Brusca frenata per NVIDIA: fatturato trimestrale tagliato del 18%

Brusca frenata per NVIDIA: fatturato trimestrale tagliato del 18%

Una domanda di schede video inferiore alle stime da parte dei videogiocatori e alcuni contratti per i datacenter non conclusi come previsto: NVIDIA rivede le stime per l'ultimo trimestre dell'anno, domandandosi quando il mercato ripartirà

di pubblicata il , alle 08:21 nel canale Schede Video
NVIDIAGeForce
 

NVIDIA ha rivisto al ribasso le proprie stime di fatturato per il proprio quarto trimestre dell'esercizio fiscale 2019, periodo che comprende i mesi di novembre e dicembre 2018, oltre che quello di gennaio 2019. L'azienda aveva inizialmente comunicato una stima prevista di fatturato pari a 2,7 miliardi di dollari per questo periodo, dato che è stato corretto in 2,2 miliardi. Si tratta di un taglio verso il basso del fatturato atteso di oltre il 18%, cifra considerevole che ha immediatamente generato un netto calo della quotazione delle azioni NVIDIA in borsa.

Sono varie le ragioni portate da NVIDIA a spiegare questa revisione al ribasso: sono le vendite di GPU della famiglia GeForce ad essere state impattate, onda lunga della domanda fuori dall'ordinario registrata sino alla metà del 2018 per via del fenomeno del cryptomining e che ha in seguito lasciato un gran volume di schede video basate su famiglia Pascal (GeForce GTX 1000) nei magazzini dei rivenditori.

NVIDIA è intervenuta assieme ai propri partner per cercare di vendere le schede ancora inevase, andando però incontro a dirette ripercussioni nelle vendite delle schede di nuova generazione basate su architettura Turing e appartenenti alla famiglia GeForce RTX.

Le schede GeForce RTX, inoltre, non hanno raccolto la domanda di mercato inizialmente sperata da NVIDIA complice i prezzi elevati e in generale una diffusione ancora troppo limitata del supporto alle tecniche di Ray Tracing, caratteristica tecnica che differenzia le soluzioni GeForce RTX dalle concorrenti.

NVIDIA ha riscontrato difficoltà anche nel business dei datacenter, in genere molto redditizio per l'azienda. La domanda di mercato è stata infatti influenzata da alcuni deal che non sono andati a termine nel trimestre, a motivo dell'incertezza economica a livello globale. Che lo scenario economico internazionale sia molto complesso al momento ha ripercussioni dirette non solo nella vendita a utenti privati, con la Cina ad esempio che non ha acquistato schede video come in passato e come previsto dalle stime, ma frena anche gli aggiornamenti e le nuove installazioni nei complessi datacenter a dispetto della sempre crescente domanda di soluzioni di elaborazione.

NVIDIA renderà disponibili i propri risultati finanziari trimestrali il prossimo 14 febbraio. In quella data saranno forniti i dati del quarto trimestre e dell'intero esercizio fiscale 2020, nonché una iniziale stima di cosa attendersi per i prossimi 12 mesi.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

54 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
gridracedriver29 Gennaio 2019, 08:48 #1
Chi l'avrebbbe detto mai ...

Legolas8429 Gennaio 2019, 08:59 #2
Sono contento. Il mercato GeForce è sempre stato fondamentale per l'azienda e con Turing hanno davvero esagerato, 2080 con prestazioni allineate alla 1080Ti allo stesso costo, e 2080Ti ad oltre 1000 Euro.

Il fatto che la concorrenza sia imbarazzante da anni non giustifica una politica del genere che ora gli si è, giustamente, ritorta contro.

Spero abbiano capito fin dove è lecito spingersi e tornino sui loro passi per la generazione di schede successiva.
Favuz29 Gennaio 2019, 09:09 #3
Nella fascia medio bassa non sono competitivi con amd (fino alla 590 diciamo), nella fascia media hanno proposto schede con lo stesso rapporto performance prezzo della serie precedente (grazie alla tecnologia Rtx che dopo 6 mesi è supportata da un gioco solamente), che pretendevano?
Io ero interessato alla 2060, ma 6 gb sono pochi in qhd in previsione futura, ho trovato una vega 56 nuova a 299 euro e ciao ciao a Nvudia
DakmorNoland29 Gennaio 2019, 09:10 #4
Come avevo predetto per Gsync e poi per questi prezzi assurdi, hanno avuto quello che si meritavano!!!

E meno male che qui nel forum tutti a darmi contro, infatti il thread Nvidia non lo frequento manco più, pur avendo una 1070... Spero che adesso un po' di gente qui si renda conto che Nvidia non è una divinità da venerare e sostenere ad ogni costo.

Intanto in AMD probabilmente staranno brindando.
rob-roy29 Gennaio 2019, 09:20 #5
Ottimo, vediamo se giubbottino di pelle cala le arie
sertopica29 Gennaio 2019, 09:20 #6
La parte piu' rilevante relativa alle numerose schede difettose e' stata accuratamente omessa.
Legolas8429 Gennaio 2019, 09:22 #7
Originariamente inviato da: sertopica
La parte piu' rilevante relativa alle numerose schede difettose e' stata accuratamente omessa.


Credo che se anche non ci fosse stato il problema delle schede difettose il calo ci sarebbe stato comunque... non puoi vendere una GeForce a più di 1000 euro....
DukeIT29 Gennaio 2019, 09:25 #8
E tutto questo accade nonostante il mercato avesse ormai fame di novità, visto che, ad arte, avevano mantenuto la vecchia generazione di VGA, bullandosi degli acquisti dei miners e fregandosene del loro vero target.
Per fortuna il mercato ad un certo punto ha cominciato a dare risposte a questa politica di aumenti indiscriminati. Ora speriamo vengano recepite, ma non con piccoli sconti sul prezzo.
elgabro.29 Gennaio 2019, 09:25 #9
ROTFL
DakmorNoland29 Gennaio 2019, 09:26 #10
Originariamente inviato da: sertopica
La parte piu' rilevante relativa alle numerose schede difettose e' stata accuratamente omessa.


Ah questa me l'ero persa, costano tanto e sono pure difettose?

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^