3080, persino in 4K, non ne giustifichi l'acquisto, tuttavia c'era una questione aperta da verificare, ossia se la RTX 3090, come affermato Nvidia, rappresenta davvero "la prima GPU gaming al mondo per giocare in 8K". Abbiamo svolto qualche test per tratteggiare il confine, spesso labile, tra marketing e realtà.

Prima di passare ai numeri però, ricordiamo che la risoluzione 8K (7680 x 4320 pixel) richiede alla GPU di riprodurre sullo schermo 16 volte il numero di pixel del 1080p (1920 x 1080 pixel) e quindi è necessaria un'elevata quantità di memoria VRAM, oltre che una GPU molto, molto potente. GeForce RTX 3080, con i suoi 10 GB di memoria, non può farsi carico dell'8K in ogni situazione (e lo vedremo più avanti). Affinché una scheda video riesca a riprodurre l'8K su una TV/monitor a tale risoluzione con un singolo cavo, è inoltre necessaria una connessione HDMI 2.1, caratteristica di cui sono dotate sia le schede GeForce che le Radeon di ultima generazione.

Tutto questo però non basta. La GPU GA102 a bordo della RTX 3090, per quanto potente con i suoi 10496 CUDA core, gli 82 RT core di seconda generazione e i 329 Tensor core di terza generazione, non può gestire sempre e comunque la risoluzione 8K svolgendo un rendering nativo, specie se si impostano i dettagli al massimo livello e soprattutto si abilita il ray tracing. Ed è qui che entra in gioco il DLSS (qui maggiori dettagli), una tecnologia che Nvidia ha messo a punto e che sostiene le prestazioni delle GeForce RTX quando si attiva il ray tracing.

Insieme alla RTX 3090, Nvidia ha introdotto la "Ultra Performance Mode", un'ulteriore diramazione del DLSS pensata proprio per l'8K. In pratica, e semplificando molto, il DLSS va a fare una sorta di upscaling della risoluzione da 1440p a 8K, un boost di nove volte, superiore alle quattro volte garantite dalla "semplice" Performance Mode. Questo fa sì che la qualità dell'immagine risulti elevata, ma l'impatto sulle prestazioni sia decisamente più contenuto rispetto al rendering nativo.

Control, Death Stranding e Wolfenstein: Youngblood sono tra i giochi che supportano l'Ultra Performance Mode, quindi abbiamo svolto alcuni test con questi e altri titoli usando sia la RTX 3090 che la RTX 3080 - in alcuni casi, ove possibile, abbiamo inserito anche la Radeon RX 6900 XT. Per la prova ci siamo avvalsi di una TV Samsung Q950TS, un QLED 8K da 65 pollici, per verificare il comportamento delle schede video di Nvidia a tale risoluzione. Di seguito le impostazioni di dettagli dei giochi:

  • Control: DX12, qualità alta, ray tracing alto, DLSS abilitato, risoluzione di rendering 1440p (per il test con DLSS), risoluzione finale 8K (nel caso del test "no DLSS" la risoluzione di rendering è pari alla risoluzione finale)
  • Wolfenstein Youngblood: Vulkan, qualità alta, riflessi in ray tracing attivi, DLSS Uber Performance (per il test con DLSS, altrimenti spento), test integrato Riverside
  • Doom Eternal: Vulkan, Ultra, scaling risoluzione disabilitato, HDR attivo
  • Metro Exodus: dettagli Ultra, ray tracing Ultra, DLSS On (Off nel test "no DLSS")
  • DiRT 5: risoluzione 8K bloccata, dettagli Ultra
  • Shadow of the Tomb Raider: impostazione di dettaglio Massima, RTX Ultra, DLSS On (Off per il test "no DLSS")
  • Death Stranding: DX12, dettagli alto, TAA, dettagli modelli medio, DLSS Ultra Performance (per i test DLSS, altrimenti spento)

I nostri test ci dicono che nei titoli con Ultra Performance Mode, la GeForce RTX 3090 offre prestazioni giocabili o quasi. C'è anche il caso di Doom Eternal, un gioco che punta tutto su reattività e velocità (basato su API Vulkan), in cui il rendering nativo in 8K permette alla scheda di avvicinarsi ai fatidici 60 fps. Death Stranding e Wolfenstein Youngblood restituiscono prestazioni giocabili anche con la RTX 3080 in presenza della nuova modalità di DLSS.

