ATi incrementa gli ordini per TSMC e UMC

ATi incrementa gli ordini per TSMC e UMC

Nel corso dell'anno ATi intende intensificare la richiesta di produzione delle schede verso i propri partner taiwanesi

di pubblicata il , alle 14:23 nel canale Schede Video
ATI
 

ATI Technologies, nel corso di quest'anno, dovrà incrementare in modo significativo i propri ordini ai partner produttivi TSMC e UMC come dichiarato anche dal CEO KY Ho. Il CEO ha affermato che l'azienda non cerca alcuno altro accordo con produttori di chip come IBM, ed i propri ordini verso i due produttori di chip taiwanesi aumenteranno considerevolmente rispetto allo scorso anno.

Tutti i chip a 0.13 e 0.15 micron sono stati prodotti da TSMC, nonostante la compagnia abbia iniziato la produzione di alcuni RV280 da UMC, con processo a 0.15 micron.

E' noto ormai che nVidia ha siglato la scorsa settimana un accordo con IBM per la produzione delle nuove schede GeForce FX basate sul chip NV35. Ho ha confermato di essere a conoscenza dei rumors secondo i quali nVidia avrebbe mostrato disappunto per quanto riguarda la produzione a 0.13 micron da parte di TSMC. Ho stesso ha dichiarato che ritiene buona l'attuale qualità realizzativa dei chip a 0.13 micron e che prestà potrà raggiungere livelli ancora migliori.

Attualmente i prodotti di ATi sono realizzati mediante l'impiego di wafers di TSMC da 12 pollici con processo a 0.13 micron, e la nuova scheda Radeon 9600 sarà sviluppata e prodotta con questa tecnologia., mentre la Radeon 9200 è prodotta con processo a 0.15 micron.

ATi, inoltre, ha detto di non prendere in considerazione la produzione a 90 nanometri fino all'anno 2004.

Fonte: Digitimes

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

7 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
cagliostro03 Aprile 2003, 15:01 #1
Ho stesso ha dichiarato .....
mi sfugge la logica ...
il lambrusco a pranzo è un toccasano però se non ci bevi sopra il caffe a gravi effetti collaterali
sanitarium03 Aprile 2003, 15:08 #2
"Ho" è il CEO di ATi, cosa ti sfugge?

Ky Ho: l'uomo col nome più corto che esista sulla faccia della terra!

Rob8003 Aprile 2003, 15:17 #3
ahahahahah :-D
cagliostro03 Aprile 2003, 15:53 #4
"Ho" è il CEO di ATi, cosa ti sfugge?

Ky Ho: l'uomo col nome più corto che esista sulla faccia della terra!

ammetto il caffè non l'ho bevuto io ......

ma più che un nome il suo è una sigla....
l'hanno almeno messo nei guinnes dei primati ?
sanitarium03 Aprile 2003, 16:23 #5
Originally posted by "cagliostro"

"Ho" è il CEO di ATi, cosa ti sfugge?

Ky Ho: l'uomo col nome più corto che esista sulla faccia della terra!

ammetto il caffè non l'ho bevuto io ......

ma più che un nome il suo è una sigla....
l'hanno almeno messo nei guinnes dei primati ?


Ci stanno lavorando!

WarDuck03 Aprile 2003, 23:57 #6
Hanno problemi di spazio, non sanno dove inserirlo
Jaguarrrr04 Aprile 2003, 00:18 #7
LOLLISSIMO warduck !!!

ATi, inoltre, ha detto di non prendere in considerazione la produzione a 90 nanometri fino all'anno 2004


ma andate a ... pensate ai 0.13 !!!

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^