GeForce RTX 3080 Ti 20 GB esiste, almeno in Russia, ed è stata messa alla prova

GeForce RTX 3080 Ti 20 GB esiste, almeno in Russia, ed è stata messa alla prova

Per mesi si è parlato dell'arrivo sul mercato di una GeForce RTX 3080 Ti con 20 GB di memoria. La scheda è poi arrivata a giugno, ma con soli 12 GB. La RTX 3080 Ti 20 GB però era reale, come dimostrano alcune schede in vendita in Russia.

di pubblicata il , alle 10:31 nel canale Schede Video
NVIDIAGeForceAmpereRTX
 

Non è ancora chiaro come sia finita in commercio, ma in Russia stanno vendendo una RTX 3080 Ti con 20 GB di memoria, 8 GB in più rispetto a quelli della soluzione NVIDIA introdotta a inizio giugno.  

La scheda in oggetto - una Gigabyte Gaming OC per l'esattezza - non è supportata dai driver Game Ready di NVIDIA, tanto che uno Youtuber locale è riuscito a provarla solo nel mining (qui il video). La filiale russa di Gigabyte, infatti, non ha fornito alcun driver per questo modello sostenendone l'inesistenza. Foto e test dimostrano il contrario, e su TechPowerUp è persino possibile rintracciare un BIOS di una RTX 3080 Ti AORUS, a riprova che Gigabyte ha lavorato su più soluzioni.

A quanto pare, la scheda non fa parte delle soluzioni Lite Hash Rate (LHR), ossia non ha il limitatore che dimezza le prestazioni con gli algoritmi alla base del mining di criptovalute come Ethereum. Questo, insieme agli altri indizi, fa pensare a una serie di prototipi finiti in commercio per sbaglio: per molto tempo le indiscrezioni indicavano l'arrivo di una RTX 3080 Ti con 20 GB di memoria GDDR6X su bus a 320 bit, mentre alla fine abbiamo accolto una scheda con 12 GB di memoria GDDR6X su bus a 384 bit.

La scheda, a cui lo Youtuber ha avuto accesso da remoto, è stata portata dai negozianti a operare con 100 MHz in più sul core e 1000 MHz in più sulla memoria rispetto alle specifiche di base. Parallelamente, il TGP è stato limitato all'80%. In questa veste, nelle mani dello Youtuber, la RTX 3080 Ti 20 GB si è dimostrata in grado di minare Ethereum toccando un hash rate di 94 MH/s, oltre il 60% in più rispetto alla RTX 3080 Ti 12 GB ufficiale.

La scheda è stata messa in vendita a 225.000 rubli (2600 euro), un prezzo a portata di miner o di collezionisti ma non certo di videogiocatore, e non solo perché la scheda non è supportata dai driver, ma anche perché il miglioramento prestazionale ottenibile rispetto a una RTX 3080 Ti 12 GB sarebbe comunque risibile, anche con driver appropriati.

6 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Phopho08 Settembre 2021, 10:57 #1
RTX Putin Edition
egounix08 Settembre 2021, 11:12 #2
Originariamente inviato da: Phopho
RTX Putin Edition


ed aggiungo che hanno anche lo sputnik e alex terrible!!! sono grandi i russi, mica percore locali #iorestoacasaconfiorellopippato
ninja75008 Settembre 2021, 12:05 #3
bitcoin edition
Gringo [ITF]08 Settembre 2021, 13:42 #4
Potevano Chiamarla Super almeno avrebbe un senso, una 3080 Super
Ma hanno fatto un casino onestamente parlando sulle scelte e nomenclature.
Gandalf7608 Settembre 2021, 13:53 #5
E io qui che fatico a trovare una misera 1050 ti....
Gringo [ITF]08 Settembre 2021, 15:41 #6
E io qui che fatico a trovare una misera 1050 ti....

..come stanno ovunque, basta solo farsi spennare.....

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^