Per quanto concerne la scheda di AMD, che non è reclamizzata in alcun modo per l'8K, dobbiamo segnalare che in alcuni casi non siamo riusciti a eseguire i test (ad esempio Tomb Raider o Control) per crash improvvisi o prestazioni pari a 1-2 fps. Ciò è vero anche per la RTX 3080, in alcuni casi abbiamo ravvisato dei crash, e in Wolfenstein e Control ci è stato segnalato come la memoria VRAM fosse terminata. In generale la RX 6900 XT si comporta peggio della RTX 3090, a eccezione di DiRT 5, particolarmente favorevole alle GPU AMD, dove è leggermente più veloce (anche se è più un pareggio in realtà)-

Nvidia, quindi, non mente quando parla di una GPU capace di gestire l'8K, ma bisogna aggiungere un pezzetto, ossia "con il DLSS". Ci sono titoli che potrebbero avvicinarsi ai 60 fps anche con il rendering nativo, specie abbassando il livello di dettaglio, ma devono essere giochi piuttosto leggeri o datati. Detto questo, vediamo come in alcuni titoli si arrivi ai 30 fps, il che lascia ben sperare per le future generazioni di GPU, DLSS o meno. Rimane in ogni caso un'ulteriore prova di come le GPU di questa generazione rappresentino un netto passo avanti rispetto alle proposte precedenti. In conclusione, anche se il marketing fa il suo lavoro reclamizzando la scheda anche per l'8K, di certo non deve essere questa promessa a guidare la vostra idea di acquisto, nemmeno con uno sguardo rivolto al futuro: quando tale risoluzione diventerà popolare, e ne passeranno di anni, la GeForce RTX 3090 sarà già diventata un residuato tecnologico.

41 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Saturn14 Dicembre 2020, 17:49 #1
...uhm...il futuro sarà anche qui, ma solo se lo si paga a prezzi da scalper...e direi proprio che non è il caso. I test sono anche interessati, peccato che non si trovi la "materia prima". Mai visto nVidia gestir peggio l'uscita di un suo prodotto...ma anzi, forse loro sono comunque contenti visto che quelle quattro schede in croce che hanno prodotto, le hanno comunque vendute tutte...
nessuno2914 Dicembre 2020, 17:54 #2
Si ma con il dlss non è 8k...
luki14 Dicembre 2020, 18:09 #3
Il futuro sarà quando girerà tutto a 8k a minimo 60 fps stabili.
Non siamo ancora pronti a tutto ciò.

Ammesso che serva veramente giocare a 8k...
Marko#8814 Dicembre 2020, 18:23 #4
Originariamente inviato da: luki
Il futuro sarà quando girerà tutto a 8k a minimo 60 fps stabili.
Non siamo ancora pronti a tutto ciò.

Ammesso che serva veramente giocare a 8k...


E per allora ci saranno gli schermi 16K e questi inutili test
D'altra parte solo con le ultimissime top di gamma si riesce a maxare il 4K a 60 fps e siamo già a parlare di 8K. Che assurdità.
MaxVIXI14 Dicembre 2020, 18:31 #5
Originariamente inviato da: luki
Il futuro sarà quando girerà tutto a 8k a minimo 60 fps stabili.
Non siamo ancora pronti a tutto ciò.

