Fisica e schede video: ATI non resta indietro

Fisica e schede video: ATI non resta indietro

Anche il produttore canadese propone un proprio approccio alla fisica elaborata via GPU, tale da sfruttare al meglio le potenzialitò dell'architettura R580

di Paolo Corsini pubblicata il , alle 15:40 nel canale Schede Video
ATI
 

Nei giorni scorsi abbiamo segnalato, con questa notizia, come NVIDIA abbia annunciato una collaborazione con Havok, che permetterà di utilizzare le GPU serie GeForce 6 e GeForce 7 per la gestione della fisica dei giochi, al posto del processore di sistema.

L'implementazione Havok FX sembra richiedere l'utilizzo di una scheda video con supporto Shader Model 3.0, ma senza limitazioni alle sole architetture NVIDIA.

ATI ha comunicato, sempre in occasione del Games Developer Conference, che anche le proprie architetture video sono capaci di sfruttare la potenza della GPU per le elaborazioni legate alla fisica degli oggetti delle scene dei videogiochi.

L'approccio di ATI riprende in buona sostanza quello di NVIDIA. Se è presente una sola scheda video, parte delle elaborazioni legate alla fisica vengono spostate sulla GPU. Se sono presenti due schede video, collegate in configurazione Crossfire, è una delle due GPU ad eseguire le elaborazioni legate alla fisica.

Non solo questo, tuttavia: secondo ATI sarebbe possibile utilizzare due schede video differenti, non necessariamente collegate in modalità Crossfire tra di loro, spostando il calcolo della fisica su una GPU e dedicando la seconda alle altre tradizionali elaborazioni grafiche.

ATI indica che le architetture R520 (Radeon X1800) e R580 (Radeon X1900) possono processare elaborazioni fisiche al proprio interno, attraverso una serie di driver che operano su differenti livelli. ATI dovrebbe inoltre rendere disponibile unaAPI proprietaria che opera a basso livello, attraverso la quale gli sviluppatori di giochi potranno utilizzare per far elaborare alla GPU calcoli legati alla fisica degli oggetti.

Una seconda notizia inerente questo tema è quella pubblicata a questo indirizzo., riguardante Ageia e la propria PhysX.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

41 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
marck7724 Marzo 2006, 15:50 #1
Utilità della cosa? Sgravare la CPU? Ciò aumenterebbe la velocità del gioco in caso di CPU poco potenti?
norfildur24 Marzo 2006, 15:56 #2
Originariamente inviato da: "
Utilità della cosa? Sgravare la CPU? Ciò aumenterebbe la velocità del gioco in caso di CPU poco potenti?


Non sono molto ferrato in materia, ma penso che una simile soluzione permetterebbe di rimuovere, se non completamente almeno in parte, il difetto del "CPU limited" con le schede più avanzate.
O sbaglio?
Rufus8624 Marzo 2006, 15:56 #3
La sfida che vedremo sarà tra CPU MultiCore, GPGPU e PPU. Per ora la posizione delle PPU (AGEIA) è in svantaggio sotto tutti i fronti.

Francamente non capisco perché la fisica non possa essere gestita tramite secondo (e/o terzo e/o quarto il prossimo anno) Core delle CPU, evitando una spesa in più per un altra scheda (PPU) o di ricorrere a "inutilità" (secondo me) come SLi e CrossFire.
MiKeLezZ24 Marzo 2006, 16:21 #4
Mi auguro che alla fine tutto si traduca in una "feature" in più, e non a una scheda aggiuntiva da comprare (che sia VGA per SLI, o AGEIA).
Dumah Brazorf24 Marzo 2006, 16:22 #5
AGEIA non è da considerare in svantaggio visto che ha una peculiarità che le rivali non hanno. I calcoli effettuati dalla ppu non sono di semplice abbellimento dell'immagine ma intervengono nell'azione effettuata dall'utente.
Interessante questa parte della news: "Secondo ATI sarebbe possibile utilizzare due schede video differenti, non necessariamente collegate in modalità Crossfire tra di loro, spostando il calcolo della fisica su una GPU e dedicando la seconda alle altre tradizionali elaborazioni grafiche."
R@nda24 Marzo 2006, 16:23 #6
Originariamente inviato da: norfildur
Non sono molto ferrato in materia, ma penso che una simile soluzione permetterebbe di rimuovere, se non completamente almeno in parte, il difetto del "CPU limited" con le schede più avanzate.
O sbaglio?


Solo in parte sgraverebbe la Cpu.
Una Gpu completamente indipendente sui Pc consumer deve ancora nascere (presumo nascerà prima o poi...).
Marcodj8524 Marzo 2006, 16:26 #7
bè dire ke sli o crossfire sono inutilità x me è assurdo, dire ke magari non le si condivide sarebbe corretto.... se in un futuro le skede video consumassero poco quanto un centrino, gli lcd supportassero altissime risoluzioni dalla 1900x1600 in su, non penso ke lo sli o il crossfire sarebbero una brutta cosa...anzi...x quanto riguarda la notizia direi ottima come nvidia...diciamo che non si eliminerebbe il cpu limited ma si avrebbero prestazioni moolto superiori alle attuali, sopratutto in alcuni giochi molto complessi(vedi sparatutto)...
Masamune24 Marzo 2006, 16:27 #8
in effetti costerebbe meno prendere un procio x i calcoli della fisica che un'altra sk video.
poi, se pensiamo che fra poco il dualcore (o +) diventerà standard e quindi a buon mercato...
facessero uscire motori che sfruttino al meglio il multiprocessing, piuttosto...
MiKeLezZ24 Marzo 2006, 16:29 #9
Originariamente inviato da: Dumah Brazorf]AGEIA non è
Che è la stessa cosa intendono fare NVIDIA e ATI.
[quote]Interessante questa parte della news: "Secondo ATI sarebbe possibile utilizzare due schede video differenti, non necessariamente collegate in modalità Crossfire tra di loro, spostando il calcolo della fisica su una GPU e dedicando la seconda alle altre tradizionali elaborazioni grafiche."

Che è la stessa cosa affermata (ieri? ieri l'altro?) da NVIDIA.
ErminioF24 Marzo 2006, 16:31 #10
Chi ha i soldi per farsi uno sli/crossfire, vuol giocare ad alte risoluzioni coi filtri attivati, ed in questo caso non si è cpu dipendenti con nessun gioco...quindi l'utilità di ageia mi sembra relativa (e ancor di più di queste soluzioni, se 1 scheda video è dedicata alla fisica 1 sola fa rendering video?).
Avrei preferito di gran lunga soluzioni in grado di sfruttare i dual core/quadricore

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^