Brillanti risultati per ATI nell'ultimo trimestre

Brillanti risultati per ATI nell'ultimo trimestre

Forte crescita di fatturato e utili netti per l'azienda canadese rispetto a un anno fa; valide aspettative anche per il prossimo trimestre

di pubblicata il , alle 09:57 nel canale Schede Video
ATI
 

ATI Technologies ha annunciato risultati decisamente positivi per il secondo trimestre fiscale del proprio esercizio 2005, con una crescita del 31% nel fatturato e del 20% nei profitti netti rispetto allo spesso periodo dello scorso anno.

Nel corso del periodo in oggetto, il fatturato è salito sino a circa 608 milioni di dollari, spinto dalle vendite sia nel segmento dei personal computer che in quello dell'elettronica di consumo. In entrambi ATI vanta una completa famiglia di prodotti, per differenti segmenti di mercato.

Le premesse per il terzo trimestre dell'esercizio fiscale 2005 parlano di un volume di fatturato previsto tra i 560 milioni e i 600 milioni di dollari USA. Tale valore sarà spinto dalle vendite nel settore consumer per dispositivi di elettronica di consumo, con un calo nel settore dei PC legato all'andamento ciclico del mercato in questo periodo.

Fonte: eetimes.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

305 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Max Power25 Marzo 2005, 10:29 #1
Qui ci vuole un bell' ATI RULEZ
Dias25 Marzo 2005, 11:01 #2
Era meglio se fossero in perdita, forse sarebbe stata la volta buona che miglioravano i driver.
Con i vari problemi che ho avuto con OpenGL, Ati attualmente non rappresenta una scelta per me.
Rubberick25 Marzo 2005, 11:03 #3
Mi fa piacere... un'azienda seria che fa le cose per bene!
Praetorian25 Marzo 2005, 11:08 #4
io problemi con i driver nn ne ho avuti....mai
Maury25 Marzo 2005, 11:09 #5
Originariamente inviato da Dias
Era meglio se fossero in perdita, forse sarebbe stata la volta buona che miglioravano i driver.
Con i vari problemi che ho avuto con OpenGL, Ati attualmente non rappresenta una scelta per me.




Scusa e che problemi hai in OpenGL ?

Verso i Catalyst c'è poco da dire, sono dei grandi driver, maturi e performanti, attualmente superiori ai ForceWare
DjLode25 Marzo 2005, 11:13 #6
Cavolo ancora dopo mille mila anni questa storia dei driver
eliogolf25 Marzo 2005, 11:14 #7

:)

ati rulez...i driver sono molto melgio dei foriceware..poi i forceware ne escono 1000000 alla settimana e non sai quali mette..almeno i ati una volta al mese......poi dai 4.12 ai 5.1 hanno fatto un passo da gigante..a me hl2 non scatta + al massimo con una 9600pro e nfsu2 lo posso mettere a medi-alto da basso-medio....per ora ho ancora i 5.1...mi vanno una bomba...e non ho voglia di cambiarli ...sono felice che ati ha questi gudagni,magari fa la x900xtpe cosi la x800pro vivo si abbassa a 300€ XD cosi prendo la shappire toxic *_* ps -- ATI RULEZ
Maury25 Marzo 2005, 11:26 #8
Originariamente inviato da DjLode
Cavolo ancora dopo mille mila anni questa storia dei driver



Potremmo vivere senza ?
Goku^9025 Marzo 2005, 11:29 #9
Io ho una 9800 pro overckloccata che va una bomba, prende piu punti ad aquamark di una 6800 liscia e ho intenzione di tenermela ancora a lungo.Magari i driver non sono come quelli di nvidia, ma ati fabbrica delle schede migliori.
DjLode25 Marzo 2005, 11:40 #10
Originariamente inviato da Maury
Potremmo vivere senza ?


Bhè però almeno mi aspetto che ora qualcuno tiri fuori la storia di Quack

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^