Disponibili le prime schede della famiglia Radeon R300, ma solo in sistemi OEM

Disponibili le prime schede della famiglia Radeon R300, ma solo in sistemi OEM

AMD utilizza la cornice del proprio Financial Analyst Day per annunciare le prime schede video della nuova famiglia Radeon 300, solo per sistemi di partner OEM e per il momento tutte ottenute con GPU già presenti in commercio

di Paolo Corsini pubblicata il , alle 11:31 nel canale Schede Video
AMD
 

In occasione del proprio Financal Analyst Day AMD ha annuncato la disponibilità delle prime schede video della famiglia Radeon 300, modelli destinati al momento attuale a venir abbinati unicamente a sistemi di partner OEM. Le specifiche tecniche di queste nuove schede sono state pubblicate sul sito web AMD, e in questo modo è stata confermata l'iniziale impressione: si tratta di proposte tutte basate su GPU che sono già in commercio da tempo.

Nello specifico ecco le differenti schede e le specifiche tecniche dettagliate:

Modello Stream processors Clock GPU Memoria Bandwidth memoria FreeSync
Radeon R9 380 1792 sino a 918MHz sino a 4GB GDDR5 176GB/s si
Radeon R9 370 1024 sino a 975MHz 2/4GB GDDR5 179GB/s no
Radeon R9 360 768 sino a 1.050MHz 2GB GDDR5 104GB/s si
Radeon R7 350 384 sino a 1.050MHz 1/2GB GDDR5 72GB/s no
Radeon R7 340 384 sino a 780MHz 1/2GB GDDR5
2/4GB DDR3
72GB/s no

Le schede Radeon R9 380 sono basate su una versione specifica della GPU Tonga, la stessa adottata da AMD per le schede Radeon R9 285 presenti in commercio. Per le proposte Radeon R9 370 è stata invece adottata una GPU della famiglia Pitcairn, modello che è abbinato alle schede Radeon R7 265, mentre per le schede Radeon R9 360 troviamo GPU Bonaire che attualmente viene utilizzata da AMD per alcune schede della famiglia Radeon R9 260. Le due proposte della famiglia Radeon R7, modelli 350 e 340, sono invece basati sulla stessa GPU Oland che AMD ha utilizzato per le schede Radeon R7 250 e Radeon R7 240.

Per tutte queste proposte troviamo quali elementi comuni la tecnologia produttiva a 28 nanometri e l'utilizzo di architettura Graphics Core Next, per quanto in differenti declinazioni. Per i modelli Radeon R7 350, Radeon R7 340 e Radeon R9 370 si tratta di una implementazione GCN 1.0, che diventa GCN 1.1 nella scheda Radeon R9 360 per passare alla più recente GCN 1.2 della scheda Radeon R9 380.

Non mancano infine due proposte di fascia entry level, le schede Radeon HD R5 340 e Radeon R5 330, entrambe basate su GPU Oland con la principale differenza data dall'architettura della memoria video onboard: sempre DDR3 nella seconda e GDDR5 oppure DDR3 a seconda delle scelte dell'OEM per la scheda Radeon HD R5 340.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

16 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
hrossi07 Maggio 2015, 11:55 #1
Però forse invece di aumentare il numero davanti era meglio aggiungere un suffisso dietro, a questo giro con queste schede.

Hermes
Mandopa07 Maggio 2015, 12:00 #2
sarà ma...il senso di queste schede ??
Madcrix07 Maggio 2015, 12:00 #3
In breve, la stessa zuppa di un anno fa, e quella di 1 anno fa risultava essere la zuppa di 2 anni fa con un pizzico di sale aggiunto.
Vedremo come va la 390...
s12a07 Maggio 2015, 12:01 #4
Il senso è: OEM.
calabar07 Maggio 2015, 12:07 #5
Esatto, sono le solite richieste degli OEM di aumentare il numeretto per vendere meglio. E al solito toccherà girare con la lista modello/architettura prima di (far) acquistare qualcosa.

Più che altro mi chiedo il senso di non fornire il supporto freesync su tutti i modelli. Non mi pare che richieda particolari aggiunte dal punto di vista hardware, sui modelli recenti.
hrossi07 Maggio 2015, 12:21 #6
DisplayPort 1.2a di sicuro. Queste probabilmente sono rimaste alla 1.2 liscia. Oppure proprio non ce la fanno.

Hermes
kliffoth07 Maggio 2015, 13:14 #7
Originariamente inviato da: Madcrix
In breve, la stessa zuppa di un anno fa, e quella di 1 anno fa risultava essere la zuppa di 2 anni fa con un pizzico di sale aggiunto.
Vedremo come va la 390...


...e vanno ancora bene.
Questo progetto è stato eccellente, e solo ora inizia a cedere.
Ovviamente non commento la presente rimarchiatura
Maverick49107 Maggio 2015, 13:36 #8
Spero che ci sia qualcosa di interessante (390X con interfaccia HBM) in tempo per il lancio di Oculus. Ma ormai non mi fido molto delle tempistiche di AMD.
Strato154107 Maggio 2015, 14:18 #9
Per vedere cose nuove bisognerà aspettare la serie 390..Esattamente come è stato per la 290..
Certo che il terreno di battaglia futuro sarà sui 16 nm ormai è da oltre 3 anni che siamo sui 28..
Personalmente poi devo dire se fosse stata una mappa nvidia ci sarebbe stata la rivolta riguardo al rebrand, invece quando è ati/amd non si dice nulla... Vabbè..
ronthalas07 Maggio 2015, 14:28 #10
rebrand 3.0?

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^