ATI R600 con raffreddamento a liquido

ATI R600 con raffreddamento a liquido

Water cooling per le schede R600 top di gamma, opzione che permetterà ai partner AIB di meglio diversificare la propria gamma di prodotti

di pubblicata il , alle 09:03 nel canale Schede Video
ATI
 

Una delle vie attraverso le quali i partner AIB di AMD potranno proporre versioni custom delle proprie schede video basate su GPU R600, attese al debutto nel corso dei prossimi due mesi, è quello di perfezionare il sistema di raffreddamento di default.

Quale metodo migliore se non l'utilizzo di un kit a liquido? Il kit raffigurato in questa immagine è sviluppato da Aavid Thermalloy, ma anche Aavid sta sviluppando una soluzione simile attesa al debutto nel mese di Maggio.

R600WC-1.jpg (61207 bytes)

Il sistema è completamente integrato: sul PCB della scheda video dono montati due waterblock, che raffreddano memoria video, circuiteria di alimentazione e GPU, oltre ad una piccola pompa che forza la circolazione del liquido all'interno del circuito.

Il calore viene smaltito verso l'esterno da un radiatore in alluminio, direttamente collegato ai due waterblock attraverso tubi sufficientemente lunghi: questo permette di montare il radiatore nella parte posteriore del case, nell'area tipicamente utilizzata per montare la ventola di estrazione posteriore.

Fonte: VR-Zone.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

35 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Kintaro7026 Marzo 2007, 09:13 #1
Non riesco a vedere l'immagine, ho problemi io, o il link a R600WC-1.jpg non c'è proprio?
Mirkochip26 Marzo 2007, 09:15 #2
Capisco il lunedì mattina ma almeno controllare le foto...

Comunque ben venga il raffreddamento a liquido a patto di non far alzare troppo il prezzo

edit: ecco l'immagine http://www.hwupgrade.it/immagini/R600WC-1.jpg
redeagle26 Marzo 2007, 09:17 #3
Originariamente inviato da: Mirkochip
Capisco il lunedì mattina ma almeno controllare le foto...


Hey, relax baby.
ZannaMax26 Marzo 2007, 09:22 #4
azz... di lunedì mattina siete già tutti presi male
...cmq sicuramente per questo tipo di schede video che saranno top di gamma, faranno prezzi assurdi...
ormai nn si sa più come raffreddarle... arriveremo all'azoto liquido
LuPellox8526 Marzo 2007, 09:26 #5
se al lunedì mattina ci si scalda gia così bisognerà montarlo sugli utenti il raffreddamento a liquido


comunque, una volta lo standard era il raffreddamento ad aria, il liquido era un surplus per gli enthusiast.. e pochi (ma pochi veramente) ne conoscevano l'esistenza, per alcuni i "computer raffreddati ad acqua" erano una leggenda, e il liquido dava davvero la possibilità di andare oltre come capacità di overclock..

ora piano piano pare lo stiano facendo diventare il default!
ma cacciate schede meno calorose!
mak8126 Marzo 2007, 09:29 #6
cmq nn va la foto...avrei prefretio però lanciassero il modello normale almeno....
Eraser|8526 Marzo 2007, 09:41 #7
chissà quant'è la sezione dei tubi.. conoscendo queste soluzioni, penso proprio che mettono su tubicini da 8mm e pompe dei puffi.. ma dico usare i classici tubi (e relativi raccordi) da 12mm no eh?
Portocala26 Marzo 2007, 09:43 #8
mak, non tutte le r600 usciranno con il raffreddamento al liquido :|
il link per vedere la foto è questo: http://www.hwupgrade.it/immagini/R600WC-1.jpg nel caso non te ne fossi accorto



bella belva
Portocala26 Marzo 2007, 09:46 #9
nota:

l'altro giorno c'era la campagna per la poca acqua nel mondo e lo spreco che ne facciamo e Amd fa vedere una scheda a raffreddamento liquido.

:|
Eraser|8526 Marzo 2007, 09:51 #10
ma lol.. fosse acqua corrente ti darei anche ragione.. ma è chiuso il circuito lì dentro non c è nemmeno 1lt di acqua

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^