Cresce la quota di mercato delle GPU AMD

Cresce la quota di mercato delle GPU AMD

L'utilizzo di GPU discrete AMD in sistemi notebook di nuova generazione potrebbe trainare la quota di mercato delle soluzioni Radeon

di pubblicata il , alle 12:10 nel canale Schede Video
AMDRadeon
 

Il recente debutto delle soluzioni MacBook Pro di Apple basate su architettura Intel Sandy Bridge potrebbe implicare per NVIDIA una contrazione della propria quota di mercato nel settore delle GPU discrete, stando alle informazioni pubblicate dal sito Digitimes a questo indirizzo.

Stando a informazioni provenienti dai produttori di notebook il previsto successo commerciale dei sistemi MacBook Pro di Apple dovrebbe permettere ad AMD di guadagnare quote di mercato. Al momento attuale AMD, con le proprie soluzioni della famiglia Mobility Radeon, è infatti fornitore unico di Apple per le GPU discrete integrate nei sistemi MacBook Pro.

Non solo Apple, tuttavia, per AMD: l'azienda americana ha piazzato le proprie più recenti GPU mobile, compatibili con API DirectX 11, anche all'interno di soluzioni sviluppate da Sony, a confermare come le politiche commerciali messe in atto da AMD stiano premiando l'azienda americana in termini di vendite delle proprie GPU.

NVIDIA, in ogni caso, vede con buone prospettive il proprio business mobile. Le vendite di notebook continuano a crescere numericamente e si mantiene elevata l'attenzione da parte dei consumatori per GPU discrete che possano venir integrate in nuovi notebook, soprattutto quando questi vanno completamente a sostituire un tradizionale sistema desktop.

D'altro canto è innegabile come l'integrazione all'interno delle CPU di sottosistemi video di valida potenza elaborativa, come nei processori Sandy Bridge di Intel e nelle proposte AMD della famiglia Fusion, stia riducendo sia la quota di mercato delle soluzioni IGP integrate nei chipset sia l'impatto delle GPU discrete di fascia entry level, destinate di fatto ad una progressiva uscita dal mercato sia desktop come notebook.

Non dobbiamo inoltre tralasciare per NVIDIA l'impatto atteso dalle vendite delle soluzioni Tegra 2, che molto interesse hanno raccolto soprattutto tra i produttori di soluzioni tablet per via del valido bilanciamento tra prestazioni, funzionalità accessorie e consumi.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

9 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Kimera O.C.09 Marzo 2011, 12:27 #1
si mantiene elevata l'attenzione da parte dei consumatori per GPU discrete che possano venir integrate in nuovi notebook, soprattutto quando questi vanno completamente a sostituire un tradizionale sistema desktop.


Per me troppo presto e decisamente fuori luogo spingere verso un prodotto all-in-one "tutto fare = fare tutto e decisamente male"...IMHO

Telefoni che si spacciano per tablet, tablet spacciati per netbook ma qunado ci metti le mani sopra ti accorgi subito di aver perso il doppio, in tempo e in soldi
unnilennium09 Marzo 2011, 12:39 #2
bè nvida sta facendo bene con i tegra2, la diffusione si spera sia accompagnata da software all'altezza, ma se ha messo su la tegra zone come market, per i telefoni sarà un'ottima cosa. altro discorso ,ed è argomento della news, sono le soluzioni mobili, io ho notato già che dai casini della serie 8x nei portatili si stavano diffondendo tantissimo schede ati, a prescindere dal produttore... adesso la situazione,anche se nvidia a sfornato ottimi prodotti,è rimasta così.. apple è l'ultima della serie, ma credo ceh la maggior parte dei produttori abbiano messo ati su diverse linee di prodotti, mentre nvidia resta solo su alcune.. certo,in ambito professionale proprio non c'è storia, ma quella è un'altra storia.
tuttodigitale09 Marzo 2011, 12:53 #3
Originariamente inviato da: Kimera O.C.
Per me troppo presto e decisamente fuori luogo spingere verso un prodotto all-in-one "tutto fare = fare tutto e decisamente male"...IMHO

Telefoni che si spacciano per tablet, tablet spacciati per netbook ma qunado ci metti le mani sopra ti accorgi subito di aver perso il doppio, in tempo e in soldi

Ora è troppo presto ma Llano sarà un'apu che farà bene un pò di tutto (si parla di un ipc leggermente superiore rispetto ai Phenom II) e una gpu paragonabile ad una hd6630 mobility nei sistemi notebook (nei desktop potrebbe avere anche una potenza computazionale doppia per via del tdp meno stringente).

PS I tablet con l'apu C-50 e W7 sono a tutti gli effetti dei netbook, e visto che un'apu da 18W è in grado di fornire 7 ore di autonomia reale (vedi anandtech) con una comune batteria da 56Wh, credo che il c-50 con TDP da 5W farà meglio anche con il ridimensionamento della batteria
3ACKDOOR09 Marzo 2011, 13:43 #4
"ll recente debutto delle soluzioni MacBook Pro di Apple basate su architettura Intel Sandy Bridge potrebbe implicare per NVIDIA una contrazione della propria quota di mercato nel settore delle GPU discrete"

Si giá... se ne vendono talmente tanti di book pro che nvidia riachia di chiudere...
Sanno molto di spot queste frasi...
Commanders09 Marzo 2011, 13:49 #5
nei portatili le gpu discrete vanno piu che bene...considerando che molti utilizzano il laptop per il lavoro e non a giocare queste gpu sono piu che sufficiente. Meglio delle gpu integrate sulle motherboard insomma. Dura di piu anche l'autonomia.
hermanss09 Marzo 2011, 17:49 #6
Purtroppo le vga AMD peccano ancora molto per quanto riguarda il supporto sotto Linux rispetto alle Nvidia.
sbudellaman09 Marzo 2011, 18:01 #7
Forse è anche meglio dopo tutte le gpu nvidia mobile fallate. Sinceramente, se dovessi, prenderei ATI proprio per evitare problemi.
hardwarevip09 Marzo 2011, 20:27 #8
non so che dire
yossarian10 Marzo 2011, 14:59 #9
Originariamente inviato da: Sir.TEO
Due giorni fa sono uscite alcune news che dicevano esattamente il contrario e cioè che Nvidia aveva recuperato le quote perse a causa del primo Fermi e che AMD aveva nuovamente perso terreno... mettetevi d'accordo.


http://www.dvhardware.net/article48095.html

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^