Ammesso che serva veramente giocare a 8k...


questo commento l ho setto per:

-il 720p, per il 1080p, per il 1440p, per il 4k, ora per 8k
-ma anche per le dimensione degli schermi, a cosa serve un 21" per giocare a cosa serve una 24"? a cosa un 27"? un 32"?
-per i pollici dei cellulari
-per il numero i core (quando hai 4 core è più che sufficiente) etc
-i megapixel dei cellulari
-la ram

e... boh un altro mezzo centinaio di situazioni
joe4th14 Dicembre 2020, 18:35 #6
Flight simulator 2020, no?

Ci sono poi quelle risoluzioni "intermedie", per esempio 2*4K, ossia 2 (o 3) schermi da 4K affiancati. Raddoppi in orizzontare ma non in verticale.
Zurlo14 Dicembre 2020, 18:40 #7
Intanto si dovrebbe parlare di schede che si possono davvero trovare sul mercato; la scarsita' fa si che sia tutto molto virtuale ... e non si sa nemmeno quando arriveranno in volumi, se mai arriveranno.
Gringo [ITF]14 Dicembre 2020, 18:48 #8
GeForce RTX 3090 provata in 8K sfida RTX 3080 e 6900 XT. Il futuro è già qui?


Risposta: Ma andare a fare in C**O NO ?

Lo so che siete testate giornalistiche, tutto quello che si vuole, ma attualmente le schede non ci sono, se non per un Elite o per chi ha da Buttare Letteralmente i soldi.

nVidia e lo si è visto per l'aumento delle hashrate di bitcoin circa un mese prima delle vendite, se le era già vendute tutte e le ha regalate anche a quasi tutti gli youtubers, tanto che quei pochi che hanno fatto delle recensioni non con i fiocchetti, non gli è stato concesso di recensire i successivi modelli.

Quindi queste continue "Recensioni sui Test" sono solo una Presa per i fondelli a tutti quelli che le stanno attendendo, ma posso pure dire che se le metti in SLI/nVLink puoi pure giocare in 12k !!! ma và !

Incominciate a fare qualche recensione del tipo La vergogna delle aziende, che speculano in un momento di crisi planetaria dove sarebbe stato giusto dare la precedenza ai consumatori, spero solo che tutta la barca del PC venga spazzata via come fù con Amiga....

joe4th14 Dicembre 2020, 18:50 #9
magari intanto creano l'hype. cosi' appena arrivano le schede tutti si fiondano..., a meno che nel frattempo qualcuno non tiri fuori il modello nuovo successivo, l'NVidia RTX Next, che uscirà l'anno successivo (e poi la RTX Next Next) per l'anno dopo ancora, e infine la RTX Next Next Next detta anche "NextCube", che avrà anche lo schermo PostScript :-)

D'altro canto per qualche milione di euro ci sono gia' gli schermi a 16K (https://robbreport.com/gear/tvs/son...led-tv-2869489/)... :-D

Ragerino14 Dicembre 2020, 19:16 #10
Originariamente inviato da: MaxVIXI
questo commento l ho setto per:

-il 720p, per il 1080p, per il 1440p, per il 4k, ora per 8k
-ma anche per le dimensione degli schermi, a cosa serve un 21" per giocare a cosa serve una 24"? a cosa un 27"? un 32"?
-per i pollici dei cellulari
-per il numero i core (quando hai 4 core è più che sufficiente) etc
-i megapixel dei cellulari
-la ram

e... boh un altro mezzo centinaio di situazioni


Stando a STEAM, il FullHD rappresenta il 66% dell'utenza, mentre le risoluzioni superiori fanno fatica a fare 1-2% tutte assieme.
Quindi si, se guardiamo il mercato, sono praticamente inutili per l'utente medio, considerando poi che la stragrande maggioranza dei computer in giro (ma anche TV) raramente ha certe risoluzioni spaziali.
E sono anni praticamente che il 1080p è uno standard.
Ci vorranno altri 10 anni, almeno, per far si che una risoluzione superiore ne prenda il posto.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^